Senckenberg Nature Museum, Francoforte sul Meno, Germania

Il Senckenberg Nature Museum di Francoforte è uno dei più grandi musei di storia naturale in Germania e mostra la varietà della vita di oggi e l’evoluzione delle creature e la trasformazione della nostra terra per milioni di anni. Mostre e musei sono la vetrina delle scienze naturali, attraverso le quali Senckenberg condivide le ultime scoperte scientifiche con le persone e fornisce una panoramica delle epoche passate. In un’area di 6.000 metri quadrati, i visitatori possono aspettarsi di vedere diverse migliaia di oggetti, alcuni dei quali unici in tutto il mondo. Oltre alla straordinaria diversità di flora e fauna oggi, i visitatori possono scoprire la vastità dello spazio e viaggiare attraverso tempi lontani – dal Big Bang alla formazione del nostro pianeta. Ogni mostra ha una sua piccola storia da raccontare e dà un’impressione del tempo e dell’ambiente da cui proviene. Dinosauri, enormi balene ed elefanti, innumerevoli scarafaggi, pesci e uccelli colorati – con le sue mostre rare e spesso spettacolari, Senckenberg trasmette alla ricerca pubblica e ai risultati di ricerca di ogni campo della biologia, paleontologia e geologia.

I punti salienti delle mostre permanenti sono, per esempio, lo scheletro originale di un Diplodocus (un regalo di Morris Ketchum Jesup, ex presidente del Museo Americano di Storia Naturale, New York, per l’inaugurazione del nuovo edificio del museo nel 1907) o la mummia fossilizzata di un Edmontosaurus del Wyoming con getti di pelle conservati.

Il Naturmuseum Senckenberg di Francoforte sul Meno è il secondo museo di storia naturale della Germania. È particolarmente popolare tra i bambini, che amano l’ampia collezione di fossili di dinosauri: Senckenberg vanta la più grande esposizione di grandi dinosauri in Europa. Un particolare tesoro è un fossile di dinosauro con una pelle squamata unica e conservata. Il museo contiene la più grande e variegata collezione di uccelli imbalsamati del mondo con circa 2000 esemplari. Nel 2010, quasi 517.000 persone hanno visitato il museo.

L’edificio che ospita il museo Senckenberg fu eretto tra il 1904 e il 1907 al di fuori del centro di Francoforte, nella stessa area dell’università Johann Wolfgang Goethe, fondata nel 1914. Il museo è di proprietà e gestito dalla Senckenberg Nature Research Society, che iniziò con una dotazione di Johann Christian Senckenberg.

Oggi, i visitatori vengono accolti fuori dall’edificio dalle grandi ricreazioni di dinosauri a grandezza naturale, che si basano sulle ultime teorie scientifiche sull’aspetto dei dinosauri. All’interno, si può seguire le tracce di un Titanosaurus, che è stato impressionato nel pavimento, verso il suo imponente scheletro su un patio riparato.

Le attrazioni includono un Diplodocus (donato dal Museo Americano di Storia Naturale in occasione dell’inaugurazione del museo nel 1907), l’Hadrosaur Parasaurolophus crestato, uno Psittacosaurus fossilizzato con setole chiare attorno alla coda e un visibile contenuto di stomaco fossilizzato, e un Oviraptor. Le grandi attrazioni del pubblico includono anche il Tyrannosaurus rex, un originale di un Iguanodonte, e la mascotte del museo, il Triceratopo.

Anche se i dinosauri attirano il maggior numero di visitatori a causa delle loro dimensioni, il Museo di Senckenberg ha anche una vasta collezione di mostre di animali di ogni epoca della storia della Terra. Ad esempio, il museo ospita un gran numero di originali dalla fossa di Messel: topi di campo, rettili, pesci e un predecessore del cavallo moderno vissuto circa 50 milioni di anni fa e alto meno di 60 cm.

Unico in Europa è un cast della famosa Lucy, uno scheletro quasi completo dell’atleto australopithecus afarensis. Vetrine storiche piene di animali impagliati sono disposte nei livelli superiori; tra le altre cose si può vedere uno dei venti esempi esistenti del quagga, che è stato estinto dal 1883.

Da quando il rimodellamento è terminato nel 2003, il nuovo rettile mostra sia la biodiversità di rettili e anfibi sia il tema della conservazione della natura. Un albero della foresta pluviale accessibile offre viste di diverse zone della foresta pluviale dal terreno alla chioma e agli habitat a cui i rettili esotici si sono adattati.

Il museo Senckenberg offre regolarmente lezioni e visite serali.

Tags: