Sakyo Ward, città di Kyoto, regione del Kinki, Giappone

Sakyo Ward è uno degli 11 quartieri che compongono la città di Kyoto. Situato nella parte nord-orientale della città di Kyoto, nella prefettura di Kyoto. “Sakyo” significa dove si trova l’imperatore, cioè il lato sinistro se visto dal Palazzo Imperiale. L’imperatore era seduto sugli alti troni rivolti a sud, quindi la sinistra è a est. Pertanto, si chiama Sakyo anche se si trova a destra sulla mappa moderna con il nord rivolto verso l’alto. In origine, Sakyo era il lato orientale di Heiankyo (Luoyang o Rakuchu), ma Sakyo Ward, nato come distretto amministrativo della città di Kyoto, corrisponde all’area di Rakuto (Rakutou) sulla riva sinistra del fiume Kamo. Attualmente, a causa del successivo consolidamento dei comuni, è diventato piuttosto grande, centrato sull’ex area di Atago-gun sul bordo esterno (fino a quando Ukyo Ward si è fusa con l’ex Keihoku Town, ha la più grande area di tutti gli 11 quartieri della città di Kyoto. Solo l’area di questo rione è più grande dell’intera città di Osaka).

I templi e i santuari famosi includono il tempio Higashiyama Jishoji (tempio Ginkakuji), il tempio Nanzenji, il santuario Shimogamo e il santuario Heian. A nord, ci sono il tempio Kurama-dera, il santuario di Kibune, il tempio Sanzen-in, la prigionia di Tomomi Iwakura e la villa imperiale di Shugakuin. In passato, una donna che vendeva piante selvatiche chiamata Oharame da Yase e Ohara a volte andava dal venditore ambulante. A Kitashirakawa, c’era una donna Shirakawa il cui sostentamento era un venditore ambulante di fiori, ma sembra che non sia più viva. C’è anche un prodotto speciale chiamato Shirakawa sand nelle montagne di Kitashirakawa.

Il vecchio edificio governativo è stato costruito in 1 Yoshidanakaadachi nel 1931, ma a causa del suo deterioramento e diventando troppo piccolo, è stato trasferito nella posizione attuale, che sarà la sede dell’ex Kyoto Simple Insurance Hall, il 22 maggio 2011. It divenne. Anche il Sakyo Ward Health Center, che all’epoca si trovava separatamente, si sta trasferendo nel nuovo edificio governativo. Il sito del vecchio edificio governativo è l’Higashi Ichijokan dell’Università di Kyoto.

Ci sono molti piccoli negozi, piccole librerie, piccoli caffè e piccoli negozi di alimentari negli angoli e nei vicoli del quartiere Sakyo della città di Kyoto, ma ognuno sembra farti sentire la vitalità di Sakyo. Atmosfera unica da sostituire. Ci sono molte strutture culturali nell’area Sakazaki Sakyo, circondata da gallerie d’arte, sale da concerto, santuari dei conigli e santuari Heian.

Storia
Fondata nel 1929 (Showa 4) separandosi da Kamigyo Ward. Occupa la parte nord-orientale della città di Kyoto e l’area è lunga da nord a sud. Confina con la città di Otsu, la prefettura di Shiga a est, il quartiere di Higashiyama e il quartiere di Yamashina attraverso Sanjo Dori a sud, e la città di Nantan e la città di Takashima nella prefettura di Shiga a nord. Sebbene non siano adiacenti l’una all’altra, la parte più settentrionale del quartiere e Oi-cho, Oi-gun e la prefettura di Fukui distano solo circa 5 km (tuttavia, non esiste una strada diretta). Nella parte meridionale del rione, strade come Kawabata-dori, Higashioji-dori e Shirakawa-dori corrono da nord a sud.

Mentre la parte meridionale del reparto è un’area residenziale e culturale (l’area settentrionale come l’area di Iwakura è designata come area di controllo dell’urbanizzazione, lo sviluppo su larga scala come i grattacieli è limitato. Restano molti campi), e la parte settentrionale del quartiere è un’area montuosa con una fiorente industria forestale.

Quartieri
Il piano di base del rione Sakyo divide l’intero rione in quattro distretti: nord, centro nord, centro sud e sud. Il distretto settentrionale (o regione montuosa settentrionale) è un villaggio rurale a Kitayama. Il distretto centro nord è un insieme di piccoli bacini sparsi a nord del bacino di Kyoto. Il distretto centro-meridionale si trova all’angolo nord-orientale del bacino di Kyoto, ed era una volta un’area rurale suburbana, ma è diventata un’area residenziale sin dai tempi moderni. Il distretto meridionale è la riva orientale del fiume Kamogawa ed è stato strettamente correlato al centro di Kyoto sin dai tempi antichi.

Alcune divisioni regionali più dettagliate si basano sull’ex distretto scolastico. Anche il tratto di censimento si basa principalmente sull’ex distretto scolastico. Inoltre, ad eccezione di una parte della parte meridionale, il nome del vecchio villaggio e il nome del personaggio prima della fusione con la città di Kyoto rimangono come parte del nome della città nominale e possono essere classificati in base a questo.

Distretto di Yoshida
Yoshida è un nome di luogo (nome di luogo in un’area ampia) nella parte meridionale di Sakyo Ward, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto. Qui, è usato come termine generale per ogni città in Sakyo Ward, che si chiama “Yoshida”. Situato nella parte meridionale di Sakyo Ward, è costituito da un’area collinare centrata sul Monte. Yoshida (Kaguraoka) e l’area dell’altopiano sul lato ovest. Confina con Tanaka / Kitashirakawa attraverso Imadegawa-dori a nord, Jodoji / Kurodanicho (Konkai-Komyoji (Kurodani-ji)) a est, Okazaki / Seigoin a sud e Kamogawa a ovest.

L’area di confine corrisponde all’ex area del villaggio di Yoshida-mura, Otagi-gun, Prefettura di Kyoto (secondo la legge sull’organizzazione della contea, città-villaggio) e l’area del villaggio di Yoshida-cho, Kamigyo- ku dopo il trasferimento a Kyoto City (1889). Poiché gran parte di questa area è occupata dalle aree verdi del Monte. Yoshida incentrato sul Santuario Yoshida e sul Campus Yoshida dell’Università di Kyoto, gli studenti si trovano in una zona residenziale, così come in molti negozi di pasti fissi e caffetterie per studenti. Ha anche il carattere di una città. Fatta eccezione per alcuni, il distretto della scuola elementare appartiene al 4 ° distretto scolastico di Kinrin e il distretto della scuola media appartiene al distretto scolastico di Konoe.

Distretto di Kitashirakawa
Kitashirakawa è un’area (nome ampio della zona) situata nella parte orientale di Sakyo Ward, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Qui, “Kitashirakawa” in Sakyo Ward è usato come termine generale per i distretti che portano il nome della città. Un tempo prosperò come villaggio autostradale sullo Shigagoe-michi (Yamanaka-etsu) e dall’era Meiji si sviluppò anche l’industria che utilizzava la ruota idraulica di Shirakawa. Il granito ei suoi prodotti trasformati come la pietra di Shirakawa e la sabbia di Shirakawa sono famosi come altri prodotti speciali. In passato, anche la coltivazione di fiori e il commercio ambulante erano popolari e il venditore ambulante era chiamato “Shirakawa Onna”. Attualmente ha un forte gusto come zona residenziale di alta classe.

Situata a est di Sakyo Ward, l’area è circondata da Higashiyama a est, Takahara-dori a ovest, Imadegawa-dori a sud e Higashikuramaguchi-dori a nord. Si trova a Yoshida e Tanaka, dove si trova l’Università di Kyoto a ovest, Jodoji a sud, Ichijoji a nord, Ginkakuji-maecho e Ginkakuji-cho a est, e la città di Otsu nella prefettura di Shiga perché si trova sulla confine prefettizio. A rigor di termini, è adiacente a Shishigatani nella parte sud-orientale del Monte. Nyoigatake. È l’ex villaggio di Shirakawa nel distretto di Otagi.

Le parti meridionale e occidentale sono il conoide alluvionale Taniguchi chiamato “Kitashirakawa conoide alluvionale” di Shirakawa, che è composto principalmente da ghiaia di granito biotito. È il più grande ai piedi occidentali di Higashiyama (lato di Kyoto) e la gamma spetta a Higashioji Dori. Inoltre, si ipotizza che l’area intorno a Oiwake Town fosse una zona bassa durante il periodo Jomon.

La parte nord-orientale dell’area è un’area montuosa lungo il fiume Shirakawa e la linea Shigagoe-Otsu (chiamata Shigagoe-michi, Yamanaka-koshi, ecc.) Su Kyoto Prefectural Road e Shiga Prefectural Road 30, ma le parti occidentale e meridionale lo sono pianura. È un’area che si estende ai piedi del Monte. Hiei e Mt. Enryakuji, e c’è una montagna chiamata Mt. Uryu (Uryuzan, Uryuyama, altitudine 301 m) nella zona.

Poiché è Rakuchu (fuori da Heiankyo), non ci sono molti siti storici famosi oltre alle rovine del palazzo Terukoin, ma sono state trovate anche rovine del periodo Jomon, strumenti di pietra e ceramiche Jomon e la storia come luogo di residenza. È lungo. Inoltre, è un sobborgo situato all’estremità orientale del bacino di Kyoto, e intorno al 1880, andare a Shijo e Teramachi Kyogoku è stato descritto come “andare a Kyoto”.

Come prodotto speciale, c’è la sabbia bianca granitica chiamata sabbia Shirakawa, che viene utilizzata per i giardini. Nei tempi antichi, c’era una cultura del commercio femminile di fiori chiamata “Shirakawame”.

Distretto di Shimogamo
Shimogamo è un’area che si estende a nord della confluenza del fiume Kamo e del fiume Takano nella parte nord-orientale del bacino di Kyoto. Appartiene a Sakyo Ward, città di Kyoto. L’area in cui viveva il clan Kamo prima che la capitale del Giappone si trasferisse a Heiankyo, e il Santuario Kamo Betsurai (Santuario Kamigamo) e il Santuario Kamo Goso (Santuario Shimogamo), che erano gli dei di Kamo, Santuario Shimogamo Venne chiamato Shimogamo , che si riferisce all’area circostante. Era anche chiamato Shimoga Shigeru nel Medioevo. Poiché era il territorio dei santuari di Kamigamo e Shimogamo, nessun tempio buddista è stato costruito fino ai tempi moderni ed era una tranquilla zona rurale.

Dopo il periodo Edo, appartenne al villaggio di Shimogamo, municipalità di Tatekura, distretto di Otagi, ma fu incorporato nel quartiere di Kamigyo, città di Kyoto nel 1918 (Taisho 7). Poiché Kamigyo Ward è stato successivamente diviso, apparteneva a Sakyo Ward. Nel 1934 (Showa 9) fu costruito Kitaoji-dori e la linea Kitaoji del tram di Kyoto fu aperta a Takano, migliorando la comodità di trasporto, che portò allo sviluppo di aree residenziali. Dall’era Taisho alla prima era Showa, i giardini botanici della prefettura di Kyoto, l’Università della prefettura di Kyoto, la scuola superiore Rakuhoku, la biblioteca e gli archivi della prefettura di Kyoto, lo Shochiku Kyoto Studio (successivamente trasferito a Taihata), ecc. Furono costruiti e divennero un distretto culturale.

Distretto di Iwakura
Iwakura è un’area situata nella parte meridionale di Sakyo Ward, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Qui, “Iwakura” è usato come un toponimo di ampia area che include ogni città in Sakyo Ward, città di Kyoto. Sebbene si trovi nella metà meridionale di Sakyo Ward, che è dominata dalle foreste, è un’area suburbana leggermente a nord-est del centro di Kyoto (area della città). Nell’area centrata sul bacino di Iwakura circondato dalle montagne Wakatan a nord e dalle colline Matsugasaki a sud (colline intorno a Takaragaike), una piccola area urbana formata lungo le ferrovie e le strade principali si trova al centro del bacino. È diventato. Il fiume Iwakura scorre attraverso la parte centrale del bacino, il fiume Nagashiro scorre a ovest, il fiume Hase scorre attraverso la parte orientale e il fiume Hanazono scorre attraverso la parte meridionale.

A causa del rapido sviluppo dopo la seconda guerra mondiale, divenne nota come zona residenziale suburbana e distretto educativo, ma poiché la maggior parte di essa è una zona residenziale di prima classe di pochi piani, sono noti anche terreni agricoli e aree forestali. L’area intorno alla città è ancora ricca. L’area di confine coincide quasi con l’ex villaggio di Iwakura, distretto di Otagi, Prefettura di Kyoto.

Distretto di Ohara
Ohara è un nome di luogo situato nella parte nord-orientale di Sakyo Ward, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Si trova ai piedi nord-occidentali del Monte. Hiei, nella parte alta del fiume Takano. Il bacino di Ohara è circondato da montagne su tutti i lati e l’autostrada Wakasa corre lungo il fiume Takano. Il villaggio di Ohara un tempo apparteneva a Otagi-gun, provincia di Yamashiro, ed era anche chiamato “Yase Ohara” insieme a Yase vicino a sud. Nei tempi antichi, era letto come “Ohara” ed era anche scritto come Ohara.

Siti storici

Tempio Jishoji
Il tempio Jishoji è un tempio buddista della scuola Sokokuji della setta Rinzai situato a Ginkakuji-cho, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. È la torre esterna del tempio Sokokuji. Ha architettura e giardini che rappresentano la cultura Higashiyama che prosperò nel tardo periodo Muromachi. Il Kannonden, che è un edificio a torre costruito da Yoshimasa Ashikaga, l’ottavo generale dello Shogunato Muromachi, per imitare il Tempio Kinkakuji, e l’intero tempio, incluso il Kannonden, è il Tempio Ginkakuji. Conosciuto come. È registrato come sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO come parte dei “monumenti storici dell’antica Kyoto”. Ginkaku è chiamato i tre Kaku di Kyoto insieme a Kinkaku e Hiunkaku (nei recinti del Tempio di Nishi Honganji).

Il numero della montagna è Higashiyama. Si dice che Kaisan (fondatore) sia Yoshimasa Ashikaga e Kaisan sia Muso Soseki. Muso Soseki è in realtà una persona (deceduta) circa un secolo prima della fondazione di questo tempio, e un tale esempio è chiamato Kanjo Kaisan.

Santuario Heian
Il Santuario Heian è un santuario situato a Sakyo Ward, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto. I vecchi santuari sono santuari e santuari. Attualmente è un santuario da tavolo separato dell’Associazione dei santuari shintoisti. Il santuario è una versione restaurata del Chodoin (Hachishoin), che è l’ufficio principale del palazzo Heiankyo, ridotto (circa 5/8 della lunghezza). La porta d’ingresso, caratterizzata da un grande vermiglio rosso brillante, imita la porta Otenmon di Chodoin. I santuari sinistro e destro all’interno sono riproduzioni dell’aula magna mattutina. La sala di culto esterna imita la sala principale di Chodoin, Daigokuden (con Soryu e Hakutora a sinistra ea destra). Completato nel 1895 (Meiji 28), il santuario principale fu distrutto da un incendio scoppiato prima dell’alba del 1 gennaio 1976 (Showa 51). Ricostruita nella primavera del 1980.

Tempio di Nanzenji
Nanzenji è un tempio della scuola Nanzenji della setta Rinzai a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. Il nome della montagna è Zuiryuzan e il nome del tempio si chiama Tempio Taihei Kokoku Nanzenji. Kaisan è Mukan Fumon (Daimei Kokushi). Kaisan è l’imperatore Kameyama. È il primo tempio Zen in Giappone ed è un tempio trattato in modo speciale situato a Kyoto Gozan e Kamakura Gozan, e ha il più alto prestigio di tutti i templi Zen in Giappone.

Santuario di Yoshida
Il Santuario Yoshida è un santuario situato sul Monte. Yoshida a Yoshida Kaguraoka Town, Sakyo Ward, Kyoto City, Prefettura di Kyoto. Una delle 22 società (Shimohachi). Il vecchio santuario era un santuario, e ora è un santuario separato dell’Associazione dei santuari shintoisti. Ufficialmente, è l’ultimo santuario del Santuario di Yoshida chiamato “Saisho Daigengu”. Nei tempi moderni, è considerato uno dei numerosi santuari finali, ma fino all’era Meiji era il centro di culto del Santuario di Yoshida.

Yoshida Kanetomo fu l’origine di tutte le cose nell’universo durante l’anno della civiltà, e quando pensò a Yoshida Shinto (l’unico Shinto) che custodisce il dio dell’universo, Yoshida Shinto (l’unico Shinto), andò a Muromachi. Nella sua stessa residenza, ha costruito un santuario, Omotonomiya, che custodisce il dio dell’universo, e ha iniziato a eseguire il rituale. Infine, Kanetomo ha cercato di rendere visibile Yoshida Shinto e di diffonderlo al grande pubblico, e ha iniziato a pensare di mettere i santuari a livello nazionale, incluso Ise Jingu, sotto il controllo del Santuario di Yoshida.

Santuario di Kamo Goso
Il Santuario di Kamo Goso è un santuario situato a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. Noto come Santuario di Shimogamo. Uno di Shikinaisha (Meishin Taisha), Yamashiro Kuniichinomiya e Nijunisha (sette società superiori). Il vecchio santuario era un grande santuario, e ora è un santuario separato dell’Associazione dei santuari shintoisti. È registrato come uno dei “Monumenti storici dell’antica Kyoto” come sito del patrimonio mondiale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura.

È un santuario che custodisce la divinità di Kamo insieme al Santuario di Kamo Betsurai (Santuario di Kamigamo), ed entrambe le compagnie sono chiamate collettivamente Santuario di Kamo (Santuario di Kamo). Famoso per il Kamo Festival (comunemente noto come Aoi Matsuri) tenuto da entrambe le compagnie. Il santuario principale è chiamato “Santuario Kamo Goso” perché custodisce Tamayorihime, la madre di Kamo Betsuraimei (divinità del santuario Kamigamo) a destra, e Kamo Taketsunomi, il padre di Tamayorihime, a sinistra. Golden Kite e Yatagarasu sono incarnazioni di Kamo Taketsunomi.

Ci sono Tadasu no Mori, il fiume Mitarai e lo stagno di Mitarashi nei recinti. Il santuario è disposto in linea retta con l’avvicinamento che si estende direttamente dalla confluenza dei due fiumi e dal tempio antistante. L’acqua di Mitaraisha è l’acqua santa dell’era Saio di Aoi Matsuri.

Shisen-do
Shisen-do è un rifugio di montagna di Jozan Ishikawa, un letterato del primo periodo Edo, situato a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. È designato come sito storico nazionale. Attualmente è anche un tempio della setta Soto e si chiama Jozan-ji. Fu costruito a Kanei 18 (1641) all’età di 59 anni, e Jozan visse una vita di poesia qui fino alla sua morte in Kanbun 12 (1672) all’età di 90 anni. Se attraversi il cancello chiamato “Koari-dong” e segui la strada nella foresta di bambù, troverai il cancello chiamato “Ouumeseki” sui gradini di pietra e l’ingresso a Shisendo. Sopra l’ingresso c’è un “Hougetsuro” a tre piani, sul lato destro (lato ovest) c’è una stanza del Buddha piastrellata e sei tatami, otto tatami, e sul lato sinistro c’è una stanza con quattro tatami e mezzo “Shisen no Ma “Ci sono molte stanze come”

Il giardino progettato dallo stesso Jozan, che è anche un maestro del giardinaggio, può essere goduto in ogni stagione, ed è famoso soprattutto per il Satsuki in primavera (fine maggio) e le foglie autunnali in autunno (fine novembre), che è affollato di turisti. Uno dei punti salienti sono i fiori bianchi di sasanqua con ampi rami davanti al bordo. Il suono che occasionalmente riverbera a causa di un meccanismo chiamato Shishi-odoshi, che è generalmente noto come Shishi-odoshi, è un accento pratico per prevenire l’invasione di cervi e cinghiali, e si dice che piacesse anche a Jozan.

Manshuin
Manshuin è un tempio della setta Tendai a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. L’immagine principale è Amida Nyorai e Kaisan è una correzione. È un tempio monzeki (un tempio speciale dove vivono da generazioni i figli della famiglia reale e degli aristocratici), chiamato anche Takeuchi monzeki. Viene contato come uno. Ha molti beni culturali, tra cui l’immagine del tesoro nazionale Huang Fudo e Manshuin Monzeki Kokin Wakashū. È un luogo famoso per le foglie autunnali. Come altri templi di Tendaimonzeki, proviene da un piccolo tempio che è stato creato sul monte. Hiei durante il periodo Saicho (767-822). Successivamente, intorno al 12 ° secolo, la sede fu spostata a Kitayama (attualmente vicino a Ukyo-ku, città di Kyoto, vicino al Tempio Kaenji), e dopo essersi trasferito a Rakuchu (attualmente vicino a Kamigyo-ku, città di Kyoto, vicino al Tempio Sokokuji), è chiaro che si è trasferito nella posizione attuale. È il secondo anno del calendario (1656).

L’origine del tempio è l’Ichibo, che è stato eseguito sul monte. Hiei di Saicho Daishi durante l’era Enryaku (782-806). Dopo aver lavorato per Ennin e Yasue, si è trasferito a Chatan, la torre ovest delle tre torri del Monte. Hiei, durante l’era Tenryaku (947-957), ed era chiamato Higashi-Obo. A Manshuin, questa correzione è la prima generazione.

Villa imperiale di Shugakuin
La villa imperiale di Shugakuin è una struttura imperiale situata ai piedi del monte. Hiei a Shugakuin, Sakyo-ku, Kyoto. Si tratta di un palazzo distaccato (una villa dell’imperatore e dell’imperatore istituita in aggiunta al palazzo imperiale) costruito a metà del XVII secolo (1653 (2 ° anno di accettazione) -1655 (4 ° anno di accettazione)) sotto la direzione dell’Imperatore Gomizuo. Consiste in un vasto giardino centrato su uno stagno artificiale che arginava il fiume Tanigawa e gli edifici correlati. Insieme alla Villa Imperiale Katsura e al Palazzo Imperiale Sento, mostra l’obiettivo del senso estetico della cultura della dinastia. È gestito dall’ufficio di Kyoto dell’Agenzia per la casa imperiale. La villa imperiale di Shugakuin è composta da tre giardini chiamati Kami-Ochaya, Naka-Ochaya e Shimo-Ochaya, con un’area di 54. Copre 10.000 mq.

Un campo si estende tra ogni casa da tè e una stretta strada alberata di pini collega ogni casa da tè. Le case da tè superiore e inferiore sono un palazzo indipendente costruito dallo Shogunato Edo dal 1655 (il primo anno del calendario Meireki) al 1659 (il secondo anno dell’era Manji) sotto la direzione dell’imperatore Gomizuo (il 108 ° imperatore). Si dice che l’imperatore Gomizuo si travestì da cameriera, cavalcò su una lettiga, visitò il palazzo in costruzione e diede istruzioni per la costruzione, ma la verità è incerta.

Le case da tè superiore e inferiore erano sotto la giurisdizione del Ministero della Casa Imperiale nel 1884 (Meiji 17). D’altra parte, Nakao Chaya fu costruito più o meno nello stesso periodo del Palazzo Imperiale dell’Imperatore Gomizuo e fu trasferito alla Villa Imperiale di Shugakuin nel 1885 (Meiji 18). Dopo la seconda guerra mondiale, la villa imperiale di Shugakuin, come il palazzo imperiale di Kyoto e la villa imperiale di Katsura, fu posizionata come “proprietà imperiale” (di proprietà del governo nazionale) ed è gestita dall’agenzia della casa imperiale. Per il tour, è necessario rivolgersi in anticipo all’ufficio di Kyoto dell’Agenzia per la casa imperiale per posta, richiesta diretta o tramite Internet per ottenere l’autorizzazione. Inoltre, non è possibile visitare persone di età inferiore ai 18 anni.

Inoltre, “Shugakuin” della Villa Imperiale di Shugakuin non significa il nome della Villa Imperiale, ma il vecchio nome del luogo in cui si trova la Villa Imperiale, cioè il villaggio di Shugakuin (incluso l’attuale Shugakuin a Sakyo-ku, Kyoto Città). È derivato da un tempio che un tempo si trovava in questo quartiere.

Akayama Zenin
Sekizan Zenin è un tempio della setta Tendai a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. Uno degli annessi (torri) del tempio Enryakuji. L’immagine principale è il signor Taizan (Akayama Daimeijin). Dato che è in direzione di Omotemon (Tohoku) se visto dal Palazzo Imperiale di Kyoto, è stato adorato fin dai tempi antichi come un dio della protezione. Sul tetto della sala del culto, una scimmia con denaro e una campana è custodita in corrispondenza della scimmia nell’angolo nord-orientale del Palazzo Imperiale, Sarugatsuji. È anche un luogo famoso per le foglie autunnali. Inoltre, è stata designata come “Area di conservazione speciale per il clima storico di Shugakuin”.

La ferita è stata fondata a Niwa 4 (888). Il nome “Akayama” deriva da Ennin, un monaco della longevità. Ennin fece domanda per la costruzione di un tempio Zen in onore del tempio di Chishan Fahua, dove rimase a Deng, ma morì senza successo. Sulla base di questo testamento, An’e costruì il Santuario di Akayama (in seguito ribattezzato Sekizan Zenin) sollecitando il dio taoista Taizanfu (Akayama Daimeijin) da Akayama, Tang. Tuttavia, Sthiramati morì nel decimo anno di Jōgan (868) e la fondazione del quarto anno di Niwa (888) rimane discutibile. Nella linea Sennichi Kaiho del Monte. Tempio di Hiei Enryakuji, c’è una linea approssimativa chiamata “penitenza di Akayama” che sale su e giù per il Monte. Hiei dal Monte. Hiei per 100 giorni. Questo è per andare su e giù per la strada di montagna, che è il doppio della strada del Monte. Hiei, ogni giorno per offrire fiori ad Akayama Daimeijin.

Parco Takaragaike
Takaragaike Park è un parco situato a Sakyo Ward, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto. Il parco è adiacente al Kyoto International Conference Center e al Grand Prince Hotel Kyoto, incentrato su Takaragaike. Takaragaike è uno stagno artificiale che è stato creato come stagno agricolo durante l’anno Horeki del periodo Edo, ed è stato arginato costruendo una banca sul lato est di Fukada, dove originariamente esisteva l’acqua sorgiva. I lavori di ampliamento furono eseguiti nel 1855 (2 ° anno di Ansei), e divenne la dimensione attuale. Fino all’era Meiji, si chiamava semplicemente Tameike, Kitaura Tameike, ecc. E il nome di Takaraike apparve per la prima volta in un documento pubblicato nel 1911 (Meiji 44). Il nome dello stagno deriva dal fatto che lo stagno di Matsugasaki, che soffriva di mancanza d’acqua, sembrava essere un tesoro, la forma dello stagno era paragonata al denaro a forma di peso, ed è stata realizzata durante l’anno Horeki. Esistono varie teorie.

Il parco Takara-gaike è stato creato per utilizzare questo stagno come luogo di relax per i cittadini. La parte principale dove puoi goderti il ​​lungomare e giocare in barca con il Monte. Hiei e il Kyoto International Conference Center come paesaggio preso in prestito, il parco sportivo sul lato della stazione Matsugasaki sulla metropolitana municipale e il “Paradiso dei bambini” con strutture di gioco per bambini. Consiste nella parte “Ikoi no Mori” che collega i paradisi dei bambini. Progettato per essere un punto fiorito durante le quattro stagioni, è estremamente affollato, specialmente durante la stagione primaverile della fioritura dei ciliegi. C’è anche una struttura per il birdwatching, ed è piena di natura che non puoi immaginare nella città di Kyoto. Inoltre, sulla passeggiata intorno allo stagno,

Centro Conferenze Internazionale di Kyoto
Il Kyoto International Conference Center è una delle strutture per conferenze internazionali del Giappone. Situato a Iwakura, Sakyo-ku, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto, il parco Takara-gaike è adiacente. È gestito dal Kyoto International Conference Centre. È stata la prima struttura per conferenze nazionali in Giappone, dove è stato adottato il protocollo di Kyoto. L’area del sito è di 156.000 m2. L’edificio è un capolavoro progettato dall’architetto giapponese Sachio Otani.

Jisso-in
Jisso-in è un tempio buddista situato a Iwakura, Sakyo-ku, Kyoto. La setta è indipendente e Kaisan è Joki. L’immagine principale è Fudo Myo (una statua lignea realizzata nel periodo Kamakura). È uno dei templi monzechi. Conosciute anche come rovine del cancello di Iwakura Jisso-in. Era uno dei tre monzekis della setta Tendaijimon (setta Tendaijimon). Fu fondata dal monaco Shizuki nel primo anno di Kangi (1229) durante il periodo Kamakura. Inizialmente situato a Murasakino, Kita-ku, Kyoto, sarà trasferito a Imadegawa-dori, Kamigyo-ku (attualmente Jissoin-cho). Successivamente, per sfuggire alla guerra Onin, nel 1474, si trasferì nella posizione attuale, che è il sito del Tempio Totosei Kongoin, adiacente al Tempio Daiunji, annesso del Tempio Sonojoji. Tuttavia, entro la fine del periodo Muromachi,

Yoshiaki, un figlio di Yoshiaki Ashikaga, che era un generale dello Shogunato Muromachi all’inizio del periodo Edo, e Yoshitaka, un figlio di Souko Furuichi, entrarono nel tempio e diventarono il guardiano. Inoltre, suo fratello minore, Tsuneson, era il signore di Enman-in Monzeki, e sua madre, Tatsuko, divenne il santuario posteriore dell’imperatore Goyosei dopo la sua morte, e in seguito divenne il signore della setta Shogoin, Koho Hosshinnō. (Setta Teramon) Tutte le rovine di Sanmon sono controllate da questo fratello come maestro.

Sanzenin
Sanzen-in è un tempio della setta Tendai a Ohara, Sakyo-ku, Kyoto. Conosciuto anche come Sanzenin Monzeki. Il numero della montagna è Gyozan. L’immagine principale è Yakushi Nyorai. Si trova sulle montagne a nord-est della città di Kyoto, nel villaggio di Ohara, un tempo noto come rifugio per nobili e praticanti buddisti. Insieme a Seiren-in e Myoho-in, è uno dei tre templi monzeki della setta Tendai.

I recinti di Sanzen-in sono racchiusi tra due fiumi, il fiume Lu, che scorre a sud del recinto, e il fiume Ritsukawa, che scorre a nord. I nomi di Rokawa e Ritsukawa derivano dai temperamenti “Ro” e “Ritsu” nella dichiarazione (musica vocale buddista). La Porta di Suzakumon, che è la porta principale di Ojo Gokurakuin, si trova sul lato sud del recinto, e la Porta di Gotenmon si trova sul lato ovest, ma l’ingresso all’ingresso è quest’ultimo. La porta del palazzo ha la forma di una porta medicinale, con muri in pietra e muri bianchi su entrambi i lati, ed è una porta solida adatta per l’ingresso all’ufficio del governo, che è il palazzo dell’Hosshinno. Il muro di pietra sopra menzionato è stato costruito da Anō-shu di Omi Sakamoto, famoso per il suo castello.

Entrando dal cancello e procedendo lungo il percorso di osservazione dall’ingresso principale, c’è una sala per gli ospiti, una sala del santuario e un giardino che li circonda, e nel giardino viene costruito l’Ojo Gokurakuin. Ci sono diversi Warabe Jizo nel giardino. Se cammini da lì, Benzaiten è custodito, e se sali i gradini di pietra fino a Oku-no-in, troverai Konjiki Fudodo, e se sali oltre, troverai Kannon-do. Inoltre, lungo il Ritsukawa, c’è il Buddha di pietra Amida (Buddha di pietra che vende carbone), e sul lato sud della porta di Gotenmon, c’è l’Ennyubo, un luogo per la copia dei sutra, e l’Ennyubo, un deposito e una mostra servizio, struttura. ..

Jakkoin
Jakko-in è un tempio della setta Tendai a Ohara, Sakyo-ku, Kyoto, ed è un tempio. Il numero della montagna si chiama Seikayama. Il nome del tempio è Tamsenji. L’immagine principale è Jizo Bodhisattva. Si dice che Kaisan (fondatore) sia il principe Shotoku. La figlia di Taira no Kiyomori, Taira no Tokuko, si ritirò dopo la caduta dell’Heike ed è conosciuta come un tempio associato a The Tale of the Heike. Nulla è chiaro sulla creazione di Jakko-in. Si dice che il principe Shotoku sia stato fondato nel secondo anno dell’imperatrice Suiko (594) per la bodhi di suo padre, l’imperatore Yōmei. Si dice che il nome originale fosse il primo capo sacerdote, Tamakihime (Keizen-suora), che era la bambinaia del principe al Tempio di Tamsenji. Tuttavia, nella geografia del periodo Edo, la teoria di Kukai Kaisei (“Miyako Meisho Zue”) e la teoria secondo cui Ryonin, il fondatore di Yuzu Nembutsu, che si ritirò a Ohara alla fine dell’XI secolo e completò la dichiarazione di Ohara, aprì (“Kyoha Habutai”). “) C’è anche. Al momento, Jakko-in è conosciuto come un luogo legato al ritiro di Kenreimon-in, che appare in “The Tale of the Heike”, piuttosto che nella leggenda di Sosou.

Attualmente, poiché non c’è materiale storico in questo ospedale e i dettagli sono sconosciuti, il secondo sacerdote è Awauchi Samurai (il fiato di Shinsai, Shodo Hioka Nun) che ha lasciato la casa dopo aver servito Kenreimonin ed era il prete di questo ospedale. .. Si dice che il Samurai Awauchi sia un modello di “Oharame”.

Tempio di Amida
Amida-ji è un tempio della setta Jodo situato a Kochidani, situato sul lato nord di Ohara, Sakyo-ku, Kyoto. Il numero della montagna è il monte. Komei. Il nome dell’istituto è Hokokuin. Conosciuto anche come Tempio Kochidani Amida.

Nel marzo 1609 (Keicho 14 ° anno), è un dojo Nembutsu che è stato aperto da un sacerdote anziano. Le munizioni provengono dalla provincia di Owari e dopo aver lasciato la casa all’età di 9 anni, ha viaggiato in vari paesi e si è formato prima di venire in questa zona. Il 23 maggio 1613 (Keicho 18), quattro anni dopo l’apertura della montagna, il voto del proiettile fu mostrato al tempio all’età di 62 anni. Si dice che il giuramento fosse stato trasformato in una resina e poi entrò nel sarcofago e divenne un Buddha. I resti di un voto di proiettile (Sokushinbutsu) sono custoditi nel sarcofago all’interno della grotta accanto alla sala principale del tempio. Si dice che sia il Sokushinbutsu più meridionale e occidentale del Giappone, ma non è stato affatto rilasciato da quando è stato collocato nell’attuale sarcofago nel primo anno dell’era Meiji. Si ritiene che la causa fosse una cattiva conservazione del corpo, ma la ragione dettagliata è sconosciuta. Puoi arrivare al sarcofago molto vicino.

Tempio di Kurama
Kurama-dera è un tempio situato a Kurama-honmachi, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Appartenne alla setta Tendai fino al 1949 (Showa 24), ma da allora è diventato il tempio principale di Kurama Kokyo. Il numero della montagna è il monte. Kurama. Si dice che la montagna sia stata aperta dal fratello minore di alto rango di Jianzhen, Jianzhen. L’immagine principale si chiama “Sonten” nel tempio. Si dice che “Santen” sia l’immagine principale dei tre corpi di Bishamontenno, Senju Kanzeon Bosatsu e Goho Maouson. Si trova nel nord del bacino di Kyoto e sul versante meridionale del Monte. Kurama, che conserva un ricco ambiente naturale. Kurama è famoso come luogo dove praticava Ushiwakamaru (Minamoto no Yoshitsune) ed è anche conosciuto come il “Kurama Tengu” di Noh.

“Kurama-dera Engi” (Ambagaiji Engi), che viene tramandato al tempio, trasmette l’origine dell’erba, e il fratello minore di alto rango di Jianzhen, Kanrei, legò Kusuan nel primo anno di Houki (770) e consacrò Bishamonten . Si chiama l’inizio. Jianzhen era il più giovane degli otto discepoli di alto rango che Jianzhen portò da Tang. Una notte a Houki 3 (772), Reimu fa un sogno e gli viene detto che c’è una montagna sacra a nord della provincia di Yamashiro. Dopo aver chiesto la Montagna Sacra, Kanrei vede Hakuba con una sella del tesoro in cima a una montagna. Quella montagna era il Monte. Kurama. Kanjo, che è entrato nella montagna, stava per essere ucciso da un demone femmina, ma quando ebbe paura, un albero morto cadde e il demone fu schiacciato. La mattina dopo, c’era una statua di Bishamonten, e si dice che Kanrei costruì un tempio per adorarlo. La storia di questo Kanrei non assomiglia a nessun libro diverso da “Kurama Kadoji Engi”, e non so fino a che punto trasmetta fatti storici. Tuttavia, è interessante notare che un monaco a Nanto (Nara) è stato coinvolto nella costruzione, come nel caso di Kiyomizu-dera.

Altro folklore può essere visto in vari libri come “Konjaku Monogatari Shu” e “Fuso Ryakuki”. Secondo esso, nel quindicesimo anno del calendario Enryaku (796), Fujiwara no Isendo, che nacque nella famiglia Nanke Fujiwara e servì come capo del tempio Toji, voleva costruire un tempio dedicato al Bodhisattva Kannon, che adora personalmente. Secondo l’annuncio di Reimu che ho visto una notte, quando sono arrivato a Kuramayama dopo Hakuba, c’era una piccola sala che custodiva Bishamonten (probabilmente costruita dal suddetto Kanrei). “Credo in Kannon, ma è Bishamonten che è custodito qui”, si chiese Iseto.

Tuttavia, un bambino è apparso nel sogno della notte e ha detto: “Kannon e Bishamonten sono in realtà una cosa, solo i nomi sono diversi”. In questo modo, Isendo creò una statua di Senju Kannon, la consacrò con Bishamonten e costruì il Tempio di Kurama-dera. Questa tradizione vuole che il dio del Santuario di Kibune, che è vicino all’attuale Tempio di Kurama-dera, appaia nel sogno di Fujiwara no Isendo, che era incaricato della costruzione del Tempio Toji nel quindicesimo anno di Enryaku (796) a “Nihon Koki “e costruisce il Tempio Kurama-dera. È considerato quasi storico perché è scritto che era enryaku.

Santuario di Kibune
Il Santuario di Kibune è un santuario situato a Sakyo Ward, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto. Uno tra Shikinaisha (Meishin Taisha) e Nijunisha (Shimohachisha). Il vecchio santuario era un santuario, e ora è un santuario separato dell’Associazione dei santuari shintoisti. È la sede del Santuario di Kibune, che conta circa 450 aziende a livello nazionale. A differenza del nome della zona Kibune, è chiamato “Kifune” perché è un dio dell’acqua.

Situato in una fitta gola della foresta tra il Monte. Kibune e Mt. Kurama. Il fiume Kibune, che si trova a monte del fiume Kamo, scorre di fronte all’azienda e si pensava fosse la sorgente del fiume Kamo, che inumidisce la città di Kyoto. È stato adorato come un dio della pioggia di preghiera sin dai tempi antichi, come ad esempio custodire il dio dell’acqua, il dio della preghiera, ed essere considerato come una compagnia degli 85 posti della pioggia di preghiera nei tempi antichi. In quanto dio dell’acqua, è adorato dalle persone nelle industrie di cucina e cucina e dalle aziende che si occupano di acqua in tutto il paese.

Si dice che fin dall’antichità, gli imperatori successivi abbiano dedicato alla preghiera i cavalli neri durante la siccità e i cavalli bianchi durante le lunghe piogge, e in seguito hanno detto che invece di cavalli vivi, hanno dedicato “cavalli Itadate” colorati su assi a forma di cavallo. Essere fatto. Poiché questo è diventato il prototipo dell’attuale tavoletta votiva, si dice che il Santuario di Kibune sia la “compagnia di origine delle tavolette votive”. Inoltre, i dipinti di cavalli su legno o su carta sono stati usati come sostituti, e nel periodo Edo si diffuse l’usanza degli individui che dedicavano piccole tavolette votive ai santuari.

Murin-an
Murin-an è la villa di Aritomo Yamagata ed è il giardino di Jihei Ogawa, la settima generazione. Ci sono tre residenze Yamagata chiamate “Murin-an”. Il primo Murin-an è il Soan a Shimonoseki, Choshu, la città natale di Yamagata. L’origine del nome è che non c’è nessun vicino in quest’erba. Oppure può essere in “The Analects”, “La virtù è inevitabile” e “La virtù non è sola, ma sempre accanto ad essa”.

Il secondo Murin-an è una villa acquistata a Nijo, Kiyamachi, Kyoto, e il terzo Murin-an è una villa costruita di fronte all’accesso al Tempio di Nanzenji a Kyoto, che è stata anche lo scenario della “Conferenza Murin-an” . Questa sezione descrive principalmente questo terzo Murin-an.

Tempio Zenrinji
Zenrinji è il tempio principale della scuola Nishiyama Zenrinji della setta Jodo a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. Conosciuto con il nome popolare di Eikando. Il numero della montagna si chiama Seishu Raigozan. Conosciuto come un luogo famoso per le foglie autunnali, è stato a lungo chiamato “L’autunno è Momiji no Eikando”. È anche uno dei tre istituti accademici (istituti di ricerca accademica) a Kyoto ed è stato attivo nel mondo accademico sin dai tempi antichi. L’origine è che il sacerdote buddista Shinsho, un fratello minore di alto rango di Kukai (Kobo Daishi), aspirava a costruire un dojo di Mantra nella capitale e costruì un tempio la cui immagine principale sono i sacerdoti buddisti dei sacerdoti buddisti. Nel terzo anno di Ninju (853), Shinsho acquistò il rifugio di montagna del defunto Sekio Fujiwara, che era un poeta e letterato, e decise di farne un tempio. A Kyoto in quel momento, era vietato costruire inutilmente un tempio privato e 10 anni dopo, nel 5 ° anno di Jōgan (863), l’imperatore Seiwa gli diede una licenza reale come tempio a prezzo fisso e il nome del tempio di “Zenrinji”. È diventato un tempio ufficiale.

Il tempio Zenrinji, che originariamente era nato come dojo per i mantra, è cambiato in un tempio Nembutsu quando il settimo sacerdote, Yokan Ritsushi (1033-1111), fu il fondatore di Chuko. Eikan è nato come figlio del Dr. Genkokukei. All’età di 11 anni, divenne discepolo del Tempio Zenrinji (Principe Hanayama) e studiò la setta Sanron delle sei sette Nanto al Tempio Todaiji. La setta Sanron ha l’idea del Buddismo della Terra Pura sin da Tomomitsu nel periodo Nara, ma Yokan, che fu colpito dagli insegnamenti della Terra Pura, alla fine divenne un ardente credente Amida, e divenne un indispensabile Nembutsu nel suo quotidiano routine.

Fu nel 4 ° anno di Enkyu (1072) che tornò al Tempio Zenrinji dopo aver ricevuto traccia del punto di vista del suo maestro. Eikan ha raccomandato il Nembutsu alla gente e ha anche custodito la statua di Amida nel tempio Yakuoji vicino a Saidain a Higashi Gojo, e ha svolto attivamente progetti di beneficenza come il soccorso per i malati. Zenrinji è chiamato Eikan-do perché era il luogo in cui viveva questo maestro Eikan-do. Inoltre, “Eikando” viene letto come “Eikando” nella lettura Kan-on, ma “Eikando” di Eikando Ritsushi viene letto come “Yokan” nella lettura Go-on.

Kyoto Kaikan
Il ROHM Theatre Kyoto è una sala concerti situata a Okazaki Saishoji-cho, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Il nome ufficiale è Kyoto Kaikan.

Di proprietà di Kyoto City, progettato da Kunio Maekawa al momento dell’apertura. Inaugurato nel 1960 (Showa 35). Dal 2012 sono stati effettuati alcuni lavori di ristrutturazione e ristrutturazione. Insieme a ciò, il nome è stato cambiato nell’attuale nome dai diritti di denominazione ed è stato riaperto il 10 gennaio 2016.

Santuario Shikofuchi
Il Santuario Shikofuchi è un santuario situato a Kutanakano-cho, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Conosciuto anche come Santuario Shikofuchi. Il vecchio santuario è un santuario del villaggio. Uno dei sette Shikobuchi. La data della sua creazione è sconosciuta, ma c’è una registrazione che era già custodita in quest’area nel “Kuta □ (” Sou “ka) Tashiro Note” nel primo anno di Tenpuku (1233).

Tradizione culturale

Museo d’arte della città di Kyoto
Il Kyoto Municipal Museum of Art è un museo d’arte situato nel Parco Okazaki a Okazaki, Sakyo-ku, città di Kyoto, Prefettura di Kyoto. Inaugurato nel 1933 (Showa 8). È stato il secondo museo d’arte pubblico in Giappone dopo il Tokyo Metropolitan Art Museum. È uno dei “musei di Kyoto per” composto da quattro musei e gallerie d’arte nazionali e pubblici nella città di Kyoto.

La collezione si concentra su dipinti giapponesi, dipinti occidentali e lavori artigianali dall’era Meiji fino al 1990 circa (Heisei 2). Le mostre principali includono mostre permanenti che cambiano il tema di queste collezioni più volte all’anno, varie mostre pubbliche e mostre di laurea. Inoltre, una mostra su larga scala sponsorizzata da una società di giornali è il fulcro per attirare i clienti.

Kyocera ha acquisito i diritti di denominazione con il rinnovo nel 2020 e utilizza il nome di Kyoto City Kyocera Museum dal 2019 prima della riapertura il 21 marzo 2020 (Reiwa 2). È diverso dalla Galleria Kyocera (precedentemente nota come Museo Kyocera) presso la sede Kyocera nel quartiere di Fushimi.

Museo Nazionale d’Arte Moderna, Kyoto
Il National Museum of Modern Art, Kyoto è un museo d’arte gestito dal National Museum of Art, Kyoto, situato nel Parco Okazaki a Okazaki, Sakyo-ku, Kyoto.

Concentrandoci sull’arte del Kansai e del Giappone occidentale, concentrandoci su Kyoto, mentre prendiamo in considerazione l’intera storia dell’arte moderna giapponese, raccogliamo e mostriamo attivamente dipinti giapponesi e occidentali dalla galleria d’arte di Kyoto e artigianato come le ceramiche e le tinture di Kanjiro Kawai e tessitura. Anche la raccolta di opere è consistente. L’attuale edificio (nuovo edificio) è stato progettato dall’architetto Pritzker Prize Fumihiko Maki e completato nel 1986 (Showa 61).

Giardino delle Belle Arti di Kyoto
Il Giardino delle Belle Arti di Kyoto Prefectural Ceramics si trova a Shimogamo, Sakyo-ku, Kyoto, ed è un museo d’arte all’aperto che mostra capolavori antichi e moderni trasferiti su piatti di ceramica. I dipinti su tavola di porcellana vengono realizzati trasferendoli su un piatto di ceramica utilizzando la tecnologia della fotoincisione e sparandoli sulla base della pellicola positiva su cui è stata scattata l’immagine originale. Per sua natura non scolorisce né si corrode, quindi può essere conservato a lungo anche all’aperto. Ogni quadro è composto da più piatti in ceramica.

Questa è la prima struttura espositiva d’arte al mondo di questo tipo. Otto capolavori da tutto il mondo sono stati selezionati per i dipinti in mostra, quattro dei quali sono stati originariamente creati per l’Expo Internazionale dei Fiori e del Verde 1990 e sono inclusi nel padiglione “Giardino delle Belle Arti” progettato da Tadao Ando. Era in mostra. I restanti 4 punti sono stati effettuati per questa struttura. La produzione è stata eseguita presso la fabbrica Shigaraki di Otsuka Omi Ceramics Co., Ltd. Questi dipinti su pannello di porcellana sono stati donati alla Prefettura di Kyoto da Taichi Sakaiya, un direttore di Daikoku Denki, che era il proprietario, e Shinji Sakamori. L’edificio all’aperto è stato completato nel marzo 1994 su progetto di Tadao Ando.

Biblioteca della prefettura di Kyoto
La biblioteca della prefettura di Kyoto (Kyoto Furitsu Toshokan) è una biblioteca pubblica del governo della prefettura di Kyoto situata a Okazaki Seikatsuji-cho, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Il suo predecessore era Kyoto Shushoin, la prima struttura di visualizzazione di una biblioteca pubblica in Giappone, e fu inaugurata nel 1909 (Meiji 42) nella sua attuale posizione, Okazaki. L’edificio ha struttura in cemento armato e si compone di 4 piani fuori terra e 2 piani interrati. La superficie totale è di 7.477 m2.

Al 1 ° piano sono disposti materiali relativi a Kyoto, materiali relativi alla letteratura giapponese, libri a caratteri grandi e mappe. Inoltre, è presente uno sportello per la registrazione dell’utente e il prestito / restituzione dei libri. Il secondo piano è una sala di lettura multimediale dove è possibile utilizzare materiali audio e video e navigare in Internet, giornali e microfilm. Inoltre, c’è uno spazio chiamato knowledge base dove puoi imparare e discutere. Libri e riviste sono collocati al primo piano seminterrato, e c’è un banco per la consultazione della ricerca, l’uso dei materiali in biblioteca e la copia. C’è anche una fitta biblioteca e una biblioteca automatizzata.

Istituto di tecnologia di Kyoto
Kyoto Institute of Technology è un’università nazionale in Giappone con sede a Matsugasaki Hashikami Town, Sakyo Ward, Kyoto City, Prefettura di Kyoto. È stato installato nel 1949.

Nel 1949 (Showa 24), il vecchio sistema del Kyoto Technical College e del Kyoto Textile College fu istituito come ente principale. Per molto tempo sono state due le facoltà, la Facoltà di Mestieri e la Facoltà di Tessuti, ma nel 2006 (2006) è stata istituita la “Facoltà di Scienze dell’Artigianato” integrando le due. Un college tecnico nazionale, “scienza pratica” basato sulla produzione in una vasta gamma di campi da campi scientifici e tecnologici avanzati come ingegneria elettronica, ingegneria meccanica, ingegneria dell’informazione, biologia e chimica al tessile, architettura e design. Stiamo conducendo un’istruzione e una ricerca uniche che mirano a.

Soprattutto, il curriculum che è fortemente consapevole della fusione di “scienza” e “arte” è unico come istituto di ricerca accademica nazionale e nella collaborazione industria-università, in particolare nel corso di dottorato, ci stiamo concentrando sullo sviluppo di risorse umane che può portare innovazione, e molti Collaboriamo anche con università estere e designer stranieri. La chiave di tutto questo è il “Kyoto Design Lab” (D-lab), che è stato istituito nel 2014. In qualità di università tecnica con una scuola d’arte, miriamo a essere un’università tecnica internazionale con un ricco senso di sensibilità, sostenendo la “fusione” di scienza e arte “con un curriculum educativo organico.

Namikawa Yasuyuki Cloisonne Memorial Hall
Namikawa Yasuyuki Cloisonne Memorial Hall è un museo situato nel quartiere di Higashiyama, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Lo scopo è quello di archiviare, studiare e pubblicare le opere dello scrittore cloisonne giapponese Yasuyuki Namikawa, attivo dall’era Meiji all’era Taisho, e di preservare gli edifici e i giardini legati all’autore, contribuendo così al miglioramento dell’artigianato cultura. ..

Situato vicino all’estremità settentrionale del quartiere Higashiyama nella città di Kyoto, appena a nord di Sanjo-dori, questa struttura espositiva espone le opere del cloisonne di Yasuyuki Namikawa e i resti del suo laboratorio. Al di fuori del Giappone, l’edificio è stato ristrutturato come residenza e laboratorio di Yasuyuki Namikawa, uno scrittore cloisonne il cui nome è stato riconosciuto come “Namikawa”, insieme a Sosuke Namikawa a Tokyo, e più di 130 opere di Yasuyuki. Collezione. All’interno del palazzo, c’è un giardino creato da Ogawa Jihei, la settima generazione di “Ueji”.

Tessuti Kawashima Selkon
Kawashima Selkon Textiles Co., Ltd. è un’azienda tessile che produce principalmente prodotti per interni e materiali per interni, a partire da mercer e decorazioni per interni. La sede principale è a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. I suoi predecessori sono il prestigioso produttore di interni “Kawashima Textile” a Kyoto e il produttore di interni “Selcon” a Kobe.

Inoltre, c’è un museo della cultura tessile, che contiene molti materiali storici come prodotti tinti e tessuti, obi delicati ed eleganti e tessuti artistici e artigianali, ei primi tessuti per tappezzeria in Giappone, per mostrare la storia della cultura tessile. Puoi sapere.

Spazio naturale

Zoo della città di Kyoto
Kyoto City Zoo è uno zoo situato a Okazaki, Sakyo Ward, Kyoto City, Kyoto Prefecture. Sebbene non sia il nome ufficiale, a volte è chiamato “Zoo di Okazaki”. Ci sono il Santuario Heian, il Tempio di Nanzenji, il Teatro ROHM di Kyoto, il Museo Kyocera della città di Kyoto e la Biblioteca della Prefettura di Kyoto.

Giardino botanico di Kyoto
Kyoto Botanical Gardens è un giardino botanico situato a Sakyo Ward, nella città di Kyoto. Come il primo giardino botanico pubblico in Giappone, è stato inaugurato il 1 gennaio 1924 (Taisho 13). Per 12 anni dal 1946 (Showa 21) fu requisita dalle forze alleate e costretta a chiudere, ma riprese nell’aprile 1961 (Showa 36).

Oltre alla serra panoramica, ci sono circa 20 aree come l’aiuola del cancello principale, lo stagno di loto e il roseto, e circa 12.000 tipi di piante e circa 120.000 piante sono piantate su un vasto sito di 24 ettari per tema. .. Ci sono aiuole dove si possono vedere i fiori delle quattro stagioni del Giappone, un giardino in stile occidentale e una serra dove vengono raccolte piante tropicali. Nella metà settentrionale, c’è un giardino botanico ecologico che utilizza una foresta vicina alla natura chiamata foresta a metà albero.

Parco Okazaki
Okazaki Park è un parco cittadino (parco generale) situato a Okazaki, Sakyo-ku, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Un parco è stato aperto sul sito dell’Esposizione Industriale Nazionale tenutasi nel 1895. Strutture culturali, turistiche e industriali di Kyoto come il Museo d’Arte della Città di Kyoto, il Museo Nazionale d’Arte Moderna di Kyoto, il Teatro ROHM di Kyoto, il Kogyokan della città di Kyoto, Okazaki Ground, Prefettura di Kyoto Biblioteca, zoo della città di Kyoto e Heian Jingu si trovano qui. All’estremità meridionale e occidentale del parco, c’è un corso d’acqua e un pendio del canale del lago Biwa tratto dal lago Biwa.

Questa vasta area viene spesso definita Parco Okazaki, ma in senso stretto, il parco con lo stesso nome si trova sul lato sud di Heian Jingu ed è adiacente a un campo da tennis. Nel 2015, la città di Kyoto ha trasferito il treno del tipo 1800 del tram di Kyoto n. 1860, che era stato conservato nel Parco del traffico di Omiya come centro di informazioni turistiche, e dal 5 dicembre opera come “portiere di Okazaki / tram”. anno. Inoltre, da settembre dello stesso anno, come piano di riqualificazione, la strada tra Nijo-dori e Reisen-dori su Jingu-michi, che corre da nord a sud attraverso il centro del Parco Okazaki, è stata trasformata in una passeggiata (paradiso pedonale ).

Kogyokan
Il centro espositivo Miyako Messe è un luogo per eventi situato a Sakyo Ward, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Noto come: Miyako Messe. L’edificio costruito nel 1996 (Heisei 8) è stato progettato da Kiyoshi Kawasaki ed è stato costruito come uno dei progetti commemorativi del 1200 ° anniversario della capitale Heian. Inoltre, ci sono mostre permanenti (Kyoto Museum of Crafts and Industry, Japan Design Museum), diverse sale espositive per eventi e sale conferenze. L’area totale della sala espositiva è la più grande della Prefettura di Kyoto.

Il predecessore, il centro espositivo Miyako Messe, fu completato nell’ottobre 1937 (Showa 12) e chiuso il 30 novembre 1991 (Heisei 3). Successivamente, l’edificio è stato ricostruito e la cerimonia di completamento dell’attuale edificio si è tenuta l’8 maggio 1996 (Heisei 8). Il soprannome “Miyako Messe” è stato scelto tra 2685 iscrizioni come risultato di un’offerta pubblica come progetto commemorativo per il 1200 ° anniversario della capitale Heian. Il Kogyokan del Parco Okazaki può essere fatto risalire al 1 ° Kogyokan, che fu trasferito nel 1911, e al 2 ° Kogyokan, che fu costruito nel 1913. L’attuale struttura è costruita sul sito del Secondo Kogyokan, che è crollato a causa del tifone Muroto nel 1934.

Filosofia strada
The Philosophy Road è un marciapiede lungo la linea di umidità del canale del lago Biwa a Sakyo Ward, città di Kyoto, prefettura di Kyoto. Una passeggiata di 1,5 km che inizia al ponte Reisen-dori Wakaoji di fronte al Santuario Kumano Wakaoji vicino a Eikando e prosegue lungo il ponte Imadegawa-dori Ginkakuji a ovest di Ginkakuji lungo il canale del lago Biwa ai piedi del monte. Higashiyama. La larghezza non è ampia, ma lungo la strada sono piantati molti alberi. Accanto al bordo della strada, la linea di umidità del canale del lago Biwa corre lungo i piedi della montagna dal santuario di Kumano Wakaoji fino all’approccio al santuario di Otoyo, e il lato della montagna del canale è una foresta naturale, con una fila di alberi di ciliegio in fiore sul banca opposta.

È un bellissimo tratto di natura dove lo scenario cambia di stagione in stagione, con i ciliegi in fiore in primavera, gli alberi verdi all’inizio dell’estate e le foglie autunnali in autunno. Molte persone visitano Kyoto come il percorso pedonale più popolare e molti durante la stagione della fioritura dei ciliegi e la stagione delle foglie autunnali. È affollato di turisti. Negli ultimi anni, molti gatti che si sono stabiliti nei bar che hanno chiuso stanno diventando famosi. Sul lato nord, entrambi i lati sono aree residenziali e file di alberi di ciliegio sono piantati su entrambe le rive dell’acqua. I marciapiedi possono essere anche sul lato est, ma solo il lato ovest è ben mantenuto. È stata selezionata come una delle 100 migliori strade del Giappone.

I fiori di ciliegio sulla Philosophy Road iniziano quando il pittore in stile giapponese Hashimoto Kansetsu e sua moglie Yone, che si stabilirono nelle vicinanze, donarono 300 alberelli di fiori di ciliegio alla città di Kyoto nel 1921 (Taisho 10). Il motivo della donazione è che Sekiyuki, che era un grande pittore, ha avuto l’idea di piantare fiori di ciliegio quando ha pensato alla ricompensa per Kyoto. Sembra che gli alberi originali siano quasi esauriti, ma sono stati ripiantati e mantenuti da Toemon Sano e altri fino ai giorni nostri. Anche adesso, è ancora chiamato “Kansetsuzakura” come il nome della fila di alberi di ciliegio in fiore.

traffico
Sakyo Ward è la porta d’accesso a Hokuriku a Kyoto. Sin dai tempi antichi, ci sono state molte vie di trasporto per i prodotti marini chiamati Saba Kaido. Ancora oggi, la Route 367 è una strada statale che collega Kyoto e Fukui.

Per quanto riguarda la rete ferroviaria, l’apertura della linea Keihan Kamohigashi il 5 ottobre 1989 ha migliorato notevolmente l’accesso all’area di Osaka da quasi tutto il reparto e nel 1997 (Heisei 9). Il 3 giugno, la stazione Kokusaikaikan della linea Karasuma della metropolitana municipale di Kyoto è stata ampliata e aperta, collegando principalmente dall’area di Iwakura / Matsugasaki alla stazione di Kyoto, al centro città e alla linea Kintetsu Kyoto.

D’altra parte, la rete di linee di autobus nel reparto è gestita principalmente da Kyoto Municipal Bus (l’ufficio vendite Karasuma Kinrin Branch Office è nel reparto) o Kyoto Bus (l’ufficio vendite Takano è nel reparto).

Tags: