Opera nazionale olandese, Amsterdam, Paesi Bassi

Dutch National Opera è un teatro ad Amsterdam appositamente costruito per l’esecuzione di opere, balletti e altre forme di teatro musicale.

Dutch National Opera crea e realizza un’arte musicale drammatica, concentrandosi su qualità, diversità e innovazione. Questo si esprime prendendo un nuovo approccio ai classici dell’opera, riscoprendo il repertorio che raramente è stato eseguito e creando opere nuove di zecca. Vieni e lasciati ispirare nel nostro teatro, dove riceverai un caloroso benvenuto.

Il teatro è stato inaugurato il 23 settembre 1986. Da allora è stata la casa di De Nationale Opera, ex De Nederlandse Opera, e Het Nationale Ballet. Inoltre, le compagnie esterne entrano nel teatro, la programmazione ospite.

Il Muziektheater fa parte del complesso di edifici sul Waterlooplein che è popolarmente chiamato Stopera. Il Dutch National Opera & Ballet ha una sala con 1633 posti. Ci sono anche diversi foyer, con vista sull’Amstel.

Dopo anni di preparazione, Dutch National Opera è orgogliosa di presentare un nuovo studio d’opera che arricchirà il potenziale artistico delle sue attività, beneficiando anche di esso. Il nuovo studio d’opera collaborerà con altre organizzazioni, sia nei Paesi Bassi che all’estero, per garantire il più alto livello di sviluppo di talenti per il futuro.

Storia:
Dutch National Opera & Ballet è un teatro giovane con una lunga storia. I piani per la costruzione di un nuovo teatro correvano parallelamente ai piani per un nuovo municipio. Le prime discussioni tenute dal consiglio comunale di Amsterdam sulla costruzione di un nuovo municipio e di un teatro dell’opera risalgono al 1915. A quel tempo, i piani erano specificamente per un teatro d’opera, dal momento che il balletto era una forma d’arte relativamente sconosciuta.

Le idee per il sito del nuovo municipio e del teatro dell’opera stavano cambiando continuamente e l’idea che entrambi gli edifici potessero formare un unico complesso è emersa solo molto tempo dopo. I siti considerati per il nuovo municipio erano inizialmente la diga, seguiti dalla Frederiksplein e infine dalla Waterlooplein.

Nel 1955, il consiglio comunale commissionò alla ditta di architetti Berghoef e Vegter la stesura di un progetto per un municipio sul Waterlooplein. La bozza fu approvata, ma nel 1964 il consiglio interruppe l’associazione con gli architetti, poiché il progetto definitivo non assomigliava ai piani originali che erano stati mostrati. Nel 1967 si tenne un concorso per un nuovo progetto, con l’architetto viennese Wilhelm Holzbauer che emergeva come il vincitore. I problemi finanziari di Amsterdam, tuttavia, hanno fatto sì che i piani per il nuovo municipio venissero sospesi per diversi anni.

I piani per il sito dell’opera hanno fatto anche un giro della città: il Museumplein, Frederiksplein, Waterlooplein, Ferdinand Bolstraat e infine ancora Waterlooplein. Per un po ‘si parlava persino di un teatro dell’opera mobile.

L’ingegnere Bijvoet (associato a Holt architects del 1948) fu incaricato nel 1956 di progettare un teatro per la Frederiksplein. Nel 1961, dovette “spostare” il progetto su Ferdinand Bolstraat. Nonostante l’approvazione da parte del consiglio comunale dei piani nel 1967, i progressi furono così lenti che Wim Kan, il famoso interprete di cabaret, osservò nel 1971: “Andiamo, ragazzi, dobbiamo fare qualcosa per quel nuovo teatro d’opera ad Amsterdam: il modello ne sta per crollare “. Esponenti e oppositori si urlavano a vicenda, il gruppo d’azione “Opera su Ferdinand Bolstraat”? “Sol-di-mi-terop” (un’organizzazione che si batte fortemente contro il teatro dell’opera su quel sito) è stato formato e il comitato di iniziativa “Muziektheater NU” (Music Theater NOW) ha organizzato una serata speciale nel Teatro Carré per dare il progetto una spinta.

Entrambi i progetti avevano raggiunto un’impasse alla fine degli anni ’70, finché nel 1979 l’architetto Holzbauer propose che il municipio e il teatro dell’opera potessero essere riuniti in un unico complesso. Il Consiglio ha ripreso questa idea e l’ha messa al governo del giorno. La risposta è stata positiva e quindi è stato deciso di perseguire ulteriormente l’idea. Era già stato concordato che il balletto nazionale olandese sarebbe anche una delle società residenti del nuovo teatro, al fianco di De Nederlandse Opera.

L’ingegnere Bijvoet morì alla fine del 1979 e gli succedette l’architetto Cees Dam. Il “Club van 100” è stato allestito, e attraverso le sue pubblicità a piena pagina questo comitato ha esortato i politici a mantenere lo slancio verso il City Hall e The Amsterdam Music Theatre. Il consiglio comunale approvò il progetto nel 1980, e questo fu presto seguito dall’approvazione dell’Esecutivo provinciale per Noord-Holland e la Corona nel 1981.

I lavori di costruzione sono stati posticipati di un mese prima che potesse essere fatto un inizio definitivo. L’Amsterdam Music Theatre è stato ufficialmente inaugurato il 23 settembre 1986 e il consiglio comunale di Amsterdam si è trasferito nel suo nuovo municipio nel settembre 1988. Il famoso mercato delle pulci di Waterlooplein, che era stato temporaneamente spostato sulla Rapenburgerstraat, è tornato nella piazza accanto alla nuova città sala nello stesso anno.

Dutch National Opera è una società vivace e innovativa che sta continuamente respingendo i suoi confini creativi. Dutch National Opera è davvero eccitante per il fatto che l’azienda presenta questa importante e rilevante piattaforma e offre agli eccezionali giovani cantanti di oggi la possibilità di sviluppare i propri talenti. Sono estremamente felice di essere coinvolto in questo nuovo sviluppo.

La nuova istituzione che è stata creata il 1 ° gennaio 2013 attraverso una fusione tra il Muziektheater, il De Nederlandse Opera e il Het Nationale Ballet è operativa dal 17 febbraio 2014 sotto il nome di Nationale Opera and Ballet. Questo nome è ufficialmente utilizzato oggi per indicare la posizione.

Balletto nazionale olandese
Dutch National Ballet sviluppa, produce e presenta balletto ai massimi livelli internazionali. Miriamo a raggiungere un vasto pubblico e a portare il pubblico di oggi in contatto con la bellezza e la passione di questa forma d’arte. Entra e lasciati ispirare dal nostro spettacolo: ti promettiamo di darti un caloroso benvenuto.

Negli ultimi 50 anni, il Dutch National Ballet si è evoluto in una delle principali compagnie di balletto del mondo. Con un repertorio unico e ampio, una tradizione di innovazione e circa 80 ballerini provenienti da tutto il mondo, l’azienda svolge un ruolo di primo piano nella vita culturale olandese e non solo.

Dutch National Opera & Ballet crea, produce e presenta produzioni di opera e balletto tradizionali e innovativi di altissima qualità. Essendo una delle più grandi organizzazioni culturali dei Paesi Bassi, Dutch National Opera & Ballet riunisce tutti gli aspetti dell’arte, della tecnica e dell’artigianato del mondo del balletto e dell’opera insieme nei suoi laboratori specializzati e sale prove.

Tags: