Museo del vetro veneziano di Hakone, Ashigarashimo-gun, Giappone

Il Museo del vetro veneziano Hakone (箱根 ガ ラ ス の 森 美術館) è stato inaugurato l’8 agosto 1996 come museo specializzato del vetro veneziano. Il museo si trova a Sengokuhara nella città di Hakone, nella prefettura di Kanagawa, in Giappone, ed è circondato da boschetti di verde che si affacciano sull’Owakudani. Attraverso la collezione del museo, tra cui i capolavori del calice smaltato e il grande piatto in vetro da corsa realizzato durante il Rinascimento, è possibile vedere la storia del vetro veneziano dal XVI secolo al XX secolo. Ci sono quattro edifici intorno al centro del giardino e dello stagno, che hanno immaginato la villa dell’aristocrazia europea – sala mostre (Museo del vetro veneziano), negozio del museo, mulino ad acqua (Acero) e bar-ristorante (La Canzone). Il Museo del vetro veneziano Hakone percepisce la bellezza del vetro veneziano nell’atmosfera e nell’ambiente ideali.

Erba veneziana:
Venezia, capitale del nord Italia, affacciata sull’azzurro mare Adriatico. Si diceva che il vetro veneziano ebbe origine dall’invenzione del vetro romano di epoca romana e che all’epoca esistevano già molti laboratori di vetro in tutta la penisola italiana. Il centro della produzione del vetro è il potere del 1291 di imporre l’attuale pena di morte per l’attuale repubblica veneziana “Fabbricanti del vetro, lavoratori, assistenti, familiari, ecc., Per migrare all’isola di Murano e coloro che fuggono fuori dall’isola” trasferirsi sull’isola di Murano accanto all’Isola di Rialto secondo la politica di protezione. E fino ad oggi Murano è il centro del vetro veneziano, e il popolo di Murano è stato condannato all’erba veneziana.

Antico Impero Romano
Si dice che la storia del vetro veneziano inizi con gli occhiali romani dell’antico impero romano (dal primo al quinto secolo). Con la “tecnica del vetro soffiato” dell’invenzione rivoluzionaria, molte officine di vetro sono già state prodotte in tutta la penisola italiana in quel momento, la sua tecnologia e i suoi prodotti si sono diffusi in tutto il mondo, ma alla fine, insieme al crollo dell’Impero Romano d’Occidente (476 anni) Si declina.

Rialto Island
Nell’VIII secolo, il centro della allora Repubblica di Venezia si trasferì a Rialto e si dice che molte officine di vetro furono trasferite in quest’isola insieme alla corsa alla costruzione di chiese e cattedrali in varie parti dell’isola.

In piena espansione nell’industria del vetro
Nel 1078, iniziò la ricostruzione della cattedrale di San Marco, il mosaico di vetro fu applicato su tutte le pareti e nella letteratura in quel momento, 29 lavoratori del vetro vennero multati per aver violato le dogane e le regolamentazioni della fabbricazione del vetro. C’è anche una dichiarazione che l’imposizione di l’industria nell’industria del vetro è immaginata.

Protezione e gestione del governo
Nel 13 ° secolo, nel 1268 fu costituita un’associazione cooperativa Venezia-Vetro, contratti d’importazione di vetro con la più grande area di produzione della Siria, Antioquia, controllo diretto della legna per la razionalizzazione del combustibile, controllo in estate L’intervento proattivo del governo, come il divieto del governo, sarà rafforzato. E nel 1291, sotto la protezione del governo della Repubblica di Venezia, “intendiamo far migrare intensamente tutti i produttori di vetro, i lavoratori, gli assistenti, le famiglie, all’isola di Murano e imporre una pena di morte per coloro che sfuggono al di fuori isola.” Inizia la gestione con un severo sistema di punizione, e in seguito il vetro veneziano si svilupperà principalmente nell’isola di Murano.

L’apogeo del vetro veneziano
Nei secoli XIII e XIV, si sviluppa soprattutto sotto l’influenza bizantina e islamica, ecc. Nella tecnica e nella progettazione della colorazione dello smalto, e nel XV secolo, matura ulteriormente sullo sfondo dell’Italia · Rinascimento. Nella seconda metà del XVI secolo, sono state prodotte in successione nuove tecniche delicate e brillanti come l’incisione a punto di diamante, i vetri di merletto, i vetri di cristallo, i vetri di ghiaccio, i vetri di marmo, ecc. E sono state create opere di vetro di varie forme e funzioni , Il vetro veneziano raggiungerà il suo apice.

Prosperità
Dal 14 ° secolo, l’industria del vetro di Venezia, che è cresciuta a tal punto che ha occupato il 90% del mercato europeo contemporaneamente per il monopolio del commercio mediterraneo, i benefici della prosperità del Rinascimento italiano, ecc. Nel 17 ° secolo , il cristallo al piombo britannico L’invenzione, la coltivazione del vetro bohémien del Sacro Romano Impero, la moda del vetro barocco intagliato al quarzo e simili sono di fronte a una crisi. Creato in questa era per combattere la Gran Bretagna e la Boemia (ora Cecoslovacchia) è un lavoro magnifico che utilizza pesantemente steli decorativi di zampe di drago che si possono definire eccessivamente decorative e applique.

Età delle difficoltà
Nel XVIII secolo iniziò un nuovo industrialismo in Europa, ogni paese iniziò l’importazione di merci importate ad alta tariffa per proteggere le proprie industrie nazionali, nei paesi produttori di vetro l’esportazione declinò bruscamente, la fabbrica di vetro andò in bancarotta, anche l’isola di Murano . Ogni sforzo è compiuto sull’isola di Murano per superare questa difficoltà, come i prodotti a mosaico più fini, la decorazione di interni di chiese e gioielli, l’esportazione in Africa e nel Sud-Est asiatico. Tuttavia, nel 1797, la scomparsa della repubblica della Repubblica di Venezia pose fine all’era del manicomio del governo del vetro e, dieci anni dopo, nel 1806, il venerabile sindacato di artigiani del vetro, che durò 500 anni nell’isola di Murano, fu costretto a sciogliere.

Modernizzazione del vetro veneziano
Era una misteriosa industria del vetro di Murano, ma una nuova era inizia a muoversi. Nel 19 ° secolo, quando stavamo entrando nel percorso di modernizzazione, creeremo un boom nel rendere musei, musei e musei come palcoscenico per nuove industrie e istruzione. I lavoratori necessari dell’isola di Murano trovano un modo per fare ristampe di opere antiche, richiedendo vecchi oggetti mancanti per la costruzione di musei e simili. Più tardi, una nuova partenza è iniziata dall’era della sofferenza, come il restauro di vecchie pitture murali della chiesa basate sulla tecnologia del vetro / mosaico basata sul vetro colorato che non può essere imitato nell’industria del vetro di altri paesi, la coltivazione di un nuovo genere come il reparto interno. Anche a Murano Island nascono, uno dopo l’altro, nuovi movimenti come la costruzione di moderne fabbriche di produzione, il miglioramento della costituzione chiusa, l’istituzione di istituzioni educative per bambini, la costruzione di musei di vetro, lo svolgimento di mostre e incontri di ricerca. In questo modo, Venetian Glass sfuggì al disagio e iniziò a intraprendere la via della modernizzazione attraverso una partnership tra un ingegnere esperto e tradizionale.

Statua frontale in fiore fucsia Calice intorno al 1500 Venezia
Come collezione della famiglia Rothschild, lavoro che è stato elogiato come un capolavoro in capolavori. L’atmosfera distintiva creata dal motivo ornamentale chiamato il fiore dell’Islam e lo stile bizantino costituisce la rappresentazione più iconica della prosperità veneziana come punto chiave degli scambi culturali est-ovest.

Pizzo / vetro con coperchio Calice dal XVI secolo al XVII secolo Venezia
Nel XV e XVI secolo, il prestigio mondiale, la razza delle specialità veneziane, che divenne l’ammirazione per l’aristocrazia europea. Una gara in cui gli artigiani del vetro di Murano sono disposti a fare il loro lavoro creativo e ad essere protetti come segreti degli estranei, sul fatto che il modello di gara manipolato possa in qualche modo essere contenuto in vetro incolore e trasparente. Opere di occhiali.

Frase di famiglia della famiglia Van Geristi Composta dalla fine del XVI secolo all’inizio del XVII secolo Venezia
All’inizio del 16 ° secolo, la tecnica della scultura a punta di diamante originata in Italia provò originariamente a incorporare il delicato bel design e la popolarità del famoso merletto di Venezia nel bicchiere, usando la punta di diamante, È una tecnica per incidere modelli ecc. Con una multa linee e punti sulla superficie della superficie.

Milfiori · Vaso di fiori in vetro 1890 ~ ​​1910 Venezia
È un tipo di mosaico / vetro che combina vetri colorati, la sua origine risale all’epoca romana. Si tratta di un mosaico in vetro a fiori con vari colori e si chiama “Milfiori · Glass” che significa mille fiori da dove sembra che i fiori stiano fiorendo in tutta la nave.

Dolphin gamba gamba composta rossa 19 Venetia Salvi Art Studio
Il Salvi Art Studio fu fondato sull’isola di Murano dall’avvocato Antonio Salviarti nel 1859 e produsse vetri e lampadari che restaurarono le opere realizzate nell’apogeo del periodo precedente e fecero parte del revival del vetro veneziano che era in declino. Questo lavoro è stato realizzato utilizzando il rosso rosato che è stato particolarmente amato dagli artigiani del vetro di Murano utilizzando l’oro fuso come agente colorante.

Marmo · Erba · Decanter 16 ~ XVII secolo Venezia
Questo lavoro è stato realizzato con il motivo di un modello in marmo (marmo). Vari colori sono in armonia e sembra un vero marmo. Inoltre, questo lavoro è anche chiamato Calsedonio (midollo rosso) perché si trasforma in un bel colore rosso come il sole che tramonta attraverso la luce.

Tags: