Viaggio spaziale

Lo spazio è – come dice Star Trek – la “frontiera finale”. Il turismo spaziale commerciale è ancora un piccolo mercato secondo gli standard di chiunque, ma è sicuramente arrivato – per chi può permetterselo.

Mentre pochissimi possono andare nello spazio, tutti con gli occhi buoni possono vederlo gratuitamente e fare astronomia amatoriale da qualsiasi punto della superficie terrestre.

Comprendere lo
spazio esterno, o semplicemente lo spazio, è l’area che si trova sopra la linea Kármán, una linea che viene disegnata ad un’altitudine di 100 km (62 miglia). La stragrande maggioranza dello spazio è vuota, in quanto vi è in media solo 1 atomo per metro cubo nello spazio. Tuttavia, ci sono alcuni oggetti, sia naturali che artificiali nello spazio, compresi pianeti, lune, stelle, stazioni spaziali e satelliti artificiali.

Storia
A partire dall’invenzione del telescopio nel 1610, il viaggio spaziale e il missaggio erano stati teorizzati. Il primo razzo è stato lanciato nel 1926 ma non ha attraversato la linea Kármán (uno dei limiti comunemente accettati dello “spazio”), e il primo razzo ad attraversare la linea Kármán è il V-2 Rocket lanciato dalla Germania nel 1944. Il i primi animali ad essere inviati nello spazio sono alcuni moscerini della frutta lanciati nel 1947 dagli Stati Uniti, e il cane Laika è stato il primo animale ad essere mandato in orbita terrestre lanciato nel 1957 dall’Unione Sovietica.

Spinti a dimostrare la loro superiorità durante la Guerra Fredda e ad ottenere un vantaggio strategico, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica iniziarono la “Razza Spaziale” durante gli anni ’60. Nel 1961, il primo umano, Yuri Gagarin, fu inviato nello spazio dall’Unione Sovietica e dopo che gli americani riuscirono a mettere nello spazio anche alcuni uomini, nel 1963 l’URSS mise nello spazio Valentina Tereshkova, la prima donna. Nel 1969, l’americano Neil Armstrong divenne la prima persona sulla Luna. A partire dal 1971, l’Unione Sovietica lanciò le stazioni spaziali Salyut e furono le prime stazioni spaziali di sempre. Le sonde hanno iniziato a esplorare il sistema solare anche attorno a questo punto. Lo spazio sembrava molto vicino; a un certo punto venivano venduti biglietti per la luna e stazioni spaziali ancora inesistenti.

Dopo che la Gara Spaziale ebbe termine, un nuovo senso di realtà si insinuò. I sogni sfrenati degli anni ’60 e ’70 morirono e l’umanità rivolse nuovamente la sua attenzione verso terra. Il viaggio nello spazio oltre l’orbita terrestre divenne il dominio esclusivo degli esploratori robotici dell’umanità, e tragedie di alto profilo che raggiungevano e tornavano dall’orbita fornivano sobri ricordi dei rischi del viaggio nello spazio. Entro la fine del XX secolo, viaggiare nello spazio era ancora esclusivamente il dominio delle organizzazioni governative.

Tuttavia, la necessità cambiò la situazione con l’alba del 21 ° secolo, iniziando con la costruzione della Stazione Spaziale Internazionale nel 1998. Alla disperata ricerca di fondi, l’Agenzia spaziale russa iniziò a vendere posti sui lanci della Soyuz. L’uomo d’affari Dennis Tito è diventato il primo turista spaziale pay-to-fly nell’aprile 2001, e da allora una manciata ha seguito le sue orme, alcune anche su più di un volo.

Ambiente Lo
spazio è un ambiente estremo. La temperatura è di circa -270 ° C (-454 ° F), i raggi cosmici causerebbero affaticamento, nausea, vomito e danni al sistema immunitario e liquidi corporei, come il sangue, bollire nello spazio. Quindi una tuta spaziale deve essere indossata fuori dalle navi e dalle stazioni spaziali.

tipi

Spaceflight
Spaceflight (o volo spaziale) è volo balistico in o attraverso lo spazio esterno. Il volo spaziale può avvenire con veicoli spaziali con o senza esseri umani a bordo. Yuri Gagarin dell’Unione Sovietica fu il primo uomo a condurre un volo spaziale. Esempi di voli spaziali umani includono i programmi di atterraggio e di Space Shuttle degli Stati Uniti Apollo Moon e il programma russo Soyuz, così come la Stazione spaziale internazionale in corso. Esempi di voli spaziali senza equipaggio includono le sonde spaziali che lasciano l’orbita terrestre, così come i satelliti in orbita attorno alla Terra, come i satelliti per le comunicazioni. Questi operano tramite controllo telerobiotico o sono completamente autonomi.

Il volo spaziale è utilizzato nell’esplorazione spaziale e anche in attività commerciali come il turismo spaziale e le telecomunicazioni satellitari. Ulteriori usi non commerciali del volo spaziale includono osservatori spaziali, satelliti da ricognizione e altri satelliti per l’osservazione della Terra.

Un volo spaziale di solito inizia con un lancio di un razzo, che fornisce la spinta iniziale per superare la forza di gravità e spinge la navicella spaziale dalla superficie della Terra. Una volta nello spazio, il movimento di una navicella spaziale – sia quando non è stato attivato che quando è sotto la propulsione – è coperto dall’area di studio chiamata astrodinamica. Alcuni veicoli spaziali rimangono nello spazio indefinitamente, alcuni si disintegrano durante il rientro atmosferico e altri raggiungono una superficie planetaria o lunare per l’atterraggio o l’impatto.

Tipi
Il primo volo spaziale umano fu Vostok 1 il 12 aprile 1961, sul quale il cosmonauta Yuri Gagarin dell’URSS fece un’orbita attorno alla Terra. Nei documenti ufficiali sovietici, non si fa menzione del fatto che Gagarin abbia paracadutato le ultime sette miglia. Attualmente, l’unica nave spaziale usata regolarmente per il volo spaziale umano è la navicella spaziale russa Soyuz e la navicella spaziale cinese Shenzhou. La flotta dello Space Shuttle statunitense operò da aprile 1981 a luglio 2011. SpaceShipOne ha condotto due voli spaziali suborbital umani.

Sub-orbitale
In un volo spaziale sub-orbitale, la navicella spaziale raggiunge lo spazio e poi ritorna in atmosfera dopo aver seguito una traiettoria (principalmente) balistica. Questo di solito è a causa di insufficiente energia orbitale specifica, nel qual caso un volo suborbitale durerà solo pochi minuti, ma è anche possibile che un oggetto con abbastanza energia per un’orbita abbia una traiettoria che interseca l’atmosfera della Terra, a volte dopo molti ore. Pioneer 1 era la prima sonda spaziale della NASA destinata a raggiungere la Luna. Un parziale fallimento ha portato invece a seguire una traiettoria suborbitale ad un’altitudine di 113.854 chilometri (70.746 mi) prima di rientrare nell’atmosfera terrestre 43 ore dopo il lancio.

Il confine dello spazio più generalmente riconosciuto è la linea Kármán a 100 km sul livello del mare. (La NASA definisce in alternativa un astronauta come qualcuno che ha volato per più di 50 miglia (80 km) sopra il livello del mare.) Non è generalmente riconosciuto dal pubblico che l’aumento di energia potenziale richiesto per superare la linea Kármán è solo del 3% circa l’energia orbitale (potenziale più energia cinetica) richiesta dall’orbita terrestre più bassa possibile (un’orbita circolare appena sopra la linea Kármán). In altre parole, è molto più facile raggiungere lo spazio che rimanere lì. Il 17 maggio 2004, Civil Space eXploration Team ha lanciato il GoFast Rocket su un volo suborbitale, il primo volo spaziale dilettantistico. Il 21 giugno 2004, SpaceShipOne è stato utilizzato per il primo volo spaziale umano finanziato privatamente.

Punto a punto
Punto a punto è una categoria di volo spaziale suborbitale in cui un veicolo spaziale fornisce un trasporto rapido tra due posizioni terrestri. Considera una linea aerea convenzionale tra Londra e Sydney, un volo che normalmente dura oltre venti ore. Con la corsa suborbitale point-to-point, lo stesso percorso può essere percorso in meno di un’ora. Mentre nessuna azienda offre questo tipo di trasporto oggi, SpaceX ha rivelato piani per farlo già nel 2020 utilizzando il suo veicolo BFR. Il volo spaziale suborbitale su una distanza intercontinentale richiede una velocità del veicolo che è solo leggermente inferiore alla velocità richiesta per raggiungere la bassa orbita terrestre. Se vengono utilizzati i razzi, la dimensione del razzo rispetto al carico utile è simile a un missile balistico intercontinentale (ICBM).

Orbitale
Un volo spaziale orbitale minimo richiede velocità molto più elevate di un volo suborbitale minimo, e quindi è tecnologicamente molto più difficile da raggiungere. Per ottenere il volo spaziale orbitale, la velocità tangenziale attorno alla Terra è importante quanto l’altitudine. Per eseguire un volo stabile e duraturo nello spazio, la navicella deve raggiungere la velocità orbitale minima richiesta per un’orbita chiusa.

Il
viaggio interplanetario interplanetario è il viaggio tra i pianeti all’interno di un singolo sistema planetario. In pratica, l’uso del termine è limitato a viaggiare tra i pianeti del nostro Sistema Solare.

Interstellare
Cinque astronavi stanno attualmente lasciando il Sistema Solare su traiettorie di fuga, Voyager 1, Voyager 2, Pioneer 10, Pioneer 11 e New Horizons. Quello più lontano dal Sole è Voyager 1, che distava più di 100 UA e si sposta a 3,6 AU all’anno. In confronto, Proxima Centauri, la stella più vicina all’infuori del Sole, è distante 267.000 AU. Voyager 1 impiegherà oltre 74.000 anni per raggiungere questa distanza. È probabile che i progetti di veicoli che utilizzano altre tecniche, come la propulsione a impulsi nucleari, siano in grado di raggiungere la stella più vicina in modo significativamente più veloce. Un’altra possibilità che potrebbe consentire il volo spaziale interstellare umano consiste nell’utilizzare la dilatazione del tempo, poiché ciò consentirebbe ai passeggeri di un veicolo in movimento di spostarsi ulteriormente nel futuro invecchiando molto poco, in quanto la loro grande velocità rallenta la velocità di passaggio del tempo a bordo. Tuttavia, raggiungere velocità così elevate richiederebbe comunque l’uso di un nuovo metodo avanzato di propulsione.

Il
viaggio intergalattico intergalattico coinvolge il volo spaziale tra le galassie, ed è considerato molto più tecnologicamente impegnativo rispetto ai viaggi interstellari e, dagli attuali termini ingegneristici, è considerato fantascientifico.

Veicoli
spaziali I veicoli spaziali sono veicoli in grado di controllare la loro traiettoria attraverso lo spazio.

Il primo “vero veicolo spaziale” è a volte detto Apollo Module lunare, poiché questo era l’unico veicolo con equipaggio a essere stato progettato e utilizzato solo nello spazio; ed è notevole per la sua forma non aerodinamica.

Volo spaziale
interplanetario Il volo spaziale interplanetario o il viaggio interplanetario sono viaggi tra i pianeti, di solito all’interno di un singolo sistema planetario. In pratica, i voli spaziali di questo tipo sono confinati per viaggiare tra i pianeti del Sistema Solare.

Risultati attuali
Sonde spaziali guidate a distanza sono volate da tutti i pianeti del Sistema Solare da Mercurio a Nettuno, con la sonda New Horizons che è volata dal pianeta nano Pluto e dalla sonda spaziale Dawn attualmente in orbita attorno al pianeta nano Cerere. Le astronavi più distanti, Voyager 1 e Voyager 2 hanno lasciato il sistema solare a partire dall’8 dicembre 2018 mentre Pioneer 10, Pioneer 11 e New Horizons sono sulla buona strada per lasciarlo.

In generale, i satelliti planetari e i lander restituiscono informazioni molto più dettagliate e complete delle missioni fly-by. Sonde spaziali sono state poste in orbita attorno a tutti e cinque i pianeti conosciuti dagli antichi: prima Marte (Mariner 9, 1971), poi Venus (Venera 9, 1975, ma gli sbarchi su Venere e le sonde atmosferiche sono stati eseguiti ancora prima), Giove (Galileo , 1995), Saturno (Cassini / Huygens, 2004), e più recentemente Mercury (MESSENGER, marzo 2011), e hanno restituito dati su questi corpi e sui loro satelliti naturali.

La missione NEAR Shoemaker nel 2000 orbitò il grande asteroide vicino alla Terra 433 Eros, e fu persino approdato con successo lì, sebbene non fosse stato progettato pensando a questa manovra. La navicella spaziale giapponese Hayabusa con comando a ioni nel 2005 ha orbitato attorno al piccolo asteroide vicino alla Terra 25143 Itokawa, atterrandoci brevemente e restituendo granelli del suo materiale di superficie alla Terra. Un’altra potente missione di guida ionica, Dawn, ha orbitato il grande asteroide Vesta (luglio 2011 – settembre 2012) e successivamente si è trasferita sul pianeta nano Cerere, in arrivo a marzo 2015.

Lander controllati a distanza come Viking, Pathfinder e i due Mars Exploration Rovers sono atterrati sulla superficie di Marte e diversi veicoli spaziali Venera e Vega sono atterrati sulla superficie di Venere. La sonda Huygens atterrò con successo sulla luna di Saturno, Titano.

Nessuna missione umana è stata inviata a nessun pianeta del Sistema Solare. Il programma Apollo della NASA, tuttavia, sbarcò dodici persone sulla Luna e le riportò sulla Terra. L’American Vision for Space Exploration, originariamente introdotta dal presidente George W. Bush e messa in pratica attraverso il programma Constellation, aveva come obiettivo a lungo termine l’invio di astronauti umani su Marte. Tuttavia, il 1 ° febbraio 2010, il presidente Barack Obama ha proposto di cancellare il programma nell’anno fiscale 2011. Un progetto precedente che aveva ricevuto alcuni importanti progetti della NASA includeva un volo presidiato da Venere nella missione Manned Venus Flyby, ma è stato annullato quando il Apollo Applications Program è stato chiuso a causa di tagli al budget NASA alla fine degli anni ’60.

Viaggio interstellare Viaggio
interstellare è il termine usato per viaggi con equipaggio o senza bordo tra stelle o sistemi planetari. I viaggi interstellari saranno molto più difficili dei voli spaziali interplanetari; le distanze tra i pianeti nel Sistema Solare sono meno di 30 unità astronomiche (UA) – considerando che le distanze tra le stelle sono in genere centinaia di migliaia di UA, e di solito sono espresse negli anni luce. A causa della vastità di queste distanze, il viaggio interstellare richiederebbe un’alta percentuale della velocità della luce; enorme tempo di viaggio, che dura da decenni a millenni o più.

Le velocità richieste per il viaggio interstellare nella vita umana superano di gran lunga ciò che gli attuali metodi di propulsione dei veicoli spaziali possono fornire. Anche con un sistema di propulsione ipoteticamente perfettamente efficiente, l’energia cinetica corrispondente a tali velocità è enorme per gli attuali standard di sviluppo energetico. Inoltre, le collisioni del veicolo spaziale con polvere cosmica e gas possono produrre effetti molto pericolosi sia per i passeggeri che per il veicolo spaziale stesso.

Sono state proposte diverse strategie per affrontare questi problemi, dalle arene giganti che trasporterebbero intere società ed ecosistemi, a sonde spaziali microscopiche. Molti sistemi di propulsione di veicoli spaziali diversi sono stati proposti per fornire alle navi spaziali le velocità richieste, tra cui propulsione nucleare, propulsione a raggio e metodi basati sulla fisica speculativa.

Sia per i viaggi interstellari sia per quelli con equipaggio, è necessario affrontare notevoli sfide tecnologiche ed economiche. Persino le opinioni più ottimistiche sul viaggio interstellare la vedono come se fosse possibile solo da decenni. Tuttavia, nonostante le sfide, se o quando il viaggio interstellare è realizzato, ci si aspetta una vasta gamma di benefici scientifici.

La maggior parte dei concetti di viaggio interstellare richiede un sistema di logistica spaziale sviluppato in grado di spostare milioni di tonnellate in un luogo di costruzione / operativo, e la maggior parte richiederebbe una potenza in scala gigawatt per la costruzione o la potenza (come i concetti di tipo Star Wisp o Light Sail). Un tale sistema potrebbe crescere organicamente se l’energia solare spaziale diventasse una componente significativa del mix energetico della Terra. La domanda dei consumatori per un sistema multi-terawatt creerebbe automaticamente il necessario sistema logistico multimilionario / anno.

Viaggio intergalattico Il viaggio
intergalattico è un viaggio ipotetico o senza equipaggio tra le galassie. A causa delle enormi distanze tra la nostra galassia e la Via Lattea e anche i suoi vicini più prossimi – da centinaia di migliaia a milioni di anni luce – qualsiasi impresa del genere sarebbe molto più impegnativa dal punto di vista tecnologico rispetto ai viaggi interstellari. Le distanze intergalattiche sono circa centomila (cinque ordini di grandezza) più grandi delle loro controparti interstellari.

La tecnologia necessaria per viaggiare tra le galassie è molto al di là delle capacità attuali dell’umanità, e attualmente è solo il tema della speculazione, dell’ipotesi e della fantascienza.

Tuttavia, teoricamente parlando, non c’è nulla che indichi in modo conclusivo che il viaggio intergalattico sia impossibile. Ci sono diversi metodi ipotizzati per realizzare un tale viaggio, e ad oggi diversi studiosi hanno studiato il viaggio intergalattico in maniera seria.

Parlare
Ci sono molte lingue parlate sulla Stazione Spaziale Internazionale, tra cui giapponese, italiano, francese, tedesco, russo, inglese e occasionalmente portoghese. Tutti sanno come parlare inglese, e tutti i segni sono scritti in inglese e russo. Potrebbe essere necessario imparare un po ‘di russo, dato che solo la Russia fornisce razzi alla ISS.

Entra
Sebbene la forma fisica rimanga una preoccupazione, l’ostacolo principale al raggiungimento dello spazio è la profondità del portafoglio. In ordine crescente di costo e distanza dalla Terra:

Sulla Terra
Anche se non si arriva mai nello spazio da soli, ci sono molti posti spaziali sulla Terra. In questi musei e siti di lancio, è possibile conoscere le missioni con equipaggio e le sonde robotiche utilizzate come strumento di ricerca scientifica dove costo, distanza, mancanza di tecnologia sufficientemente avanzata o condizioni estreme rendono l’esplorazione umana impraticabile o impossibile. I punti che sono al di là della portata anche delle sonde sono in genere accessibili solo dall’osservazione remota da lontano, come ad esempio l’astronomia o la radioastronomia.

Musei
Perché ci sono così tanti musei spaziali attorno alla Terra, sarà impossibile elencarli tutti. Di seguito sono i più popolari:

Planetario di Pechino (北京 天文馆; Běijīngtiānwénguǎn), 138 Xizhimenwai St (西直门 外 大街 138 号; Xīzhíménwàidàjiē), Pechino, Cina (all’uscita D della stazione dello zoo di Pechino della metropolitana), 86 +86 10 6835 2453. M-Tu chiuso , 9:30 AM-3:30PM WF, 9:30 AM- 4:30 PM Sa-Su. Adulti (dai 18 ai 59 anni): ¥ 10, bambini di età compresa tra i 6 e i 18 anni: ¥ 8, bambini di età inferiore a 6 anni o anziani di età superiore a 60 anni: gratis, dovrai pagare di più per i film.
Canada Aviation and Space Museum, 11 Aviation Parkway, Ottawa, Ontario, Canada (situato sulla punta di Aviation Pkwy, Aviation Pkwy parte dalla Ontario Highway 417, in arte Queensway), ☏ +1 613-991-3044, fax: +1 613 -993-7923, ✉ contact@IngeniumCanada.org. 9 AM-5PM ogni giorno. Da non confondere con il Canada Air and Space Museum, questo è un museo completamente diverso. Il Canada Aviation and Space Museum ha 5 mostre, di cui 3 riguarda lo spazio e non l’aviazione: Life in Orbit: la stazione spaziale internazionale, il Canada nello spazio e la salute nello spazio: Daring to Explore. La vita nell’orbita: la Stazione Spaziale Internazionale parla della vita nella ISS e di come gli astronauti gestiscono un ambiente di microgravità. C’è un modello della ISS in cui ti arrampichi! Il Canada nello spazio è una panoramica dei risultati dello Space più importanti del Canada, tra cui un modello in scala reale del satellite Alouette-1 e la Disorientation Station, che puoi salire e girare e ottenere vertigini. Infine, Health in Space: Daring to Explore riguarda l’effetto dello spazio esterno sugli esseri umani, come la microgravità e la radiazione cosmica. Adulti (dai 18 ai 59 anni): $ 15, anziani (di età pari o superiore a 60 anni): $ 13, bambini da 3 a 17 anni: $ 10, bambini sotto i 3 anni: gratis.
Johnson Space Center, 1601 NASA Parkway, Houston, Texas, USA (uscita da Saturn Lane nella NASA Parkway), 281 +1 281 483-0123, ✉ schinfo@spacecenter.org. 10 AM-5PM la maggior parte dei giorni, 10 AM-6PM o 9 AM-6PM alcuni giorni, ci sono più informazioni sul sito web. Controllo di missione per le attività dello Space Shuttle e della Stazione spaziale internazionale, con un museo adiacente. Nel museo, c’è la Starship Gallery, che include il modulo di comando Apollo 17 e una roccia lunare tangibile. La Galleria della Stazione Spaziale Internazionale ha spettacoli dal vivo interattivi e veri e propri artefatti ISS, e la galleria Mission Mars è una mostra interattiva su Marte. All’esterno, l’Independence Plaza ha un modello di navetta spaziale che puoi entrare. C’è un parco di razzi nelle vicinanze ed è disponibile per i tour personali. Adulti (dai 12 anni in su): $ 29,95, bambini dai 4 agli 11 anni: $ 24,95,
Mars Desert Research Station, 2200 Cow Dung Road, Hanksville, Utah, USA (accanto alla State Route 24 dello Utah, appena fuori Hanksville), 303 +1 303 984-9346, ✉ srupert@marssociety.org. Sperimenta come sarebbe vivere su Marte. Il campus comprende 6 edifici: l’habitat rotondo a 2 piani con un diametro di 28 piedi (8 m), 2 osservatori, il GreenHab (un laboratorio agricolo), la Science Dome (un laboratorio e centro di controllo per l’intera stazione) e il RAMM (modulo di riparazione e manutenzione). $ 750 a settimana.
Musée de l’Air et de l’Espace (prendi la linea 7 della metropolitana fino a La Courneuve e poi prendi l’autobus 152 per il Musée de l’Air et de l’Espace, è proprio accanto all’aeroporto Le Bourget), ☏ + 33 1-49-92-70-00. Ott-Mar: Tu-Su 10: 00-17: 00; Da aprile a settembre: martedì-domenica 10: 00-18: 00. Questo è uno dei primi musei aerei e spaziali del mondo, ed ha più di 100 anni. Ci sono 12 sale (mostre) nel museo, e una di esse riguarda lo spazio: La conquista spaziale (la conquista dello spazio). Ci sono molti modelli di razzi e satelliti. Delle 4 attività, Planetarium e Planète Pilote (Pilot Planet) sono legate allo spazio. Il planetario ha un grande schermo a cupola con 7039 stelle e 20 oggetti spaziali profondi. Il Planète Pilote è dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni, ma i genitori e / o educatori possono entrare. Ha una parte Aviation e una parte Space, e ha oltre 40 attività interattive. Mostre permanenti: gratuite; attività per adulti / under 26: € 9/7 per 1 attività, € 14/11 per 2, € 17/13 per 3, € 21/17 per 4. Il Paris Museum Pass può essere utilizzato qui.
Smithsonian National Air and Space Museum, 600 Independence Avenue SW, Washington, DC, USA (nel National Mall vicino all’Interstate 395, vicino alla fermata metrorail di L’Enfant Plaza.), +1 202 633-2214. 10 AM-5:30PM ogni giorno. Questo museo ha mostre sull’aviazione e sull’esplorazione spaziale, e ci sono 3 mostre sull’esplorazione dello spazio. La mostra della Razza Spaziale, come il suo nome, parla della Razza Spaziale e presenta un modello del Telescopio Spaziale Hubble. L’esposizione Moving Beyond Earth riguarda la moderna esplorazione dello spazio. Comprende fasi di presentazione e giganteschi disegni della Terra e la ISS sul muro. Infine, la mostra Exploring the Planets riguarda l’esplorazione del Sistema Solare e contiene i modelli delle sonde spaziali Voyager e del rover Curiosity Mars. Ingresso libero, parcheggio $ 15.
US Space and Rocket Center, 1 Tranquility Base, Huntsville, Alabama, USA (all’uscita 15 dell’Interstate 565), +1 800 637-7223. 9 AM-5PM ogni giorno. Dispone di un razzo Saturn V mai lanciato e include anche mostre sulla “Space Race”, i programmi che hanno portato alle visite sulla luna e alla ISS. C’è un planetario e un teatro del National Geographic, con 6 diversi spettacoli disponibili. Al di fuori del museo ci sono repliche e unità di prova per numerosi altri veicoli spaziali, tra cui le repliche a grandezza naturale dello space shuttle e un Saturno verticale V. Ci sono anche simulatori spaziali all’esterno per provare come sarebbe se ci si trovasse nello spazio. Il laboratorio Spark! Contiene molte sfide di progettazione su cui puoi lavorare, e c’è un Mars Grill, che è un posto dove mangiare. Adulti (dai 13 anni in su): $ 25, bambini dai 5 ai 12 anni: $ 17,

Avvia siti e laboratori
Cosmodromo di Baikonur (Космодром Байконур), Baikonur, Kazakistan (andare a nord attraverso Korolev Avenue e girare a destra alla fine della strada), ☏ +7 (495) 745 72 61, fax: +7 (495) 232 34 85, ✉ info @ kosmotras.ru. Il sito di lancio di razzi di Sputnik 1 e Yuri Gagarin in Kazakistan, e fino ad oggi il principale sito di lancio di Soyuz. Lungo rigorosamente off-limits, ma ora aperto al turismo limitato. Diverse compagnie turistiche organizzano tour qui, tra cui tour di Star City e tour del cosmodromo di Baikonur. Il Cosmodromo di Baikonur più l’intera città di Baikonur è off limits a meno che non si ottenga un permesso speciale, che di solito viene fatto da una compagnia turistica per ottenere il permesso per te. Tour di Star City: ~ 1.687.000 di tenge (€ 3500) per tour regolari, ~ 2.050.000 di tenge (€ 4800) per tour VIP; Tour del cosmodromo di Baikonur: ~ 1.153.000 tenge (€ 2700) per tour regolari, ~ 2050,
Jet Propulsion Laboratory (JPL), 4800 Oak Grove Dr, Pasadena, California, USA (Vai a nord attraverso Oak Grove Drive e svolta a destra alla fine della strada), ☏ +1 818 354-9314, ✉ tour.reservation@jpl. nasa.gov. I progettisti del rover Curiosity Mars e le sonde spaziali Voyager, danno lezioni pubbliche mensili. I tour devono essere prenotati almeno 3 settimane prima e durano 2-2,5 ore. Passaporto / identificazione sono richiesti per entrare nel laboratorio. Gratuito.
Complesso del Kennedy Space Center Visitor, Cape Canaveral, Florida, USA (andare a est attraverso Florida State Road 528 e svoltare a sinistra in Florida State Road 3), ☏ +1 855 433-4210, numero verde: +1 866 737-5235. Ogni giorno 9 AM-6PM o 9 AM-7PM; raramente 9 AM-8PM. Questa affollata attrazione turistica offre musei, film, un giardino di razzi e tour in autobus delle precedenti strutture di preparazione e lancio delle navette. Questo è un sito federale ufficiale – tuttavia, il complesso turistico è gestito da imprenditori a scopo di lucro, quindi i prezzi sono paragonabili alle attrazioni turistiche private, non un tipico parco nazionale. L’ammissione di base (un pass di 1 giorno) include un eccellente tour in autobus (incluso il tour in autobus gratuito del Launch Complex 39 e dell’Apollo / Saturn V Center), i musei (inclusa la mostra con lo Space Shuttle Atlantis) ei film IMAX. Ulteriori tour o programmi speciali devono essere prenotati in anticipo poiché si esauriscono rapidamente. NOTA: questa struttura potrebbe * a volte * essere chiusa nei giorni di lancio! Cape Canaveral comprende anche l’Air Force Space and Missile Museum. Pass di 1 giorno: adulti (12+) $ 57, bambini (3-11) $ 47. Sconti e altri pass disponibili. Parcheggio $ 10. Complesso su Wikipedia
Centro spaziale della Guyana (Centre Spatial Guyanais), Kourou, Guyana francese, 59 +594 37 77 77 (museo e visite guidate), +594 33 44 53 (lanci di razzi), fax: +594 33 30 66 (museo e visite guidate), + 594 33 31 22 (lanciarazzi), ✉ visites.csg@cnes.fr (museo e tour), csg-accueil@cnes.fr (lancia razzi). Museo: M-Sa 8 AM-6PM. Il sito di lancio dell’Agenzia spaziale europea nella Guyana francese e nelle vicinanze c’è un museo spaziale. Il museo spaziale ha 2 piani. Ha 7 mostre permanenti e un planetario. Il sito di lancio offre visite due volte al giorno, dalle 8:00 alle 11:30 e dalle 13:00 alle 16:30 e deve essere prenotato con 48 ore di anticipo. I bambini sotto gli 8 anni non possono partecipare al tour. Puoi guardare i lanci di razzi da una distanza di 7 km, 15 km o 20 km. I bambini sotto gli 8 anni non possono guardare i lanci di razzi, e i bambini tra gli 8 e i 16 anni a volte non sono autorizzati a guardare i lanci di razzi. Museo: adulti (11+) € 7 (€ 4 il sabato), bambini (3-10) € 4 (€ 2,5 il sabato), bambini sotto i 3 anni gratis.
Mojave Spaceport, 1434 Flight Line, Building 58, Mojave, California, USA (svoltare a sinistra per Airport Blvd. Mojave-Barstow Highway), ☏ +1 661 824-2433, ✉ info@mojaveairport.com. I sabato pazzi pazzi sono il terzo sabato di ogni mese. Il primo Spaceport certificato FAA e il programma di voli spaziali privati ​​Scaled Composites. Non offre tour, ma ci sono Plane Crazy Saturday che è aperto al pubblico e ti permette di vedere come è lo spazioporto.
Columbus Control Center, Weßling (fuori Monaco), Germania. È utilizzato per controllare il laboratorio di ricerca Columbus della Stazione Spaziale Internazionale, nonché un centro di controllo a terra per il sistema di navigazione satellitare Galileo. Aperto al pubblico in base allo stato della missione.
Star City (Звёздный городок), Oblast ‘di Mosca, Russia (nell’Okrug urbano di Mosca Zvyozdny Gorodok, è circondato da una foresta). Struttura per l’addestramento dei cosmonauti a nord-est di Mosca. La posizione di questa città è custodita in segreto fino agli anni ’90, anche se spesso le notizie ne parlano. C’è una statua di Yuri Gagarin in città. Circa il 70% della sua popolazione di 6 mila ha posti di lavoro nello spazio. Ci sono 2 parti: l’area residenziale e l’impianto di allenamento.
Centro spaziale Tanegashima (種子 島 宇宙 セ ン タ ー), Tanegashima, Giappone (Nel sud di Tanegashima, vedrai un cartello per il centro quando guidi sulla strada principale di Tanegashima), 81 +81 997-26-2111 (sito di lancio), + 81 997-26-9244 (museo dello spazio), fax: +81 997-26-9245 (museo dello spazio). 9 AM-5:30PM su luglio e agosto, 9 AM-5PM su altri giorni, chiuso nei giorni di lancio e dal 29 dicembre al 1 gennaio e il lunedì e il martedì dopo un lungo weekend (museo dello spazio). Il principale sito di lancio del Giappone. Il Museo dello Spazio ha anche esposizioni libere e anche i tour del sito di lancio sono gratuiti. Ci sono punti di vista pubblici affollati per i giorni di lancio, ma è possibile guardare i lanci di razzi da qualsiasi luogo al di fuori di 3 km (3,9 miglia) dal sito di lancio. C’è un modello di Kibo, una parte giapponese della ISS che puoi visitare e il Rocket Launch Theatre nel Museo dello Spazio. Gratuito (museo spaziale).
Vostochny Cosmodrome (Космодром Восточный, letteralmente Eastern Spaceport), vicino a Zilokovskiy, Amur Oblast, Russia. Funzionale dal 2016, il cosmodromo di Vostochny è stato costruito per ridurre la dipendenza russa dal sito di Baikonur in Kazakhastan, poiché dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica, il cosmodromo di Baikonur si trovava in un altro paese. A 15 km dalla Ferrovia Transiberiana, i lanci sono certamente a portata di vista per addestrare i passeggeri, a condizione che il treno passi nel momento giusto. Non si era ancora aperto al turismo.

Zero-G
Sebbene non si tratti di uno spazio reale, l’assenza di gravità in orbita può essere duplicata (per una durata inferiore a un minuto alla volta) con un volo parabolico calibrato, che alterna basse forze g alle altezze degli archi con forze G sul fondo. I voli parabolici sono notoriamente inducenti alla nausea, portando al soprannome di Vomit Comet, ma gli operatori commerciali sostengono che i loro voli più brevi (15 parabole) sono considerevolmente più dolci dei lunghi voli di ricerca (40-80).

Incredible Adventures, 1903 Northgate Blvd, Sarasota, Florida, USA (Vai su Northgate Blvd dalla US-301 (aka Washington Blvd) e sono solo poche case finché non ci sei), ☏ +1 941-346-2603, pedaggio gratuito: + 1-800 644-7382, ✉ info@incredible-adventures.com. Questa compagnia offre voli a zero-g da Mosca o dalla Florida. Puoi personalizzare quando vuoi volare nei voli della Florida. Nei voli della Florida, il tuo aereo passerà dalla gravità marziana (1/3 gravità terrestre) alla gravità lunare (1/6 gravità terrestre) e infine a zero-g, e il volo durerà per 10 ~ 12 manovre e ogni manovra dura per 10 secondi. Nei voli di Mosca, il volo durerà da 1,5 a 2 ore, ma potrai solo fluttuare per 5 minuti. L’aereo partirà dall’Aereoporto di Chkalovsky per Mosca e dall’aeroporto internazionale di St Pete-Clearwater per la Florida. I minori di 18 anni non sono autorizzati ad andare su entrambi i voli. $ 3000 per la Florida, sconosciuta a Mosca (determinata dalla compagnia).
Zero Gravity Corporation, 5275 Arville Street, Suite 116, Las Vegas, Nevada, USA, numero verde: + 1-800-937-6480. Voli da Las Vegas (Nevada) e Cape Canaveral (Florida) su un Boeing 727 modificato con un ampio compartimento adatto a tumbling senza peso, tra cui alcune brevi simulazioni di caduta libera, gravità lunare (1/6 terrestri) e gravità marziana (1/3 Terran). US $ 3.675 / persona.
Space Travellers International, Wallnerstr. 1A-1010 Vienna, Austria, ☏ +49 2628-7492-832, fax: +49 2628-987419, ✉ info@space-travellers.com. Offre voli con il russo Ilyushin 76MDK (velivoli da addestramento dei cosmonauti) in partenza da Mosca e anche voli a zero-g negli Stati Uniti con Boeing 727-200. Volo russo zero-g con un programma di 4 giorni: € 5.800.
MiGFlug, Grüngasse 19, CH-8004 Zurigo, Svizzera, 41 +41 44 500 50 10, ✉ info@migflug.com. Offrendo voli con il russo Ilyushin 76MDK (aereo da addestramento speciale per i cosmonauti) in partenza da Mosca e anche voli zero-g negli Stati Uniti con un Boeing 727-200. Volo Zero-g: € 3.500 / persona.

Bordo dello spazio I
voli ad altitudini inferiori a 100 km non si qualificano come volo spaziale vero, ma è possibile vedere la curvatura della Terra da altitudini come (relativamente) basse come 25 km.

Space Travellers International, Wallnerstr. 1A-1010 Vienna, Austria, ☏ +49 2628-7492-832, fax: +49 2628-987419, ✉ info@space-travellers.com. Dispone i voli sui voli russi MiG-31 Foxhound fino a 25.000 metri. Prezzo stimato: 21.500 € per volo incluso programma di 4 giorni in Russia.
MiGFlug, Grüngasse 19, CH-8004 Zurigo, Svizzera, 41 +41 44 500 50 10, ✉ info@migflug.com. Offre voli supersonici con un jet russo MiG-31 Foxhound fino a 25.000 metri, con partenza dalla Russia e voli supersonici con un jet russo Fulcrum MiG-29 fino a 23.000 metri, con partenza dalla Russia. Offre anche voli supersonici con un jet inglese Lightning elettrico fino a 23.000 metri, con partenza dal Sud Africa. Volo stratosferico sul bordo dello spazio: € 16.500 / persona.

Volo sub-orbitale Il volo
sub-orbitale è definito come volo ad altitudini superiori a 100 km ma a velocità insufficienti per raggiungere l’orbita. Mentre non ci sono operatori che offrono voli sub-orbitali, lo SpaceShipOne, finanziato privatamente e costruito nel 2004, ha dimostrato che questo è un mercato possibile e che la gara è in procinto di commercializzarlo.

Vergine Galattica. Fondata da chi, a parte Richard Branson, Virgin Galactic sta vendendo biglietti per i voli sub-orbitali su SpaceShipTwo per US $ 250.000 al pop. I voli saliranno fino a 110 km e raggiungeranno la velocità di Mach 3, ma mentre il tempo di volo totale è di 2,5 ore, l’assenza di gravità dura solo per circa sei minuti. La compagnia ha emesso un ordine per cinque astronavi di seconda generazione da Scaled Composites, i costruttori di SpaceShipOne. I voli iniziali si svolgeranno da Mojave, California (Stati Uniti), ma i voli successivi si sposteranno in Spaceport America vicino a Truth or Consequences, New Mexico (USA) e Kiruna, in Svezia. Le partenze saranno inizialmente settimanali e, infine, saliranno una o due volte al giorno. La formazione di tre giorni sarà disponibile sul sito. Il 5 aprile 2018 è stato effettuato un test di volo di successo.
Boeing. Boeing ha annunciato il CST-100, un aereo suborbitale capace di volo suborbitale e capacità di 7 passeggeri in “prezzi competitivi”.

Volo orbitale
Tutta quella roba sub-orbitale è piuttosto bella, ma al giorno d’oggi nessuno è veramente pronto ad accettare di essere “nello spazio” finché non sei stato in orbita attorno alla Terra. Non c’è una singola altitudine per questo (dipende dalla tua velocità orbitale), ma a causa della resistenza atmosferica è solo pratico oltre 350 km. Comunemente conosciuta come Orbita terrestre bassa, è il dominio esclusivo delle navi Soyuz russe, del mestiere cinese di Shenzhou e della Stazione Spaziale Internazionale. Questo itinerario è probabilmente il più costoso del mondo.

Space Adventures, 8000 Towers Crescent Drive, Suite 1000, Vienna, Virginia, USA, numero verde: + 1-888-85-SPACE (77223), ✉ info@spaceadventures.com. Space Adventures ha organizzato voli orbitali per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), l’unica stazione spaziale perfettamente funzionante in orbita. Circa 35 milioni di dollari a persona ti acquisteranno un addestramento di base e un lancio su una nave Soyuz dal Cosmodromo russo di Baikonur alla ISS. I partecipanti devono anche soddisfare determinati requisiti di idoneità fisica per garantire la loro e la sicurezza della missione. L’ISS è stato lanciato nel 1998 e ha una metà russa e una metà americana. Orbita orbita attorno alla Terra una volta ogni 90 minuti, e ogni 24 ore si vedono 16 albe e tramonti. La ISS è composta da 14 moduli principali, tra cui 4 laboratori, un hub di utilità, una camera di equilibrio e un modulo di supporto vitale.
Le ditte private SpaceX e Boeing intendono iniziare a trasportare gli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale. La sonda spaziale Soyuz della Russia ha colmato in modo esclusivo questa lacuna dalla fine del programma spaziale statunitense del 2011. La NASA prevede di consentire ai turisti di rimanere sulla ISS a partire dal 2020, caricando $ 35.000 a notte. L’addebito per il trasporto da e per la ISS da parte di Boeing o SpaceX è stimato a $ 60 milioni per volo, anche se a partire dal 2019 questi voli non sono ancora iniziati.

Volo trans-orbitale
Il viaggio umano oltre l’orbita terrestre bassa non è stato fatto dopo la cancellazione del programma Apollo degli Stati Uniti da parte del presidente Nixon nel 1972. Gli unici programmi che lavorano attivamente per ristabilire questa capacità sono di natura governativa. Mentre ci sono state alcune proposte commerciali speculative per i voli turistici transazionali, nulla è stato ancora offerto in modo affidabile al viaggiatore potenziale.

SpaceX sta progettando un volo turistico pilota attorno alla Luna per il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, che vuole invitare un gruppo di artisti a venire con lui. Il viaggio è programmato per il 2023, ma la compagnia ha una storia di piani ambiziosi e quindi di ritardarli o cancellarli, quindi resta da vedere se si atterranno al programma.

Le astronavi spaziali senza equipaggio hanno viaggiato intorno e all’esterno del sistema solare, come le sonde Voyager, ma nessun essere umano ha mai viaggiato su un pianeta diverso dalla Terra. Per anni si è parlato di mandare qualcuno su Marte, ma le barriere sono formidabili – il tempo di viaggio potrebbe essere ovunque da diversi mesi a un paio di anni, l’ambiente è freddo e inospitale, il viaggiatore sarebbe soggetto a un lungo periodo di assenza di gravità e l’esposizione alle radiazioni, l’intera missione deve essere autonoma e la domanda su come riportare gli astronauti sulla Terra alla fine del viaggio rimane senza risposta. Nel frattempo, i robot riportano preziosi dati scientifici che potrebbero non essere ancora disponibili con altri mezzi.

Vedere
La vista della Terra dallo Spazio è considerata incomparabile.
Ad altitudini al di sopra della spessa atmosfera, le stelle cessano di “brillare”.
L’alba e il tramonto perdono gran parte della loro gloria multicolore, ma assumono maggiore intensità e velocità alle velocità orbitali e persino suborbitali.
Le luci del nord e del sud possono essere viste dallo spazio.

Fare
Freefall (spesso erroneamente chiamato “gravità zero”) è un fenomeno che, pur non unica per viaggi nello spazio, si verifica solo momentaneamente sulla Terra, come ad esempio in giri di emozione o di ascensori ad alta velocità. Se hai esperienza di caduta libera e non fai acrobazie aeree e galleggi intorno al velivolo, hai sprecato una grande quantità di denaro.
Scatta foto – cos’altro hai intenzione di fare tutto il giorno? Non dimenticare le schede di memoria extra.
Ci si può aspettare che i turisti che viaggiano per missioni scientifiche altrimenti contribuiscano a loro, partecipando a osservazioni mediche per lo meno.
Attività extraveicolare (EVA). Forse meglio conosciuta come “passeggiata spaziale”, ciò comporta l’uscita dal veicolo spaziale per fluttuare nello spazio. Questo è ora disponibile come opzione su Space Adventures, ma non ci sono stati ancora acquirenti: questo costa $ 20 milioni in più, richiede un mese di addestramento extra e ulteriori qualifiche di idoneità.
Immersione nello spazio. Orbital Outfitters sta progettando Sub-Orbital Space Suit One, una tuta da indossare dall’equipaggio su voli sub-orbitali e potenzialmente adatta per “immersioni spaziali” da 120.000 piedi.

Mangiare
Sebbene negli ultimi decenni il cibo spaziale abbia fatto molta strada in termini di gusto e varietà, la qualità e il gusto non sono ancora all’altezza degli standard degli intenditori della buona cucina. Il tuo fornitore di trasporti può offrire una scelta negli alimenti disponibili, ma sarai limitato dalla loro volontà di assecondarti.

Il “gelato da astronauta” liofilizzato a volte venduto sulla Terra come elemento di novità è un termine improprio; non è mai stato effettivamente servito in nessuna missione spaziale con equipaggio (in un ambiente a gravità zero, le briciole fluttuanti avrebbero probabilmente interferito con le apparecchiature di bordo). Tuttavia, il vero gelato è stato consumato nello spazio dagli astronauti a bordo di Skylab, lo Space Shuttle e la Stazione Spaziale Internazionale.

Drink
Contrariamente alla credenza popolare, Tang non fu inventato per il programma spaziale americano, sebbene la NASA lo portasse a bordo delle missioni Apollo.

L’acqua tende ad essere scarsa (dato che è pesante e deve essere portata dalla Terra), quindi le macchine della Stazione Spaziale Internazionale riciclano l’acqua in modo aggressivo. Tutto, dall’acqua delle celle a combustibile all’umidità e alle acque reflue, viene efficientemente recuperato. Secondo alcuni rapporti sulle pagine “lanuginoso” di Internet, gli astronauti preferiscono l’acqua riciclata. Il tuo chilometraggio potrebbe variare, ma ti assicuro, che chimicamente e biologicamente parlando, l’acqua riciclata è sicura al 100% per il consumo umano.

Sleep
Bigelow Aerospace. Hanno costruito il primo prototipo di successo di un hotel spaziale gonfiabile nel 2006-2007. Nel 2016, un prototipo è stato consegnato all’ISS su un razzo SpaceX per essere sottoposto a test, ma altrimenti rimarrà non occupato. Si prevede che una “visita dal vivo e di lavoro” di 10-60 giorni, una volta disponibile, costerebbe tra $ 26-37 milioni.

Rimanere al sicuro
Mentre la tecnologia più matura lo ha reso più sicuro di quanto fosse negli anni ’60, lo spazio rimane un ambiente intrinsecamente pericoloso in cui immergersi. Radiazioni cosmiche, temperature estreme, micrometeoriti, errori ingegneristici, alte velocità, combustibili esplosivi, detriti spaziali, la distanza alla terraferma e la mancanza di atmosfera rendono potenzialmente in pericolo qualsiasi situazione non pianificata. Il lancio del veicolo spaziale è estremamente costoso, quindi le navicelle spaziali non possono e non possono avere migliaia di ore di volo. Secondo gli standard dell’aviazione, ogni volo spaziale è un volo di prova.

Entrambe iniziano (a meno che non inventino l’ascensore spaziale in qualunque momento presto, sei praticamente seduto su un’enorme bomba di carburante e speri che non esploda) e rientri (se lo colpisci nell’angolazione sbagliata ti incendi o rimbalzi atmosfera) hanno finora dimostrato di essere il più grande pericolo durante una missione. Finora solo tre umani sono morti nello spazio (al contrario di inizio e atterraggio), ma ci sono state diverse chiamate ravvicinate come Apollo 13 o la primissima passeggiata nello spazio. Alcuni dei problemi tecnologici e delle chiamate ravvicinate sono diventati noti al pubblico solo decenni dopo che sono accaduti, quindi potrebbero esserci ancora dei pericoli che non saprai nemmeno che stai affrontando.

I viaggiatori dovrebbero essere cauti nell’acquistare voli spaziali su progetti che non sono ancora iniziati. Molte imprese sono altamente speculative; Il Club “First Moon Flights” di PanAm ha emesso oltre 93.000 posti in lista d’attesa tra il 1968-1971 e le date di lancio previste per molte spedizioni commerciali successive sono scivolate altrettanto drammaticamente. Se ci sono delle complicazioni con il progetto o l’azienda va sotto, potresti perdere i tuoi soldi e i tuoi piani. Basta guardare le audaci previsioni di alcune compagnie spaziali private che hanno già dimostrato di essere meno durature di una stella cadente.

Rimanere in salute
L’allenamento con astronauti è fisicamente impegnativo, quindi una buona forma fisica è un buon punto di partenza. Simili stress fisici e mentali sono presenti in tipi particolarmente impegnativi di servizio militare, pilotaggio di aerei da combattimento, alpinismo, spedizioni in Antartide e immersioni subacquee avanzate come le immersioni in grotta. I programmi nazionali di astronauti richiedono spesso l’idoneità fisica e l’esperienza di un atleta da questi o compiti simili. Non ci sono ospedali nello spazio e il soccorso è difficile o impossibile, quindi le persone con condizioni che potrebbero richiedere cure mediche immediate non sono qualificate per i viaggi spaziali.

Hai bisogno di esercitare per rimanere in salute a gravità zero. Anche così, perderai comunque sia la massa ossea che quella muscolare. Mentre l’esercizio fisico aiuta a diminuire il problema, una lunga permanenza ti vedrà ancora indebolito e diversi cosmonauti e astronauti hanno difficoltà a uscire dalla loro capsula e ad atterrare sui propri piedi.

Un’altra preoccupazione è la radiazione cosmica. Mentre sei esposto a un certo livello di radiazione di fondo in ogni momento, diventa più alto in certe aree sulla terra e una volta che lasci gli strati protettivi dell’atmosfera. Questo è già notevole su un volo transatlantico commerciale a 10.000 me peggiora solo se si sale alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) a 200-300 km sopra la superficie terrestre. Mentre la ISS gode ancora di una limitata protezione contro le radiazioni, una volta che vai ben oltre quell’altezza, o persino alla luna, ci sono rischi a breve e lungo termine associati alle radiazioni che peggiorano solo più a lungo stai. Particolarmente pericolose sono le tempeste solari che possono darti un irraggiamento di un anno in sole due ore. Schermare contro le radiazioni è anche uno dei maggiori problemi nell’inviare esseri umani su Marte,