Kamigamo, Kitayama, area Daitokuji, itinerario turistico di Kyoto, Giappone

Visita l’area di Kamigamo, il santuario più antico di Kyoto, il santuario di Kamo Betsurai e senti l’atmosfera della città in cui vivono i sacerdoti. Dirigiti a nord sull’autostrada Kamo che costeggia il fiume Kamo e attraversa il ponte Misono per raggiungere il santuario di Kamo Betsurai, patrimonio dell’umanità (santuario di Kamigamo). È il santuario più antico di Kyoto che è stato custodito dal signor Kamo, che prosperava nelle vicinanze. Se fai una passeggiata intorno al santuario, ti imbatterai in vari luoghi e specialità famosi. Santuario di Daejeon dove si può ammirare la selvaggia comunità di iris giapponesi designata come monumento naturale all’inizio di maggio. L’area si è sviluppata come una città in cui coesistono le residenze e gli agricoltori dei sacerdoti che servono il Santuario di Kamigamo, ed è attualmente designata come “Distretto per il miglioramento del paesaggio della municipalità di Kamigamo”. Durante la passeggiata,

Nella zona di Kitayama, cammina lungo la strada a metà albero lungo il fiume Kamo dove i cittadini possono rilassarsi, andare al giardino botanico con una natura abbondante e sperimentare l’arte e la cultura presso la sala concerti di Kyoto e il Museo di storia. Sotto i fiori di ciliegio in piena fioritura in primavera, il sentiero Nakaragi è un luogo rilassante per i cittadini per godersi una passeggiata. Se cammini verso nord su questa strada costruita sul letto del fiume Kamogawa, vedrai il Giardino Botanico di Kyoto, che ha un vasto sito sul lato destro, di fronte a Kitayama-dori. È facilmente accessibile dalla stazione della metropolitana di Kitayama e inaugurato nel 1924 (Taisho 13), rendendolo il più antico giardino botanico pubblico del Giappone. Anche l’area intorno alla stazione di Kitayama è attraente perché puoi sperimentare cultura e arte. Ci sono anche luoghi come la Kyoto Concert Hall,

La zona di Daitokuji, la stazione di Kitaoji, che è facilmente raggiungibile in metropolitana o in autobus, e “Shino” sono cantate da molte canzoni e sono usate anche come Utamakura. La stazione della metropolitana di Kitakami si trova a nord di Karasuma Dori dal centro della città. Ha un terminal degli autobus ed è un nodo di trasporto nella parte settentrionale della città di Kyoto. La stazione è collegata a strutture commerciali e ci sono molti negozi nelle vicinanze, affollati di acquirenti. Se vai a ovest su Kitaoji Dori dalla stazione, troverai il tempio Daitokuji, fondato nel periodo Kamakura. L’area chiamata Shino da Funaokayama a Daitokuji è una tranquilla zona residenziale. Anche il Santuario Imamiya, dove è popolare l’aburi mochi, si trova in questa zona. In origine, Murasakino era anche un vasto terreno di caccia e villa per la famiglia imperiale e gli aristocratici nel primo periodo Heian.

Shigeru Kamiga
Kamigamo è il nome dell’area che si estende sulla riva sinistra del fiume Kamo (fiume Kamo) a Kita-ku, città di Kyoto, a nord di Kitayama Dori, Kamiyama ea sud di Jusangokuyama, sulla riva destra del fiume Kamo. Questa sezione descrive anche il suo predecessore, Kamigamomura, Atago-gun. Incorporato nella città di Kyoto nel 1931. Prima di allora, era il villaggio di Kamo, Atago-gun. È stato a lungo considerato come il territorio del Santuario Kamigamo (Santuario Kamigamo). Il Santuario di Kamigamo è un santuario situato nel quartiere di Kita, nella città di Kyoto.

Uno di Shikinaisha (Meishin Taisha), Yamashiro Kuniichinomiya e Nijunisha (sette società superiori). Il vecchio santuario era un grande santuario, e ora è un santuario separato dell’Associazione dei santuari shintoisti. Si dice che il Santuario di Daejeon sia esistito fin dai tempi antichi rispetto al Santuario di Kamigamo. L’iride giapponese di Daejeon Sawa è designato come monumento naturale nazionale. Il luogo di nascita di Kitaoji Rosanjin ha un monumento in pietra sul lato sud del Santuario di Daejeon (Kamigamo Kitaoji Town). 22 marzo 2009 Una cerimonia di inaugurazione si è tenuta il 22, il giorno prima del suo compleanno, per commemorare il 50 ° anniversario della morte di Rosanjin. Il sentiero di Daejeon è un percorso a piedi che cammina lungo il crinale della montagna sul lato nord del Santuario di Daejeon.

Il monumento Kamo Kitaka si trova sul lato nord dell’intersezione sud del Santuario di Daejeon sul lato sud e sulla prima strada a ovest (città di Kamigamo Takegahana). Una canzone sul Monte. Yoshino in primavera è scritto sul monumento e sotto è anche scritta una canzone sulle foglie autunnali. Kamo Kitaka è un poeta del tardo periodo Edo presso il santuario di Kamigamo. Dopo essere stato istruito dal re Arisugawa-no-miya, Kitaka divenne sacerdote al Santuario di Kamigamo dopo essere tornato a Kyoto e presiedette un salone culturale chiamato “Unnishitei”. Il distretto per la conservazione degli edifici tradizionali della città di Kyoto è un’area in cui viene mantenuto il caratteristico paesaggio urbano storico di Kyoto. Sono designati il ​​distretto di Sanneizaka, il distretto di Gion Shinbashi, il distretto di Saga Toriimoto e il distretto di Kamigamo.

Kitayama
Kitayama è un nome che si riferisce all’area montuosa che si collega agli altopiani di Tamba nel nord-ovest di Kita-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto, e deriva dal fatto che si trova nella direzione nord se vista da Heiankyo. Come una massa di montagna, si diffonde a Ukyo Ward, che è adiacente a Kita Ward, ma durante il periodo Muromachi, Yoshimitsu Ashikaga costruì Kitayama Sanso (Kitayama Daiichi, Tempio Kinkakuji) ai piedi dell’estremità sud-orientale di Kitayama (Takamine Plateau), ed è il centro della cultura Kitayama. Da quando è diventata una terra, anche nell’attuale divisione amministrativa, l’area all’interno della categoria di Kita Ward è principalmente chiamata Kitayama. Situato dietro il tempio Kinkakuji, sul monte. Okayama è conosciuta come la montagna dove è illuminato uno dei Gozan no Okuribi, “Left Capital”, e la divisione dell’indirizzo è il monte.

Se vai a nord lungo la Kyoto Prefectural Road n. 31 Nishijin Sugisaka Line (Takamine Kaido) lungo il fiume Tenjin, sarai in grado di dividersi tra le montagne intorno al distretto di Omiya nell’area di Shakayatsusan. Dopo aver attraversato il Kyomi Pass sulla Prefectural Road 31, diventa il distretto di Nishigamo nell’area di Shiroyama, il distretto di Sugisaka e quindi il distretto di Nakagawa. A Sugisaka, si dirama da Kyoto Prefectural Road 107, Kumogahata Sugisaka Line, ea Nakagawa, si unisce alla National Route 162 (Shuzan Kaido), che è anche il corso medio del fiume Kiyotaki. La fine della National Route 162 è il distretto di Ono e l’autostrada nazionale si sposta verso Ukyo Ward, ma quando si risale il fiume Kiyotaki, diventa il distretto di Omori delle sorgenti e confina con Keihoku Town, Ukyo Ward attraverso il Monte. Sajikigatake.

D’altra parte, la fine della Prefectural Road 107 è il distretto di Mayumi / Kumogahata attraverso il passaggio di riporto, che confina con Keihokucho e Kurama in Sakyo Ward. Inoltre, appartengono a Kitayama anche i distretti di Nishigamo e Kitagamo sulla riva destra, che andavano a nord lungo il Kamogawa sulla Kyoto Prefectural Road n. 61 Kyoto Keihoku Line e Kyoto Prefectural Road n. 38 Kyoto Hirokawara Miyama Line (Kamo Kaido), anch’essi appartengono a Kitayama , ma Kamigamo sulla riva sinistra del fiume Kamogawa. Hiragino ecc.) Non è incluso in Kitayama. Queste aree corrispondono a Kitayama e i tre distretti di Nakagawa, Kumogahata e Ono sono descritti come “Kitayama Sanmura” e la leggenda del ritiro di Koretaka-shinno viene trasmessa a Kumogahata e Omori.

Il Tokai Nature Trail si estende da Oiwa sulla Kyoto Prefectural Road n. 61 Kyoto Keihoku Line, che si trova al confine con Sakyo Ward. Scendi lungo il fiume Kamo, procedi lungo il bordo del piede del Kitayama, attraversa Shakuhachiike e il Tempio di Koetsuji, entra a Ichinosaka, attraversa Bodai-taki-Bodai-taki-Ikenoya, che è il confine con Ukyo-ku, e raggiungi Ukyo-ku. Kitayama-dori e la stazione di Kitayama sulla linea della metropolitana Karasuma si trovano ai piedi di Kitayama, nelle pianure ai margini del bacino di Kyoto, e non sono in montagna.

Tempio Daitokuji
Daitokuji è un tempio situato a Murasakino Daitokuji-cho, Kita-ku, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto, ed è il tempio principale della scuola Daitokuji della setta Rinzai. Il numero della montagna è Ryuhozan. L’immagine principale è Shaka Nyorai. Kaisan (fondatore) è Myocho Somine, un maestro di Daito Kokushi, ed è stato ufficialmente fondato nel secondo anno della metà (1325). È uno dei più grandi templi buddisti zen di Kyoto e i recinti sono fiancheggiati da templi centrali come templi e templi buddisti, oltre a più di 20 templi, lasciando l’atmosfera di un tempio moderno. Daitoku-ji è un tempio che ha prodotto molti monaci famosi e ha un profondo legame con la cultura della cerimonia del tè, e ha continuato ad avere una grande influenza sulla cultura giapponese. Molti beni culturali come edifici, giardini, dipinti di barriere, utensili da tè, e la calligrafia cinese sono rimaste nei templi Honbo e Tatchu. Inoltre, Daitokuji Honbo non è aperto al pubblico e molte delle torri sono anche private.

Il fondatore del tempio Daitokuji, Myocho Somine, è nato a Koan 5 (1282) nella provincia di Harima (prefettura di Hyogo) da figlio di Uragami, un vassallo di Akamatsu, il guardiano del paese. All’età di 11 anni, entrò nel tempio Shoshazan Engyo-ji, un grande tempio locale, e studiò la setta Tendai. Quando Nanpo Shomyō si trasferì al Tempio Kenchoji a Kamakura, anche Soho entrò a Kamakura e nel 1307 ricevette un sigillo dal suo insegnante.

Myocho Somine, che aveva praticato a Higashiyama, Kyoto per diversi anni, ricevette la devozione di Akamatsu Enshin dalla sua città natale nel 4 ° anno di Masakazu (1315) o il 1 ° anno dell’era originale (1319), ed era piccolo nella terra di Rakuhoku Shino. Il tempio è stato eretto. Questa è l’origine del tempio Daitokuji. L’imperatore Hanazono si dedicò a Soho e nel secondo anno della metà dell’anno (1325) emanò un decreto con Daitokuji come luogo di preghiera. Si pensa che la forma del tempio sia stata completata in questo periodo.

Attrazioni turistiche

Giardino delle Belle Arti di Kyoto Prefectural Ceramics
Il primo giardino pittorico al mondo con otto dipinti su tavola in porcellana che riproducono fedelmente la bellezza dei capolavori e possono essere conservati a lungo. (Progettazione della struttura: Sig. Tadao Ando) Il giardino ha una struttura in stile corridoio unica che è scavata fino al secondo piano seminterrato con una leggera pendenza, ed è combinata con la riva da grandi e piccole cascate e stagni alla luce del giorno. Fornisce un nuovo spazio che ti consente di apprezzare i dipinti. (Pittura su pannello in porcellana esposta) “L’ultima cena”, “Il giudizio universale”, “Lungo il fiume durante Qingming”, “Choju-jingai”, “Ninfee / Mattina”, “Strada con cipressi e stelle”, “Al Terrazza “,” “Domenica pomeriggio sull’isola La Grand Jat”

Sala concerti di Kyoto
La Kyoto Concert Hall è una sala da concerti costruita dalla città di Kyoto per commemorare il 1200 ° anniversario del periodo Heian, sulla base della filosofia della “Dichiarazione della città libera della cultura mondiale”. È stato inaugurato nell’ottobre 1995. Il designer è Arata Isozaki, che ha vinto il Pritzker Prize, noto anche come il Premio Nobel per il mondo dell’architettura, nel 2019. La Kyoto Concert Hall è anche la sede della Kyoto Symphony Orchestra, fondata nel 1956 come unica orchestra del Giappone gestita direttamente dal governo locale.

Con uno dei più grandi organi a canne del Giappone occidentale con i suoni di strumenti tradizionali giapponesi come sho e shinobue, una grande sala con 1.833 posti che possono essere suonati da una grande orchestra e un grande coro, e una piccola organizzazione come la musica da camera . C’è una piccola sala (sala dell’ensemble Murata) con 510 posti, ideale per i concerti. Adiacente alla stazione della metropolitana municipale di Kyoto Hokudai, è facilmente accessibile ed è una delle zone culturali di Kitayama come il giardino botanico della prefettura di Kyoto, il giardino delle belle arti di Kyoto, il museo di storia / gaku della prefettura di Kyoto e l’Università della prefettura di Kyoto. Situato nella foto.

Sala culturale Kita della città di Kyoto
Come base per attività culturali nella regione settentrionale, è una struttura che può essere utilizzata per spettacoli come musica, teatro, danza e altri eventi culturali, nonché lezioni, formazione, conferenze, ecc. La Kita Cultural Hall è la quarta sala culturale regionale nella città di Kyoto. Inaugurato nell’aprile 1995. La sala può ospitare anche sedili per sportivi.

Giardino botanico di Kyoto
Inaugurato nel 1924, ha la storia più antica del Giappone come giardino botanico pubblico e completo. La superficie totale è di circa 240.000 m2, e ci sono circa 12.000 specie di piante da piantare ed esporre. Molti fiori decorano il parco durante le quattro stagioni, come fiori di ciliegio e tulipani in primavera, ortensie e iris all’inizio dell’estate, ninfee e girasoli in estate, cosmo in autunno e sasanqua e fiori di prugna in inverno. In particolare, sono popolari circa 160 varietà e 450 alberi di ciliegio e molti visitatori che visitano i fiori di ciliegio arrivano quando raggiungono la piena fioritura. Allo stesso tempo delle foglie autunnali, l’acero giapponese, il fu, il ranshinboku e il ginkgo che sono tinti in modo vivido nel parco attirano le persone. Oltre al vasto prato, al roseto e al giardino ecologico delle piante, in Giappone puoi goderti piante tropicali tutto l’anno ‘ s più grande giardino per passeggiare. È utile come luogo di relax e cultura attraverso l’osservazione delle piante e contribuisce anche alla conservazione delle piante in via di estinzione.

Parco del traffico di Omiya
L’Omiya Kotsu Park è stato aperto nel 1969 ed è stato utilizzato da molte persone, ma la funzione di prevenzione dei disastri sarà rafforzata a causa del deterioramento della struttura e del trasferimento dei Vigili del fuoco nord in una parte del parco. Allo stesso tempo, è stato deciso di riqualificarlo come una nuova struttura di apprendimento del traffico incentrata sull’educazione alla sicurezza delle biciclette in linea con gli attuali problemi di traffico.

Osservatorio Kamiyama dell’Università di Kyoto Sangyo
All’Osservatorio Astronomico Kamiyama dell’Università Sangyo di Kyoto, c’è il più grande telescopio Araki da 1,3 m in Giappone, che conduce ricerche e osservazioni, nonché visite alle strutture e osservazioni astronomiche per il pubblico in generale.

Luoghi famosi e siti storici

Giardino Jisso-in
Il giardino in stile laghetto con la montagna sul retro sullo sfondo e il giardino in pietra sul davanti sono completamente diversi. L’aspetto dell’acero del passaggio che collega i due riflessi nella stanza è denominato “pavimento d’acero” o “pavimento verde”.

Tempio Hudarakuji (Tempio Komachiji) Komachi Sugatami no I
Si dice che il tempio abbia ereditato il nome di Tempio Fudarakuji, che fu costruito da Kiyohara no Fukayo, e Ono no Komachi si definisce “Ono, una suocera che vive nel deserto di Ichihara”. Venne chiamato Komachiji in base a “Tsukomachi” e la statua di Komachi custodita in questo tempio. Attualmente, il pozzo a figura intera ha sete. Nell’angolo sud-orientale del recinto, ci sono anche “Aname no Utsu” e Empress Dowager Tower. La torre commemorativa per il generale Fukakusa e la torre commemorativa per Ono no Komachi si trovano sul lato opposto del nord-ovest. Tendai sez.

Giardino della famiglia Nishimura
La famiglia Nishimura possedeva il giardino dei successivi santuari del Santuario Kamigamo negli anni ’20 dell’era Meiji. Il giardino è stato realizzato nel tardo periodo Heian e ha una superficie di 1300 mq (punto panoramico designato dalla città). Dal vicino fiume Myojin si introduce l’acqua, si visitano il fiume nel giardino e lo stagno, e insieme agli alberi secolari si conserva il sapore del vecchio giardino aziendale. In passato si è tenuta anche una “festa del fiume tortuoso”. Pubblicato dal 15 marzo all’8 dicembre. Una pietra dell’avvento a forma di Kamiyama, un pozzo di miso che è stato purificato prima del rituale shintoista.

Distretto di conservazione degli edifici tradizionali di Kamigamo
Il Santuario Kamigamo, che è il proprietario di Heiankyo, si è sviluppato come residenza di un prete sin dal periodo Muromachi, con sacerdoti (sacerdoti e sacerdoti) e contadini che formano un villaggio davanti al cancello. Lungo il fiume Myojin che scorre fuori dal recinto del santuario, ci sono case del santuario (residenze sacerdotali) con una decorazione unica della moglie chiamata “Inokosasu”, che sono integrate con il ponte di terra, il muro di terra, il cancello e gli alberi nel cortile anteriore. Trasmette il paesaggio storico della città del santuario fino ad oggi.

L’Aphananthe aspera del Santuario di Kamo Betsurai è un’elmaceae mukunoki situata nell’angolo sud-orientale del recinto del Santuario di Kamigamo. Si trova su un altopiano quasi circolare, e l’area circostante è protetta da muratura con un’altezza di 70 cm. Un vecchio albero gigante che ha vissuto a lungo come vegetazione costiera intorno al fiume Kamo. È uno dei più grandi alberi sani di Aphananthe aspera che sopravvive al tifone Muroto e rimane a Kyoto oggi. Il ciliegio piangente di Kamo è un ciliegio piangente della famiglia delle Rosaceae nei recinti del Santuario di Kamigamo. Cresce in un’ampia area aperta, dalla prima porta torii alla seconda porta torii, e si avvicina in una certa misura all’accesso. Attorno ad esso è prevista una recinzione protettiva.

Si dice che abbiano dedicato ciò che era nel Palazzo Imperiale di Kyoto nei tempi antichi, e ha il nome di Gosho Sakura. Il meglio del Santuario Kamigamo (Santuario Kamigamo) è il Quercus gilva della famiglia Fagaceae nei recinti del Santuario Kamigamo. È diviso in due tronchi da 1,5 m dal suolo e alcuni apparati radicali sono esposti. Lo stemma del Santuario di Kamo è la famiglia dei faggi nella parte orientale del Santuario di Kamigamo. La zona circostante è un terreno pianeggiante nel recinto, e il tronco principale si inclina leggermente in direzione nord-ovest e si dirama in 5 rami spessi ad un’altezza di circa 5 m dal suolo, e uno schema di sollevamento tortuoso è notevolmente formato sulla superficie inclinata del tronco . È.

Stazione di Kitaoji (capolinea degli autobus di Kitaoji)
Un nodo di trasporto nella parte settentrionale della città di Kyoto, con la metropolitana municipale “Kitaoji Station” e il terminal degli autobus del Kyoto City Bus. Le linee di autobus paragonabili alla stazione di Kyoto sono concentrate ed è il punto di partenza quando ci si sposta in varie direzioni. È anche collegato alla struttura commerciale “Kitaoji Vivre” ed è comodo per lo shopping e per i ristoranti. Oltre il fiume Takano, che scorre a est, c’è un giardino botanico prefettizio con una natura abbondante.

Giardino Haradani (Aoyamaso)
Haratanien è un luogo famoso per i fiori di ciliegio ad Haratani, una montagna a nord-ovest del Tempio Kinkakuji, ed è aperto al pubblico da inizio aprile a fine aprile e da fine novembre a inizio dicembre durante la stagione delle foglie autunnali. Ci sono più di 400 tipi di fiori di ciliegio nel giardino, con più di 400 fiori di ciliegio piangenti rossi, fiori di ciliegio inchiostro chiaro, fiori di ciliegio Yoshino, fiori di ciliegio piangenti doppi rossi principali, fiori di ciliegio gialli, fiori di ciliegio verdi, fiori di ciliegio crisantemo, e la fioritura dei ciliegi di città in sequenza fino alla fine di aprile. Continua a fiorire.

Sakaki del Santuario Dofu
Theaceae Sakaki nel recinto del Santuario Dofu. Si trova su un terreno pianeggiante nel recinto del santuario sulla riva della montagna ai piedi della montagna alla periferia della città. Il Santuario Dofu è un santuario del villaggio la cui divinità è Ono no Michikaze.

Tempio Daitokuji
Nel Daitokuji Hojo Garden, il cortile di Daitokuji Hojo è ricoperto di ampia sabbia bianca e pietre e alberi sono posti lungo il muro di terra. Al centro c’è la Porta di Teshimon. Nel giardino orientale, pietre grandi e piccole vengono utilizzate lungo la falciatura a due livelli e, ai vecchi tempi, Kamogawa e il Monte. Hiei sono stati usati come scenario preso in prestito. Teshimonen è un importante edificio di proprietà culturale dell’architettura del periodo Momoyama nel tempio Daitokuji. È costruito quasi al centro del recinto che entrava dal cancello principale orientale. Si dice che il cancello sud del palazzo imperiale costruito da Keicho sia stato trasferito. Il Kashiwa Maki del tempio Daitokuji è sempre aperto al pubblico. Juniperus chinensis (Juniperus chinensis) della famiglia Juniperus nel giardino sud del tempio buddista di Daitokuji. Si trova in una vasta area pianeggiante nel giardino sud del tempio buddista nel recinto. Città designata monumento naturale

Giardino Zuihoin
Il giardino di Zuiho-in è un giardino moderno creato da Mirei Shigemori. Il giardino del dojo di fronte a Hojo è un giardino paesaggistico arido che utilizza il metodo del periodo Muromachi. Il cortile di Hojo è un giardino tranquillo con un ruscello di sette pietre disposte su una croce basata su una lanterna cristiana.

Giardino Shodenji
Il giardino del Tempio Enryakuji è un giardino paesaggistico secco che esprime lo Shichigosan tagliando Satsuki, che non è una pietra, sulla sabbia bianca con il Monte. Hiei come sfondo. È anche comunemente usato come giardino di passaggio di un leone. Hojo era originariamente lo Shoin del Tempio Konchi-in.

Giardino Shozan
Primavera di danza rotonda profumata di fiori. Un’estate pura come un ruscello che scorre. Autunno colorato e meraviglioso. Cosmetici bianchi Bellissimo inverno maestoso. “Rakuhoku” alla fine di Sanshi Suimei. Goditi la natura delle quattro stagioni. Il giardino settentrionale, che utilizza Kitayama Daisugi e Kishu Aoishi, organizza in modo lussuoso e abile prugne e aceri, è una struttura varia dove natura e artificio sono in perfetta armonia, e puoi camminare attraverso la foresta di Daisugi. È un giardino dove puoi passeggiare. Il giardino è costellato di edifici come Minetama-tei, Kyomatsu-an e Tam-an, dove puoi goderti i fiori di prugna a marzo, gli iris a giugno, le foglie d’autunno a novembre, il paesaggio innevato in inverno e il scenario delle quattro stagioni. Ogni anno a metà marzo si tiene la “Umemi no Utage”

Giardino Shinjuan
Il giardino di Shinju-an è un giardino paesaggistico secco con una combinazione di 753 piccole pietre contro una siepe. Anche le pietre miliari all’ingresso sono disposte nel 753. C’è una lanterna quadrata del periodo Muromachi in campo aperto.

Giardino Ryogen-in
La muratura in pietra sparsa nel verde muschio è impressionante nel giardino Hojo nord di Ryogen-in. Hojo South Garden è un giardino paesaggistico secco con sabbia bianca e muratura in pietra. Ad est di Hojo, c’è un semplice vaso da giardino “Higashi Drop Pot” composto da sole cinque pietre.

Giardino Koetsuji
Koetsuji è la residenza di Hon’ami Koetsu nei suoi ultimi anni. L’unico recinto di bambù che circonda la sala da tè Daikokuan è chiamato “Koetsuji”. Dal giardino, puoi vedere Takagamine e Washigamine nelle vicinanze e le montagne di Higashiyama 36 picchi in lontananza.

Giardino Kotoin
Il giardino di Kotoin è il giardino di Kaede. Puoi goderti l’atmosfera variegata delle quattro stagioni, ma le foglie autunnali sono particolarmente belle. Matsumukaiken è una sala da tè legata a Tadaoki Hosokawa (Sansai). Nel 1998, lo Shoin “Ikitaken” e “Matsumukaiken” sono stati ricreati dal momento in cui sono stati costruiti e conservano le tradizioni ei metodi del passato, quindi puoi vederli.

Genko-an Garden
A Genko-an, c’è un cancello in stile Kara con cedro Kitayama. Ci sono “finestre di esitazione” e “finestre di illuminazione” nella sala principale in stile Irimoya. Ritaglia il paesaggio con finestre quadrate e finestre rotonde. Il giardino dietro la sala principale ha una vista di Kitayama, e ha un sapore durante le quattro stagioni.

Giardino Entsuji
Il giardino di Entsuji è un magnifico giardino con vista sul Monte. Hiei tra il cedro e il cipresso. Quaranta pietre, siepi, cespugli di bambù e pilastri di lunghezza quadrata e linee verticali e orizzontali intrecciate dagli alberi sono in perfetta armonia.

Tomomi Iwakura fantasma vecchia casa
Tomomi Iwakura (Bunsei 8-Meiji 16, 1825-1883), un politico rappresentativo dalla fine del periodo Edo all’era Meiji, era considerato una setta dei samurai e perse temporaneamente la sua posizione a causa dell’ascesa del movimento jōi e si ritirò al villaggio di Iwakura. È stata una residenza per tre anni dal primo anno dell’era Meiji (1864) al terzo anno di Keio (1867) ed è stata designata come sito storico nazionale nel 1932. Inoltre, il Taidake Bunko è stato costruito nel 1928 come un mostra e struttura di stoccaggio, e ancora espone articoli relativi a Iwakura Tomomi. L’edificio è diventato un bene culturale tangibile registrato a livello nazionale nel 2007.

Eventi / festival

Foglie e foglie autunnali illuminate nel
Mostra di Poinsettia
Mostra Satsuki
Sakura e Sakura Illumination
Mostra Morning Glory
Mostra dei fiori di crisantemo
Rituale Musa Shinto
Esposizione
Kamo Winding Stream Party
Kaede Natsukoshi
Cerimonia del tè
Cerimonia di Oharae
Festival Yasurai
Festival annuale
Festival di Shigeru Uega
Kamo Horse Racing
Festival della luce ardente
Struttura dell’evento
Festival della luce ardente
Rituale scintoista Gotanakai
Festa del fuoco al Santuario di Ishiza
Servizio commemorativo dei fiori di Tayu Yoshino
Foglie d’autunno ondo
Umemi no Utage
Mostra
Saihoji Rokusai Nenbutsu
Rituale scintoista Hakuba Kanran
Giardino Haradani aperto al pubblico
Daisenin Zen Temple Experience Class (primavera / estate)
Shimeiin Grand Festival
Sumo corvo
Festival della luna di Kamo
Festival della semina di Mita
Festival Imamiya
Festival di Dokai
Vecchio stile
Servizio commemorativo dell’ago
# Passaporto per viaggi scolastici
Kamo Mito Noh
Festival regolare
Festival Kamigamo Yasurai
Rituale shintoista Kasagake
Festival dell’era
Casa da tè Kamogawa

Tags: