Poesia romantica

La poesia romantica è la poesia dell’era romantica, un movimento artistico, letterario, musicale e intellettuale nato in Europa verso la fine del XVIII secolo. Coinvolse una reazione contro le idee illuministiche prevalenti del XVIII secolo, e durò all’incirca dal 1800 al 1850.

Alcuni hanno attribuito l’era romantica della poesia a una reazione contro l’Illuminismo e la Rivoluzione Industriale. La poesia romantica sostiene un ritorno dell’uomo alla natura, che è visto, in particolare, nelle opere di Wordsworth. Stanco della lotta per la ragione e della ricerca della verità, i romantici hanno deciso di scartare la ragione e abbracciare la bellezza.

L’uso del termine poesia romantica può variare, ma la definizione più comune è un movimento all’interno della poesia che cerca una libertà formale, un maggiore effetto emotivo e l’uso di fonti antiche e folcloristiche per la poesia.

Caratteristiche
I temi frequenti della poesia romantica sono l’amore appassionato, l’amore impossibile ma senza barriere e impossibile che porta sempre ad un destino tragico. La morte, l’unico modo per sfuggire alla dura realtà e al rifiuto. È la morte per la poesia romantica, la liberazione dell’anima. La società e la vita politica sono anche uno dei temi usati in questa poesia, attraverso la letteratura esprimono l’intenzione di liberarsi dalle norme sociali imposte.

In termini di stile, a livello lessicale, il vocabolario appartiene agli stessi campi semantici del tipo di delusione, insoddisfazione, delusione, amore, morte, nonché ambienti come la notte, le rovine, la natura traboccante, gli ambienti misteriosi ed esotici.

Per quanto riguarda la metrica, i versi e le strofe sono usati come l’ottava acuta, combinazione di versi brevi e lunghi. Sono anche usate le strofe tradizionali come il romanticismo (ottonari, rime a coppie e anelli dispari con assonanza della rima).

In generale, lo stile della poesia romantica è esaltato, appassionato e traboccante e usano molte esclamazioni e domande retoriche.

L’epopea
Un epico (epopoïa greco, epos, parole di una canzone, versi e poïein, da realizzare, da produrre) è un lungo poema narrativo che descrive azioni guerresche o eroiche. Le sue relazioni con la realtà storica sono molto variabili, ma molte epopee dipingono il passato di un popolo in modo più o meno mitico. Ci sono anche toni epici, o registri epici, per opere non poetiche, o brevi poesie il cui stile e tema sono vicini all’epopea.

Lirismo
Il soggetto lirico vuole raggiungere il più intimo dell’essere e dei suoi sentimenti, associando l’idea di universalità: “Folle, chi pensa che io non sia te” (V.Hugo) 1. Lyrism: registro poetico che permette spesso espressione esaltata di sentimenti personali. Il romantico discorso poetico aspira a manifestarsi come una mera fiducia. La prova dell’amore, il confronto con il reale, la perdita degli ideali, tutte le occasioni di lacrime sono percorsi alla poesia. Il poeta romantico cerca di esprimere i suoi sentimenti, i suoi pensieri più intimi, i suoi gusti più personali, convinto che il lettore troverà lì, se non i suoi sentimenti, almeno qualcosa di simile a ciò che sente lui stesso.

Poesia romantica inglese
All’inizio del XIX secolo in Inghilterra, il poeta William Wordsworth definì la sua poetica innovativa di Samuel Taylor Coleridge nella prefazione a Lyrical Ballads (1798):

Ho detto prima che la poesia è il trabocco spontaneo di sentimenti potenti: essa trae origine dall’emozione racchiusa in tranquillità: l’emozione è contemplata fino a quando, per una specie di reazione, la tranquillità scompare gradualmente, e un’emozione, affine a ciò che era prima del soggetto della contemplazione, viene prodotto gradualmente, e in effetti esso stesso esiste nella mente.

Le poesie di Lyrical Ballads hanno intenzionalmente reimmaginato il modo in cui la poesia dovrebbe suonare: “Adattando alla disposizione metrica una selezione del linguaggio reale degli uomini”, Wordsworth e i suoi contemporanei inglesi, come Coleridge, John Keats, Percy Shelley e William Blake , scriveva poesie che intendevano sollevarsi da una riflessione seria e contemplativa sull’interazione degli esseri umani con il loro ambiente. Sebbene molti sottolineino la nozione di spontaneità nella poesia romantica, il movimento era ancora molto interessato alla difficoltà della composizione e alla traduzione di queste emozioni in forma poetica. In effetti, Coleridge, in On Poesy o Art, vede l’arte come “mediatrice tra e riconciliatrice di natura e uomo”. Tale atteggiamento riflette ciò che potrebbe essere chiamato il tema dominante della poesia romantica inglese: il filtraggio delle emozioni naturali attraverso la mente umana per creare un significato.

Caratteristiche della poesia romantica inglese

The Sublime
Uno dei concetti più importanti nella poesia romantica.

Reazione contro il Neoclassicismo
La poesia romantica contrasta con la poesia neoclassica, che è il prodotto dell’intelletto e della ragione, mentre la poesia romantica è più il prodotto dell’emozione. La poesia romantica all’inizio del diciannovesimo secolo fu una reazione contro gli standard stabiliti, le convenzioni della poesia del diciottesimo secolo. Secondo William J. Long, “Il movimento romantico è stato segnato, ed è sempre segnato, da una forte reazione e protesta contro la schiavitù della regola e della consuetudine che, nella scienza e nella teologia come nella letteratura, tendono generalmente a incatenare lo spirito umano libero “.

Immaginazione
Credere nell’importanza dell’immaginazione è una caratteristica distintiva di poeti romantici come John Keats, Samuel Taylor Coleridge e P. B. Shelley, a differenza dei poeti neoclassici. Keats ha detto: “Non sono certo di nulla se non della santità degli affetti del Cuore e della verità dell’Immaginazione – Ciò che l’immaginazione afferra come bellezza deve essere la verità”. Per Wordsworth e William Blake, così come Victor Hugo e Alessandro Manzoni, il l’immaginazione è una forza spirituale, è legata alla moralità e credevano che la letteratura, specialmente la poesia, potesse migliorare il mondo. Il segreto della grande arte, sosteneva Blake, è la capacità di immaginare. Per definire l’immaginazione, nel suo poema “Auguri d’Innocenza”, Blake ha detto:

Per vedere un mondo in un granello di sabbia,
E il paradiso in un fiore selvaggio
Tieni l’infinito nel palmo della tua mano,
E l’eternità in un’ora.

Poesia della natura
L’amore per la natura è un’altra caratteristica importante della poesia romantica, come fonte di ispirazione. Questa poesia implica una relazione con la natura e i luoghi esterni e una credenza nel panteismo. Tuttavia, i poeti romantici differivano nelle loro opinioni sulla natura. Wordsworth ha riconosciuto la natura come una cosa vivente, insegnante, dio e tutto. Questi sentimenti sono pienamente sviluppati ed espressi nel suo poema epico The Prelude. Nel suo poema “The Tables Turn” scrive:

Un impulso dal legno primaverile
Può insegnarti di più sull’uomo,
Di male morale e buono,
Di tutti i saggi possibile.
Shelley era un altro poeta della natura, che credeva che la natura fosse una cosa vivente e che esistesse un’unione tra la natura e l’uomo. Wordsworth si avvicina alla natura filosoficamente, mentre Shelley enfatizza l’intelletto. John Keats è un altro amante della natura, ma Coleridge si differenzia dagli altri poeti romantici della sua età, in quanto ha una prospettiva realistica sulla natura. Crede che la natura non sia la fonte della gioia e del piacere, ma piuttosto che le reazioni delle persone ad esso dipendano dal loro umore e disposizione. Coleridge credeva che la gioia non provenga dalla natura esterna, ma che provenga dal cuore umano.

Malinconia
La malinconia occupa un posto di rilievo nella poesia romantica ed è un’importante fonte d’ispirazione per i poeti romantici. In “Ode to a Nightingale”, Keats ha scritto:

………. per molte volte
Sono stato per metà innamorato della tranquilla morte,
Chiamatelo con nomi delicati in molte rime meditate,
Per prendere in aria il mio respiro silenzioso;
Ora più che mai sembra ricco morire,
Per cessare a mezzanotte senza dolore.
medievalismo
La poesia romantica era attratta dalla nostalgia e il medievalismo è un’altra caratteristica importante della poesia romantica, specialmente nelle opere di John Keats e Coleridge. Erano attratti da luoghi esotici, remoti e oscuri, e quindi erano più attratti dal Medioevo che dalla loro età.

ellenismo
Il mondo della Grecia classica era importante per i romantici. La poesia di John Keats è piena di allusioni all’arte, alla letteratura e alla cultura greca, come ad esempio in “Ode on a Grecian Urn”.

supernaturalism
La maggior parte dei poeti romantici utilizzava elementi soprannaturali nella loro poesia. Samuel Taylor Coleridge è il principale poeta romantico in questo senso, e “Kubla Khan” è pieno di elementi soprannaturali.

soggettività
La poesia romantica è la poesia dei sentimenti, delle emozioni e dell’immaginazione. La poesia romantica si opponeva all’obiettività della poesia neoclassica. I poeti neoclassici evitavano di descrivere le loro emozioni personali nella loro poesia, a differenza dei romantici.

Francia
La letteratura francese della prima metà del secolo era dominata dal Romanticismo, che è associato a autori come Victor Hugo, Alexandre Dumas, padre, François-René de Chateaubriand, Alphonse de Lamartine, Gérard de Nerval, Charles Nodier, Alfred de Musset, Théophile Gautier e Alfred de Vigny. La loro influenza è stata avvertita nel teatro, nella poesia, nella narrativa in prosa. L’effetto del movimento romantico continuerebbe a farsi sentire nella seconda metà del secolo in diversi sviluppi letterari, come il “realismo”, il “simbolismo” e il cosiddetto movimento “decadente” fin de siècle.

Germania
Il romanticismo tedesco fu il movimento intellettuale dominante nella filosofia, nelle arti e nella cultura dei paesi di lingua tedesca tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo. Rispetto al romanticismo inglese, il romanticismo tedesco si sviluppò relativamente tardi e, nei primi anni, coincise con il classicismo di Weimar (1772-1805); in contrasto con la serietà del romanticismo inglese, la varietà tedesca del Romanticismo apprezzava in particolare l’umorismo e la bellezza.

Sturm und Drang, letteralmente “Storm and Drive”, “Storm and Urge”, anche se convenzionalmente tradotto come “Storm and Stress”) è un movimento proto-romantico nella letteratura e musica tedesca che si è svolto dalla fine del 1760 ai primi anni del 1780, in cui la soggettività individuale e, in particolare, gli estremi dell’emozione erano dati in libera espressione in reazione ai vincoli percepiti del razionalismo imposto dall’Illuminismo e dai movimenti estetici associati. Il periodo prende il nome dal dramma di Friedrich Maximilian Klinger Sturm und Drang, che fu rappresentato per la prima volta nel 1777.

Il filosofo Johann Georg Hamann è considerato l’ideologo di Sturm und Drang, con Jakob Michael Reinhold Lenz, H. L. Wagner e Friedrich Maximilian Klinger anche figure significative. Anche Johann Wolfgang von Goethe fu un notevole sostenitore del movimento, sebbene lui e Friedrich Schiller terminassero il loro periodo di associazione iniziando quello che sarebbe diventato il classicismo di Weimar.

Jena Romanticismo
Romanticismo di Jena – anche Jena Romantics o Early Romanticism (Frühromantik)) – è la prima fase del Romanticismo nella letteratura tedesca rappresentata dal lavoro di un gruppo centrato a Jena dal 1798 al 1804 circa.

Romanticismo di Heidelberg
Heidelberg era il centro dell’epoca di Romantik (Romanticismo) in Germania. La fase successiva al Romanticismo di Jena è spesso chiamata Romanticismo di Heidelberg (vedi anche Romanticismo di Berlino). C’era un famoso circolo di poeti, i romantici di Heidelberg, come Joseph von Eichendorff, Johann Joseph von Görres, Ludwig Achim von Arnim e Clemens Brentano. Una reliquia del romanticismo è la passeggiata dei filosofi (in tedesco: Philosophenweg), un sentiero panoramico sulla vicina Heiligenberg, che si affaccia su Heidelberg.

L’epoca Romantik della filosofia e della letteratura tedesca fu descritta come un movimento contro le teorie classiche e realistiche della letteratura, in contrasto con la razionalità dell’età dell’Illuminismo. Ha elevato il medievalismo e gli elementi dell’arte e della narrativa percepiti dal periodo medievale. Enfatizzò anche l’arte popolare, la natura e un’epistemologia basata sulla natura, che includeva l’attività umana condizionata dalla natura sotto forma di linguaggio, costume e uso.

Polonia
“Il romanticismo in Polonia fu un periodo letterario, artistico e intellettuale nell’evoluzione della cultura polacca, che iniziò intorno al 1820, in coincidenza con la pubblicazione delle prime poesie di Adam Mickiewicz nel 1822. Si concluse con la soppressione della rivolta polacco-lituana del gennaio 1863 contro l’impero russo nel 1864. Quest’ultimo evento inaugurò una nuova era nella cultura polacca conosciuta come positivismo.

Russia
Il diciannovesimo secolo è chiamato tradizionalmente “l’era dorata” della letteratura russa. Il romanticismo ha permesso una fioritura di talento particolarmente poetico: i nomi di Vasily Zhukovsky e in seguito quello del suo protetto Alexander Pushkin sono venuti alla ribalta. A Pushkin viene attribuito il merito di aver cristallizzato la lingua russa letteraria e di aver introdotto un nuovo livello di abilità artistica nella letteratura russa. La sua opera più nota è un romanzo in versi, Eugene Onegin. Un’intera nuova generazione di poeti tra cui Mikhail Lermontov, Yevgeny Baratynsky, Konstantin Batyushkov, Nikolay Nekrasov, Aleksey Konstantinovich Tolstoy, Fyodor Tyutchev e Afanasy Fet hanno seguito i passi di Pushkin.

Puskin è considerato da molti il ​​rappresentante centrale del Romanticismo nella letteratura russa; tuttavia, non può essere etichettato in modo inequivocabile come romantico. I critici russi hanno tradizionalmente sostenuto che le sue opere rappresentano un percorso dal neoclassicismo attraverso il Romanticismo al Realismo. Una valutazione alternativa suggerisce che “aveva la capacità di intrattenere le contrarietà che possono sembrare di origine romantica, ma in definitiva sono sovversivi di tutti i punti di vista fissi, tutti i singoli punti di vista, incluso il romantico” e che “è contemporaneamente romantico e non romantico” .

Influenza della poesia romantica britannica
Il poeta scozzese Robert Burns divenne un “poeta popolare” in Russia. In epoca imperiale l’aristocrazia russa era così fuori contatto con i contadini che Burns, tradotto in russo, divenne un simbolo per il popolo russo ordinario. Nella Russia sovietica, Burns fu elevato come il poeta archetipo del popolo – non da ultimo dal momento che il regime sovietico massacrò e fece tacere i suoi stessi poeti. Una nuova traduzione di Burns, iniziata nel 1924 da Samuil Marshak, si è rivelata estremamente popolare vendendo oltre 600.000 copie. Nel 1956, l’Unione Sovietica divenne il primo paese al mondo ad onorare Burns con un francobollo commemorativo. La poesia di Burns viene insegnata nelle scuole russe insieme ai propri poeti nazionali. Burns era un grande ammiratore dell’ethos egualitario dietro la rivoluzione francese. Il fatto che Burns avrebbe riconosciuto gli stessi principi al lavoro nello Stato sovietico nella sua massima repressione è discutibile. Questo non ha impedito ai comunisti di rivendicare Burns come uno di loro e di incorporare il suo lavoro nella propaganda di stato. Gli anni post-comunisti del capitalismo dilagante in Russia non hanno offuscato la reputazione di Burns.

Lord Byron ebbe una grande influenza su quasi tutti i poeti russi dell’era d’oro, tra cui Pushkin, Vyazemsky, Zhukovsky, Batyushkov, Baratynsky, Delvig e, soprattutto, Lermontov.

Svezia
Nella letteratura svedese il periodo romantico è tra il 1809 e il 1830, mentre in Europa, il periodo è solitamente visto tra il 1800-1850. La versione svedese è stata molto influenzata dalla letteratura tedesca. Durante questo periodo relativamente breve, c’erano così tanti grandi poeti svedesi, che l’era è chiamata l’età dell’oro. Il periodo iniziò quando furono pubblicati diversi periodici che criticavano la letteratura del XVIII secolo. L’importante periodico Iduna, pubblicato dalla Gothic Society (1811), presentava una versione romanzata del Gothicismus, un movimento culturale del XVII secolo in Svezia che aveva centrato la credenza nella gloria dei Geat o Goti svedesi. La versione nazionalista romantica dei primi anni del XIX secolo enfatizzava i vichinghi come figure eroiche.

Spagna
La Germania e l’Inghilterra furono le principali influenze sulla poesia romantica spagnola. Tra la fine del XVIII secolo e la fine del XIX secolo, il romanticismo si diffuse sotto forma di filosofia e arte in tutte le società occidentali e il periodo precedente di questo movimento si sovrappose all’età delle rivoluzioni. L’idea dell’immaginazione creativa era sottolineata al di sopra dell’idea della ragione, e i minuti elementi della natura, inclusi come insetti e ciottoli, erano ora considerati divini. La natura era percepita in molti modi dai romantici spagnoli e, invece di usare l’allegoria, come avevano fatto i poeti precedenti, questi poeti tendevano a usare il mito e il simbolo. Il potere delle emozioni umane viene inoltre sottolineato durante questo periodo. I principali poeti romantici includono Gustavo Adolfo Bécquer (considerato il più importante), Manuel José Quintana, José Zorrilla, Rosalía de Castro (in galiziano e spagnolo) e José de Espronceda.

stati Uniti
Il trascendentalismo era un movimento filosofico che si sviluppò tra la fine degli anni 1820 e 1830 nella regione orientale degli Stati Uniti, radicato nel romanticismo inglese e tedesco, la critica biblica di Herder e Schleiermacher, lo scetticismo di Hume e la filosofia trascendentale di Immanuel Kant e dell’idealismo tedesco. Fu anche influenzato dalle religioni indiane, specialmente le Upanishad.

Il movimento era una reazione o una protesta contro lo stato generale di intellettualismo e spiritualità. La dottrina della chiesa unitaria insegnata alla Harvard Divinity School era di particolare interesse.

Il poeta Walt Whitman (1819-1892), la cui opera principale Leaves of Grass fu pubblicata per la prima volta nel 1855, fu influenzato dal trascendentalismo. Influenzato da Ralph Waldo Emerson e dal movimento transcendentalista, a sua volta una propaggine del romanticismo, la poesia di Whitman elogia la natura e il ruolo del singolo umano in essa. Tuttavia, proprio come Emerson, Whitman non diminuisce il ruolo della mente o dello spirito; piuttosto, eleva la forma umana e la mente umana, ritenendo entrambi degni di lode poetica.

Edgar Allan Poe (1809-1849) è meglio conosciuto per le sue poesie e racconti, ed è ampiamente considerato come una figura centrale del Romanticismo negli Stati Uniti e della letteratura americana nel suo complesso. Poe, tuttavia, non amava molto il trascendentalismo.

Un altro poeta romantico americano, Henry Wadsworth Longfellow (1807-1882) era il poeta più popolare dei suoi tempi. Fu una delle prime celebrità americane ed era anche popolare in Europa, e fu riportato che 10.000 copie di The Courtship of Miles Standish furono vendute a Londra in un solo giorno. Tuttavia, la popolarità di Longfellow declinò rapidamente, iniziando poco dopo la sua morte e nel ventesimo secolo quando gli accademici cominciarono ad apprezzare poeti come Walt Whitman, Edwin Arlington Robinson e Robert Frost. Nel ventesimo secolo, lo studioso di lettere Kermit Vanderbilt notò: “Sempre più raro è lo studioso che spaventa il ridicolo per giustificare l’arte delle rime popolari di Longfellow”. Il poeta del 20 ° secolo, Lewis Putnam Turco, ha concluso che “Longfellow è stato minore e derivato in ogni modo durante la sua carriera nient’altro che un imitatore hack dei romantici inglesi”.

Tags: