Recensione del Salone Nautico di Venezia 2021, Italia

Il Salone Nautico Internazionale di Venezia 2021, in programma dal 29 maggio al 6 giugno, nelle spettacolari strutture dell’Arsenale della città, simbolo della potenza e della potenza militare della Repubblica Serenissima e cuore della sua industria navale che le ha permesso di essere una delle le più grandi potenze marittime da secoli. I visitatori hanno potuto ammirare più di 220 imbarcazioni provenienti da oltre 160 espositori, e inoltre partecipare a numerosi eventi e convegni con temi legati alla nautica, all’ambiente, alla sostenibilità e non solo.

In questa eccezionale mostra, dove si può ammirare il meglio della produzione navale nazionale e internazionale, i visitatori si immergono anche nella gloriosa storia di Venezia e comprendono come Venezia sia stata una delle più grandi potenze marittime grazie alla sua fiorente industria navale. La fiera nautica ospita inoltre numerosi eventi tra cui spettacoli, visite guidate ai luoghi più rappresentativi della storia navale di Venezia, presentazioni, talk e tour tematici in diverse zone della città.

La cerimonia di apertura si è svolta il 29 maggio alla presenza di alte cariche politiche e militari, tra cui la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati al termine della quale è avvenuto il sorvolo della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare. Militari d’Italia e della Città in occasione delle celebrazioni del 1600° anniversario della fondazione di Venezia.

Un contesto storico molto suggestivo nel cuore di Venezia, costituito da un bacino idrico di 50.000 mq, oltre 1000 metri lineari di pontili per circa 150 imbarcazioni in acqua, 30.000 mq di spazi espositivi all’aperto, e padiglioni coperti per un totale di circa 5.000 mq.

Il Salone Nautico Internazionale di Venezia, noto anche come Festival del Mare, è una rassegna annuale della nautica da diporto che si tiene a Venezia nel mese di giugno presso l’Arsenale di Venezia. Si è svolto per la prima volta nel 2002 e, partendo da una dimensione di mercato locale, in poche edizioni ha raggiunto un rango nazionale e internazionale, in continua espansione. Il Salone Nautico di Venezia è promosso dal Comune di Venezia e realizzato attraverso la società Vela spa, in collaborazione con la Marina Militare Italiana.

Durante questo evento speciale apre le sue porte al pubblico anche il Museo Storico Navale (tutti i giorni dal 28 maggio al 6 giugno, 11.00-17.00 e poi tutti i venerdì, sabato e domenica) che si trova a pochi passi dall’ingresso dell’Arsenale e il Salone Nautico di Venezia 2021. Il Museo Navale, unico nel suo genere in Italia, ospita alcune delle imbarcazioni più affascinanti della Serenissima e ripercorre i fasti della potenza militare e navale della città galleggiante.

Salone Nautico di Venezia 2021
Si è svolta all’Arsenale l’edizione 2021 del Salone Nautico di Venezia, che vuole così essere profondamente legata alla storia e all’antica tradizione marinara di Venezia. Il Salone Nautico di Venezia, presentato con il titolo “L’arte navale torna a casa”, vuole diventare un evento di riferimento per l’intero Mediterraneo orientale con l’obiettivo di diventare il più grande evento nautico.

L’Arsenale mette a disposizione un bacino idrico di 50.000 metri quadrati complessivi, di cui 20.000 destinati alla mostra e padiglioni per un totale di circa 6.000 metri per l’esposizione al coperto. Alcune aree dell’Arsenale sono state appositamente restaurate per l’evento che vede la partecipazione di 50 espositori che presentano 50 grandi yacht e 95 imbarcazioni da diporto (con lunghezze da 10 a 24 metri).

All’Arsenale si accedeva da quattro punti: dal Museo Navale, con l’ingresso lungo il canale Arsenale, dal Giardino delle Vergini, dai Bacini (che era collegato all’aeroporto) e da Celestia. Per questo sono stati realizzati circa 100 posti barca e 10.000 mq di area espositiva.

Punti salienti
Sostenibilità e impatto ambientale, ovvero mobilità e motori elettrici, ibridi e innovativi con la partecipazione di diverse decine di cantieri italiani ed europei;

Sailing Yacht, la novità del 2021 si presenta con un pontile bifacciale di 96 metri lineari, interamente dedicato alle barche a vela dei più prestigiosi cantieri internazionali e italiani;

Motor Yacht, con imbarcazioni dai 15 ai 40 metri di lunghezza che è stato esposto nella “riviera principale degli yacht” e nei nuovi moli in costruzione.

Una sezione speciale è dedicata alle barche a propulsione elettrica, protagoniste anche di una regata, la E-Regatta.

Protagonisti anche il motoscafo foiling Candela, soluzione molto interessante per Venezia per la ridotta produzione di moto ondoso e Anvera E-Lab, un offshore a propulsione elettrica che cercano di battere il record di velocità con un motore elettrico. Obiettivo superare i 100 km/h.

Zona Piazzale della Campanella – Esposizione di imbarcazioni storiche, militari e tradizionali veneziane.

Main Yacht Riviera – Esposizione nella Darsena della Darsena Grande con ormeggi per imbarcazioni da 10 a 50 metri. L’area è stata dotata di luce e acqua ed è possibile organizzare un’area dedicata all’accoglienza.

Fiera all’Aperto – Mostra in Darsena della Darsena Grande con ormeggi per imbarcazioni fino a 10 metri. L’area è stata dotata di luce e acqua ed è possibile organizzare un’area dedicata all’accoglienza.

Orlo delle nappe – 3 ampie aree per un totale di 3.500 mq era presente in un ambiente completamente restaurato, nel rispetto della struttura originaria e storica. Qui c’erano moduli espositivi con dimensioni che andavano dai 6 ai 128 metri quadrati.

Eventi
Parallelamente al Salone Nautico di Venezia 2021, sono state inoltre programmate diverse attività in diverse zone della città, come visite guidate ai luoghi simbolo della storia navale di Venezia con percorsi ad hoc e a tema per tutto il periodo in cui la fiera si svolge luogo nella città lagunare, dal 29 maggio al 6 giugno.

In concomitanza con la seconda edizione del Salone Nautico di Venezia si è svolta dal 2 al 4 giugno la Venice E-Regatta 2021, competizione sportiva dedicata alle imbarcazioni a propulsione elettrica.

Una delle parole chiave di questa edizione del Salone Nautico di Venezia 2021 è stata inclusione. Il campione olimpico di canoa Daniele Scarpa ha lanciato il messaggio che lo sport aiuta la salute mentale e fisica e combatte le malattie.

Due sono in particolare i progetti di inclusione sportiva. Desire Dis-Equality riguarda la condivisione della vita in mare con persone con disabilità a bordo di una barca a vela. ForzaRosa International Breast Cancer Survivor nasce dall’incontro tra il gruppo ForzaRosa Donna 2000 e Trifoglio Rosa per le donne operate di tumore al seno che praticano sport con la pagaia come forma di riabilitazione psico-fisica.

Mostra verde
Il focus dell’evento era la sostenibilità che trova il suo momento espositivo nell’E-Village in un’ampia serie di progetti ibridi ed elettrici, che già avevano caratterizzato la prima edizione. La figura del subacqueo tra i protagonisti del Salone Nautico di Venezia 2021 per parlare di tutela delle acque lagunari.

Nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, i gondolieri, volontari subacquei, si sono immersi a scopo dimostrativo nelle acque dell’Arsenale, nel Rio delle Galeazze, con attrezzature sia d’epoca che moderne. Periodicamente questi atleti subacquei puliscono i canali di Venezia portando in superficie tonnellate di rifiuti inimmaginabili: caldaie, biciclette, lavelli, motori fuoribordo e chi più ne ha più ne metta. La loro attività è preziosa per la salute della laguna e anche per l’immagine di una Venezia bella e pulita.

Tags: