Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design, Oslo, Norvegia

Il Museo Nazionale d’Arte, Architettura e Design di Oslo è il museo nazionale d’arte norvegese.

È stato istituito il 1 ° luglio 2003 attraverso la fusione del Museo norvegese di architettura, del Museo delle arti decorative e del design, del Museo di arte contemporanea, della National Gallery of Norway e delle National Touring Exhibitions.

Il Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design conserva, conserva, espone e promuove la conoscenza del pubblico, le più vaste collezioni norvegesi di arte, architettura e design. Mostra mostre permanenti di opere provenienti dalle proprie collezioni e mostre temporanee che incorporano opere prestate altrove. Le sedi espositive del Museo di Oslo sono la National Gallery, il Museum of Contemporary Art, il National Museum – Architecture e il Museum of Decorative Arts and Design. Il programma del museo comprende anche mostre che si svolgono sia all’interno che oltre i confini della Norvegia.

La National Gallery e il Museum of Contemporary Art

L’arte antica e moderna è esposta alla National Gallery, arte contemporanea al Museum of Contemporary Art. L’enfasi principale della collezione è sulla pittura e scultura norvegese del 19 ° secolo. Il museo ospita anche una vasta collezione di disegni e stampe di artisti norvegesi e internazionali. I punti salienti della collezione includono importanti opere di Edvard Munch, tra cui The Scream. Altri artisti importanti sono J.C. Dahl, Adolph Tidemand, Hans Gude, Harriet Backer e Christian Krohg. Le collezioni del XX secolo illustrano lo sviluppo delle belle arti norvegesi con riferimento a opere chiave dell’arte nordica e internazionale nei campi della pittura, scultura, fotografia, video e altri media. Al centro della collezione di arte contemporanea internazionale c’è l’installazione permanente di Ilya Kabakov L’uomo che non ha mai abbandonato nulla (1988-1995).

Il Museo Nazionale – Architettura

Le collezioni di architettura, che coprono temi storici attraverso l’architettura contemporanea, sono esposte al National Museum – Architecture. Due importanti architetti, uno del XIX e uno del XX secolo, hanno contribuito alla costruzione nella sua forma attuale. L’edificio principale, progettato da Christian H. Grosch, fu completato nel 1830. Fu adattato e ampliato da Sverre Fehn e inaugurato come spazio espositivo per l’architettura nel 2008. L’enfasi principale della collezione di architettura è il modernismo, con particolare attenzione al anni tra le due guerre. La collezione, che consiste principalmente negli archivi di architetti norvegesi che praticano privatamente, comprende disegni, fotografie, modelli, corrispondenza e simili.

Il museo di arti decorative e design

Il museo offre una vasta gamma di design e artigianato attraverso i secoli. Le mostre principali sono dedicate a Design and Crafts degli ultimi cento anni e la Storia degli Stili dal 1100 al 1900, oltre a studiare collezioni di moda e arte ceramica. La vasta collezione spazia da antichi vasi greci e oggetti d’arte dell’Asia orientale fino alla storia del design europeo. Copre costume, moda e tessuti, mobili, argenteria, vetro, ceramica e altri mestieri. Tra i punti salienti della collezione ci sono il Baldishol Tapestry, un esclusivo arazzo in Gobelin del 12 ° secolo, la collezione di costumi reali e il vetro del XVIII secolo di Nøstetangen, il primo laboratorio di vetro norvegese, oltre al design contemporaneo e all’artigianato.

Una grande ricostruzione è prevista per il Museo Nazionale. Nel 2020 questo integrerà il Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design in un unico edificio. Questo sarà collocato nella posizione della vecchia stazione ferroviaria di Oslo West Station a Bjørvika. L’edificio aprirà nel 2020, con un’area espositiva di 13.000 m². L’architetto è Kleihues + Schuwerk Gesellschaftvon Architekten mbH. Ramboll è consulente tecnico e ingegnere costruttore del progetto.

Tags: