Il Museo della sabbia, Tottori-shi, Giappone

Il Sand Museum (砂 の 美術館), inaugurato per la prima volta dalle Dune di sabbia di Tottori, Tottori, in Giappone, nel 2006, espone sculture di sabbia in strutture temporanee. Nel 2012 ha riaperto in quello che è stato definito il primo spazio espositivo permanente al mondo dedicato all’arte, con opere di quindici scultori internazionali.

Il Sand Museum è stato fondato nel novembre 2006 come museo all’aperto con sculture di sabbia e si trova ai margini delle dune di sabbia di Tottori. Nell’aprile 2012, il museo è stato rinnovato, avendo la prima sala espositiva al coperto al mondo esclusivamente per sculture di sabbia. Gli artisti di sculture di sabbia di prima classe del mondo creano e espongono qui i loro lavori dettagliati e travolgenti.

Le sculture nel Museo della sabbia sono fatte per un tema espositivo che cambia ogni anno. Al termine del periodo espositivo, le sculture vengono rimesse nella sabbia che viene utilizzata per le nuove opere durante il successivo periodo espositivo.

Questa transitorietà esiste solo per un periodo limitato di tempo e la vulnerabilità delle sculture fatte di sabbia le fa sembrare ancora più belle.

La natura ha creato le “Dune di sabbia di Tottori”, una bellezza formativa creata nel corso degli anni.

Vogliamo creare una bellezza creata dall’uomo senza precedenti qui e per emozionare e stupire le persone che visitano questo sito.

Questo desiderio ha preso vita come il “Museo della sabbia” che ha aperto presso le dune di sabbia di Tottori il 18 novembre 2006.

Il museo è l’unico museo a cielo aperto del Giappone che espone sculture fatte di “sabbia”. Katsuhiko Chaen, che ora è attivo in patria e all’estero come scultore e produttore di sabbia, sta attirando l’attenzione come uno dei “100 giapponesi che il mondo rispetta”, è il produttore esecutivo del museo. Il livello più alto di sculture di sabbia del mondo viene esposto ogni anno, invitando gli smottatori di tutto il mondo.

Le sculture di sabbia alla fine crollano perché il materiale è sabbia. Puoi vedere per un breve periodo, in quel luogo. La transitorietà è l’attrazione e la bellezza della scultura di sabbia.

L’arte della sabbia, presenta fragilità e pathos nascosti nell’opera.

Ognuno avrà un’esperienza di gioco in un’enorme scatola di sabbia o su una spiaggia nella loro infanzia. Tale “gioco di sabbia”, in cui chiunque dai bambini agli adulti può facilmente godere con profonda concentrazione, è l’origine delle sculture di sabbia, e molti scultori di sabbia hanno avuto successo in tutto il mondo. La sabbia che scolpisce è l’arte, devi solo scolpire una massa di sabbia indurita dall’acqua. Poiché il materiale è sabbia, c’è sempre il pericolo di collasso dall’inizio della creazione fino al completamento. Sebbene sia un’opera d’arte meravigliosa, è incline al collasso ed è temporale. La fragilità produce la bellezza della scultura di sabbia. Gli scultori di sabbia sono sfidati dalla sabbia, che collassa facilmente. Le sculture di sabbia che nascono in questo modo continuano a sorprendere e ad entusiasmare molte persone.

Facciamo un fondamento della scultura di sabbia

La sabbia che scolpisce è l’arte appena scolpita su una massa di sabbia indurita dall’acqua. Le grandi sculture esposte in “The Sand Museum” necessitano della costruzione di una cassaforma in legno a forma di piramide per indurire la sabbia, ma chiunque può crearne una piccola piuttosto facilmente. Facciamolo assieme!

Tags: