Museo Wings of Liberation, Best, Paesi Bassi

Il museo Wings of Liberation (Historia Park – Museum Bevrijdende Vleugels) non è un normale museo del tempo di guerra, è un museo sulla liberazione. Si trova nei boschi tra Best e Son, non solo per gli splendidi dintorni, ma anche per l’importanza storica di questa posizione. Nel 1944, migliaia di soldati americani furono sbarcati qui, sia come para-truppe che in alianti. Sono stati trasportati dagli aerei, quindi in realtà sulle Ali della Liberazione! Operazioni analoghe sono state condotte in altre parti del sud dei Paesi Bassi durante l’operazione Market Garden, e insieme hanno segnato l’inizio della liberazione dei Paesi Bassi dalla seconda guerra mondiale.

Il Museo delle Ali di Liberazione è un museo in Best. Il museo è dedicato alla Seconda Guerra Mondiale e in particolare all’Operazione Market Garden. Liberating Wings ha una collezione speciale che include carri armati, aeroplani, diorami, fotografie e armi che sono state effettivamente utilizzate durante l’Operazione Market Garden.

Il museo si trova nell’area dove i soldati della 101a divisione aviotrasportata americana sbarcarono durante l’operazione. Anche se la battaglia ad Arnhem alla fine fallì, l’operazione Market Garden portò speranza per la parte occupata dei Paesi Bassi, e alla fine la guerra finì entro un anno. Il museo, che è ospitato in un ex complesso MOB sulla strada tra Best e Son, mostra non solo la storia dell’operazione, ma anche informazioni più ampie sulla Seconda Guerra Mondiale nei Paesi Bassi, in particolare sull’occupazione, l’oppressione e la liberazione finale.

In vari diorami, divisi in un numero di sale, sono state allestite scene della Seconda Guerra Mondiale, complete di uniformi originali, veicoli, aeroplani e altri oggetti del periodo bellico. Ci sono anche foto e film da vedere. Visite guidate al museo sono organizzate regolarmente.

Il Museo Wings of Liberation è nato da una mostra temporanea organizzata nel 1984 in occasione del 40 ° anniversario dell’operazione Market Garden di Jan Driessen (1921-2010) a Veghel. Grazie al suo grande successo, la collezione di Driessen fu ospitata in un museo permanente a Veghel. Espandendo la collezione, lo spazio di Veghel divenne troppo piccolo e nel 1996 il Ministero della Difesa rese disponibile l’attuale posizione. Nel settembre 1997 il museo è stato aperto nella sua posizione attuale alla presenza del principe Bernhard.

Storia
Dal 1997, Museum Wings of Liberation si trova nella posizione attuale di Best. Tuttavia, un’intera storia ha preceduto questo!
Il Museo Wings of Liberation è nato da una mostra temporanea, organizzata in occasione del 40 ° anniversario dell’operazione Market Garden di Jan Driessen (1921 – 2010) a Veghel. La mostra è stata un così grande successo che è stato deciso di mettere la sua collezione in un museo. Il museo si trovava a Veghel dal 1984 al 1996

Sotto la direzione di Jan Driessen, il museo è stato ampliato nel corso degli anni. Di conseguenza, lo spazio di Veghel in quei giorni non era più sufficiente e una nuova posizione era attesa. Il segretario di Stato alla Difesa Gmelich Meiling ha dato la sedia e il fondatore del museo Jan Driessen l’opportunità di creare il museo nel bellissimo ex complesso di mobilitazione al Sonseweg in Best. Nel 1996 hanno iniziato la mossa. Mercoledì, 17 settembre 1997, il museo è stato riaperto nella nuova sede alla presenza del principe Bernhard, Sua Altezza Reale dei Paesi Bassi.

Nel 2009 ha avuto luogo un importante rinnovamento del museo. Le sale sono state costruite e rinnovate, i veicoli sono stati rinnovati e la collezione ampliata. Inoltre, l’ingresso e l’area della reception sono stati radicalmente rinnovati. Il lavoro è stato in gran parte realizzato da volontari del Museo delle Ali di Liberazione e ha richiesto diversi mesi. Nell’aprile 2009 il museo è stato riaperto al pubblico.

Collezione:
Torna al tempo della liberazione: motori deliranti di aerei da combattimento, piloti eroici e paracadutisti americani.

In mostra ci sono un V1, un aliante Waco CG-4, vari veicoli militari americani e tedeschi, cannoni antiaerei e un riflettore tedesco. In un trainer di collegamento è possibile eseguire un volo di simulazione in un vero cockpit Dakota.

Il museo aveva anche un Dakota C-47, ma quell’aereo fu distrutto durante il trasporto verso la posizione del musical Soldier of Orange. Il Dakota è finito sotto un viadotto durante questo trasporto.

La particolarità della collezione di Wings of Liberation è che comprende veicoli, macchine, aerei e altri materiali utilizzati durante l’operazione Market Garden. Alcuni esempi di ciò che puoi ammirare sono:
Aeromobili unici, tra cui il Dakota C-53.
Veicoli e carri armati Caterpillar, tra cui un carro armato Sherman e un carro armato T-34 dell’esercito sovietico
Un aliante schiantato (Waco), parti di alianti e intuizione sull’uso di questo.
molti veicoli dell’esercito tra cui jeep, camion di rimorchio, motori e accessori.
Ampia raccolta di armi, compresi cannoni anti-aerei (incluso Flak 88), cannoni e munizioni.
Ampia esposizione con immagini fotografiche dalla WW2 / Market Garden
Diorami e decori veritieri, che riporti indietro nel tempo.

Museo delle ali di liberazione
Operation Market Garden è uno degli eventi militari più importanti della storia olandese. Nel settembre del 1944, le truppe alleate con le truppe “alianti” e il materiale lasciarono i paesi sul posto che ora si trova proprio accanto al Museo Ali della Liberazione. Segui le orme degli eroi della 101a divisione aviotrasportata e rivivi la storia che porterebbe alla liberazione dei Paesi Bassi meridionali. “Qui ti viene ricordato un tempo che non dovremmo mai dimenticare”, dice un visitatore precedente.

“Luogo impressionante ricco di storia importante”
Il museo fa parte di un vasto complesso in mezzo al bosco. In varie sale apprenderai questa imponente operazione e vedrai aerei, caterpillar, carri armati, alianti, jeep dell’esercito, motori Zündapp, cannoni antiaerei, cannoni e munizioni che furono effettivamente usati alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Sulla grande terrazza della Brasserie ‘t Boshuys fai il pieno di te mentre ti godi un gustoso pranzo, un caffè con torta o una cena deliziosa. E soprattutto per i bambini: un parco giochi con un vero castello di gioco – con ponte levatoio! – e varie attrezzature da gioco.

Impara a volare da solo!
A causa delle numerose attività è anche possibile – prima della visita – compilare l’escursione completamente. Se si contatta il museo in anticipo, è anche possibile fare un tour in un veicolo militare storico. Assicuratevi di visitare la Paulushoeve, dove sono atterrati gli alianti, e molti altri monumenti commemorativi attorno al museo. E nella stanza del simulatore di volo entri nell’abitacolo di uno degli aerei storici e impari a volare!

Tags: