Teatro giovanile accademico russo, Mosca, Russia

Il Russian Academic Youth Theatre dell’Ordine di Lenin (RAMT) è un’istituzione di bilancio dello stato federale della cultura nel campo dell’arte teatrale drammatica per bambini e ragazzi a Mosca. È stata fondata nel 1921. Dal 1980, il direttore artistico è stato Alexey Borodin.

Storia
Nella primavera del 1918, la 15enne Natalia Sats, che era già stata attrice dello Studio teatrale Alexander Griboedov, si rivolse alla sezione teatro e musica del Consiglio comunale di Mosca in cerca di lavoro, dove Platon Kerzhentsev, un membro del consiglio del Commissariato popolare per l’educazione, la invitò a dirigere il settore dei bambini. Per diversi mesi, Natalia Sats ha organizzato concerti per bambini. Ma non sono stati gli attori teatrali, ma gli artisti circensi che hanno risposto ai posti vacanti in tali spettacoli. Per questo motivo, Natalia Sats ha deciso di creare il primo teatro per bambini e ha fatto appello al Consiglio comunale di Mosca con questa idea. I funzionari hanno preso in considerazione l’idea in modo tempestivo, ma dopo lunghe discussioni e tagli di bilancio nel teatro, hanno fornito una piccola stanza per l’ex teatro in miniatura a Mamonovsky Lane, edificio 10.

Prima di iniziare i lavori, è stato necessario isolare e padroneggiare la stanza, nonché riparare il tetto che perde. Henrietta Pascar, ex ballerina di tango proveniente da Parigi, è stata nominata a capo del teatro. A molti attori Henrietta Pascar non piacevano e per tre anni a teatro non potevano lavorare con loro.

Nella grande sala fu creata una stanza delle marionette e nella stanza successiva furono installati uno schermo e un dispositivo per il teatro delle ombre. La cabina del teatro del prezzemolo si trova in una cavità speciale: è stata la prima sala ad essere aperta. Il teatro delle marionette iniziò a lavorare nel novembre dello stesso anno con un’esibizione basata sull’opera teatrale di David Korolkov, scritta appositamente per il teatro. L’apertura è stata modesta, con l’inizio del lavoro, il team è stato congratulato dal regista Vsevolod Meyerhold. Più tardi, due spettacoli furono seguiti dal Commissariato per l’Educazione del Popolo Anatoly Lunacharsky e suggerì che Natalia Sats elaborasse una stima per il teatro di stato con nuove attrezzature, una compagnia permanente, un’orchestra e un’unità pedagogica. Nel 1920 il Commissariato popolare emanò un decreto sulla riorganizzazione dei primi bambini s Teatro del Consiglio Comunale di Mosca nel primo Teatro per bambini dello Stato. Poco dopo scoppiò uno scandalo a causa dell’esibizione del tango di Henrietta Pascar con un fiore rosso nella commedia “Mowgli”. Natalia Sats era categoricamente contraria all’uso di balli per adulti nelle esibizioni per bambini, dopo aver litigato con Pascar, ha lasciato e ha iniziato a creare un nuovo teatro per bambini. Dopo qualche tempo, la stessa Pascar fu rimossa dalla carica di direttore e tornò a Parigi. ha lasciato e ha iniziato a creare un nuovo teatro per i bambini. Dopo qualche tempo, la stessa Pascar fu rimossa dalla carica di direttore e tornò a Parigi. ha lasciato e ha iniziato a creare un nuovo teatro per i bambini. Dopo qualche tempo, la stessa Pascar fu rimossa dalla carica di direttore e tornò a Parigi.

La fondazione del teatro
Nella primavera del 1921, Natalia Sats aprì il Teatro per bambini di Mosca. Ufficialmente, è stato creato sulla base di una decisione della commissione del Commissariato popolare per l’educazione e del Soviet di Mosca sulla politica teatrale del 19 novembre 1921. L’opera teatrale per la prima rappresentazione basata sul racconto di Sakarias Topelius “La perla di Adalmina “è stato scritto da Ivan Novikov, diretto da Nikolai Volkonsky e Natalia Sats. Gli artisti sono stati invitati dal teatro intitolato a Vera Komissarzhevskaya. A causa della mancanza di locali, le prove furono costrette ad essere eseguite nell’ufficio della sezione teatro e musica dopo la fine del dipartimento – dalle sei di sera alla sera. Per molto tempo Natalia Sats stava cercando una stanza adatta per il teatro, fino a quando non trovò il fatiscente edificio abbandonato del cinema Ars vicino a Mamonovsky Lane.

Natalia Sats fece un accordo sul trasferimento dell’edificio al Comune di Mosca per un teatro per bambini e assegnò Anatoly Lunacharsky per la firma. Non gli importava, ma il Commissariato popolare per l’educazione si rifiutò categoricamente di rinunciare all’edificio. La disputa raggiunse il Presidio del Consiglio di Mosca, dove Sats sostenne, ma compromise e assicurò l’ex cinema “per un teatro per bambini con il diritto di affittare i loro locali la sera ad altre organizzazioni per ottenere risorse materiali aggiuntive”. L’edificio iniziò a essere rinnovato e al teatro fu temporaneamente assegnata una sala a Bolshaya Dmitrovka, dove all’inizio di giugno 1921 si tenevano le prime prove.

Il teatro ha dovuto provare il teatro nell’edificio Ars rinnovato dalla mattina fino alle cinque di sera, e poi un cinema ha funzionato fino alla sera. I lavoratori dell’Arsa non erano contenti della vicinanza al teatro per bambini e per lungo tempo hanno cercato di riconquistare completamente l’edificio. Secondo loro, gli spettacoli per bambini hanno prodotto scarsi profitti e “hanno minato la partecipazione al cinema più comodo della capitale”. Gli attacchi sono cessati dopo che un articolo del giornalista Mikhail Koltsov sulla necessità di un teatro per bambini è apparso sul giornale Pravda.

Conversione
Nel 1935 fu studiata la questione della creazione del Central Children’s Theatre (DTC) sulla base del Moscow Children’s Theatre. La commissione ha approvato il progetto all’inizio di febbraio e ha assegnato i locali dell’ex Moscow Art Theatre 2 in Piazza Sverdlov sotto l’MDC. Ufficialmente, il teatro fu trasformato da una decisione del Consiglio dei Commissari del Popolo dell’URSS e del Comitato Centrale del Partito Comunista All-Union dei bolscevichi del 27 febbraio 1936 e fu aperto il 5 marzo dello stesso anno. In questo giorno, la prima dell’opera teatrale “Serge Sagittarius” basata sull’opera teatrale di V. Lyubimova.

Oggi, per la prima volta, si alza il sipario del Central Children’s Theatre, creato per decisione del Consiglio dei commissari del popolo dell’URSS e del Comitato centrale del PCUS (B.). Il partito e il governo hanno fornito al Central Children’s Theatre uno dei migliori edifici teatrali della capitale con un palcoscenico ben attrezzato, un grande auditorium e un ampio foyer, in cui è possibile organizzare per i bambini uno spettacolo teatrale meraviglioso e un divertimento vacanza. Nella loro decisione di creare questo teatro, l’SNK dell’URSS e il Comitato centrale del Partito Comunista All-Union dei bolscevichi hanno sottolineato che l’organizzazione e lo sviluppo del Teatro centrale per bambini “è di fondamentale importanza culturale”.

Il suo significato è determinato dal suo nome. Dovrebbe essere il teatro centrale dei bambini. Il teatro per bambini come lo conosciamo ora è nato per la prima volta in Unione Sovietica. Durante gli anni della rivoluzione, oltre al primo, creato da un pioniere e l’iniziatore di questa grande opera, il Natalia Sats Theater for Children, ha organizzato circa 60 teatri per bambini. Il viaggio dell’anno scorso di Natalia Sats all’estero è stato accompagnato da articoli pieni di stupore e ammirazione per il teatro per bambini in URSS. Sotto l’influenza del Moscow Theater for Children, il primo teatro per bambini è stato recentemente organizzato a Praga.
– Il quotidiano “Izvestia”, 5 marzo 1936

Natalia Sats ha lavorato come direttore artistico e direttore del Teatro per bambini di Mosca dal 1921 al 1937 e ha messo in scena diciassette spettacoli. Il 21 agosto 1937 fu arrestata come moglie di un traditore nella Patria e mandata in un campo di lavoro forzato per cinque anni. Il direttore del teatro era EN Vaneeva, e il direttore artistico era l’attore e direttore del 2 ° Vladimir Dudin di Mosca Art Theater.

Evacuazione a Kuzbass
Nel novembre 1941, a causa di operazioni militari vicino a Mosca, il teatro fu evacuato a Kuzbass. Durante la guerra, il repertorio fu cambiato: furono mostrate esibizioni per soldati feriti, lavoratori posteriori e reclute che andavano al fronte. Le recensioni erano diverse, ma anche i critici hanno riconosciuto l’importanza del teatro.

Il teatro ha aperto la stagione del ventesimo anniversario nella piccola città mineraria di Kiselevsk. Circa 20 persone rimasero nella troupe, molte delle quali lavoravano nonostante la distrofia e l’esaurimento, che erano iniziati per mancanza di cibo. Ognuno doveva combinare il proprio lavoro con quello dei colleghi che erano andati in primo piano. La prima rappresentazione fu mostrata il 31 dicembre 1941 nel locale Club dei Minatori e gli attori furono gradualmente ricordati dai nomi e cognomi dei loro personaggi. Diversi attori ne hanno approfittato per iscriversi come volontari al fronte sotto “pseudonimi”, ma il comandante della squadra di reclutamento ha capito la situazione in tempo e ha restituito i “fuggitivi” a teatro – il lavoro degli artisti era estremamente importante per residenti locali, evacuati lavoratori posteriori e soldati feriti che sono stati curati negli ospedali locali.

Nel 1942, il teatro mostrò sette nuove esibizioni e riprese altre sette vecchie. Oltre alle esibizioni, la troupe era impegnata con bambini in circoli, studi, gruppi amatoriali, aiutava i feriti a scrivere e leggere lettere e li introduceva anche alle opere classiche quotidianamente. Come molti altri gruppi, il teatro ha accantonato parte delle entrate per il fronte. Nell’aprile 1943 raccolsero 50 mila rubli, che furono fabbricati e inviati al fronte per conto di CDT.

Allo stesso tempo, una troupe teatrale di otto artisti lavorava nelle unità militari avanzate, che non solo mostravano spettacoli, ma combatteva anche con il resto dei soldati. Il team di prima linea ha mostrato “più di 60 spettacoli e concerti sui fronti Voronezh e Stalingrado e fatto tre viaggi al 3 ° ucraino e 2 ° fronte del Baltico”.

Il concerto della brigata in prima linea si distingue per il grande calore, la profonda attualità <...> La squadra di artisti è recentemente arrivata dal fronte. E questo dà un sapore particolarmente sincero alle cose eseguite.
– Il giornale “For Coal!”, 24 marzo 1943

Secondo quanto riferito, durante l’evacuazione, la troupe ha tenuto 467 spettacoli e concerti, 1214 spettacoli d’arte in reparti per soldati feriti e organizzato tre spettacoli di spettacoli amatoriali dell’Armata Rossa. Tra gli spettacoli c’erano, ad esempio, “Lyubov Yarovaya”, “Jokers”, “Fatal Hour”, “Day of the Living”, “Great Expectations”, “Russian People”, “Stage per bambini – 2 ore senza interruzioni dall’esperienza. nonno “,” Trucchi “Skapena”, “Sottobosco”, “Racconti”, “Venti anni dopo”, “Allievo”, “Professor Polezhaev”, “Jean Fearless”.

Anni del dopoguerra
Nell’ottobre del 1943, il teatro tornò a Mosca, dopo di che la troupe era diretta da Leonid Volkov. Nel teatro fu aperta una scuola-studio, in cui venivano formati futuri artisti collettivi, con insegnanti del Moscow Art Theatre e del Bolshoi. Allo stesso tempo, gli artisti hanno dovuto rannicchiarsi per sei mesi in luoghi temporanei: durante l’assenza della troupe, l’edificio vuoto è stato trasferito al Maly Theatre. Per altri quattro anni, le esibizioni dovevano essere esposte in una piccola stanza di Pushkin Street. Il teatro tornò al suo edificio nativo nel 1947, quando la compagnia era parzialmente cambiata e il numero di drammaturghi e registi era aumentato.

Nel 1948, l’attrice del Teatro d’Arte di Mosca Olga Pyzhova divenne la direttrice artistica e Konstantin Shah-Azizov fu nominato nuovo direttore. Nel 1950, la regista Maria Knebel ottenne un lavoro nel teatro e cinque anni dopo divenne la nuova direttrice del teatro e invitò Anatoly Efros e Oleg Efremov a lavorare. Entrambi i registi dopo molti anni di lavoro nel team sono andati a creare i propri teatri. Nel 1960 Maria Knebel lasciò la carica di leader, ma nel 1966 tornò e lavorò per due anni come direttore principale. Dopo il suo licenziamento, la regista Konstantin Shah-Azimov ha combinato entrambe le posizioni fino alla sua morte nel 1974. Successivamente, Vladimir Kuzmin è diventato il direttore artistico del teatro e il regista è Vladimir Poluparnev. Quando hanno iniziato a esibirsi in spettacoli per la scuola, ma anche per adolescenti e genitori.

Dal 1975 al 1985, il direttore del teatro è stato Sergey Yashin, dal 1980 il direttore artistico della Central House of Artists è stato Alexey Borodin. Nel 1987, il teatro ha ricevuto il titolo di Academic e nel 1992 è stato ribattezzato Russian Academic Youth Theater (RAMT).

Negli anni del dopoguerra, al pubblico sono state presentate le esibizioni “Figlio del reggimento” basato sul lavoro di Valentin Kataev, “Volodya Dubinin” basato sul romanzo di Lev Kassil e Max Polyanovsky, “Somewhere in Siberia” basato sull’opera teatrale di Irina Iroshnikova, “Forgotten Dugout” basato sull’opera teatrale di Sergei Mikhalkov, “Young Guard” basato sul romanzo di Alexander Fadeev, “Salute” basato sull’opera teatrale di Y. Yakovlev, “Siamo fedeli a questo ricordo”, ” Alpine Ballad ”tratto dal romanzo di Vasil Bykov,” Alyosha ”basato sulla sceneggiatura di Valentin Yezhov e Grigory Chukhrai“ Ballad about a soldier ”.

Modernità
Alla fine di dicembre 2017, un nuovo, quarto, palcoscenico, chiamato la Stanza Bianca, è stato aperto nel teatro. La prima esecuzione è stata “Konovalov”, basata sulla storia di Maxim Gorky. Una prova aperta ha avuto luogo il giorno dell’apertura della scena. Lo stesso giorno, il teatro è stato premiato con un certificato del Potanin Charity Fund per la creazione di un fondo di supporto RAMT, creato su iniziativa della regista Sofia Apfelbaum.

Nel dicembre 2017, Sofya Apfelbaum è stata accusata di coinvolgimento nel caso penale di appropriazione indebita di fondi statali assegnati nel 2011-2014 alla società autonoma senza fini di lucro Seventh Studio. In quegli anni, è stata direttrice del Dipartimento di sostegno statale per l’arte e l’arte popolare del Ministero della Cultura della Russia. Il principale accusato del caso è il direttore artistico del teatro “Gogol-center” di Kirill Serebrennikov. L’inchiesta ha ritenuto che Sophia Apfelbaum, insieme a Kirill Serebrennikov, a nome del ministero della Cultura, ha firmato accordi sulla fornitura di sussidi al Settimo Studio per 214 milioni di rubli e ha coordinato la documentazione di segnalazione “, che ha contribuito al furto di Serebrennikov e fondi di bilancio di altre persone per un importo di almeno 68 milioni di rubli “. A partire da giugno 2018, Sophia Apfelbaum è agli arresti domiciliari. Da maggio 2018, Yegor Peregudov è diventato il direttore principale del teatro.

Premi e riconoscimenti
Il Russian Academic Youth Theater è stato più volte premiato per il suo contributo allo sviluppo dell’arte teatrale. Quindi, gli è stato assegnato il Premio della città di Mosca, il Certificato d’onore del Presidente della Russia, il Premio Internazionale Stanislavsky, il Pettorale del Ministero della Cultura, l’apprezzamento del Sindaco di Mosca, il Premio del Presidente della Russia nel campo della letteratura e dell’arte per opere per bambini e giovani, il Premio del governo della Russia, il Premio dell’Unione dei lavoratori teatrali della Russia, il premio teatrale “Crystal Turandot”, “Stella del teatro”, “Arlecchino” e molti altri . Il RAMT è diventato anche il primo vincitore del premio dell’Associazione dei critici teatrali di Mosca presso il fondo di beneficenza Oleg Efremov “Per risultati nel campo dell’arte teatrale”.

Tags: