Nuova chiesa Amsterdam, Paesi Bassi

La New Church (olandese: Nieuwe Kerk) è una chiesa del XV secolo ad Amsterdam situata in Piazza Dam, vicino al Palazzo Reale. Precedentemente una parrocchia riformata olandese della chiesa, ora appartiene alla chiesa protestante nei Paesi Bassi.

Storia delle costruzioni
La Sint-Nicolaaskerk (la vecchia chiesa), la prima chiesa parrocchiale di Amsterdam, fu trovata troppo piccola a causa dell’enorme crescita della città nella seconda metà del 14 ° secolo. Il 15 novembre 1408 il vescovo Frederik van Blankenheim di Utrecht concesse il permesso per una seconda chiesa parrocchiale. La chiesa fu dedicata a Onze Lieve Vrouwe, e successivamente a Santa Caterina. Tuttavia, la costruzione era già ben avanzata.

La storia della Nuova Chiesa inizia intorno al 1380 a fianco (non nel) frutteto di Willem Eggert. Aveva donato questo sito a casa sua come terreno edificabile per la chiesa ed era il costruttore e il finanziere della chiesa dedicata il 25 novembre 1409. Willem Eggert fu sepolto nel 1417 nella cappella Eggert costruita per lui.

Il Nieuwe Kerk è stato istituito in più fasi. Le parti più antiche della chiesa sono il coro e il transetto. Durante un incendio della città del 1421 la chiesa fu danneggiata, ma rimase limitata. La costruzione della nave iniziò intorno al 1435. Inizialmente si supponeva che la nave avesse otto baie, ma ciò era dovuto alla mancanza di spazio. Nella seconda metà del XV secolo, furono costruite le navate laterali e un raggio di luce arrivò sulla nave centrale a beneficio della luce. Dopo il 1538 il transetto settentrionale fu elevato all’altezza del resto della chiesa. Lo si può vedere chiaramente su una vecchia mappa della città di Cornelis Anthonisz. dal 1538, dove la chiesa ha ancora un basso transetto settentrionale.

Durante l’incendio della città del 1452 la chiesa fu nuovamente danneggiata. Molto è stato ricostruito e ricostruito da allora. Una delle ultime parti della chiesa che fu completata è il braccio a croce settentrionale del 1530-1540, che espone elementi di stile rinascimentale.

Nel 1565 l’Oude Kerk ricevette una nuova torre e il Nieuwe Kerk non voleva essere lasciato indietro; si inizia con l’accatastamento di una propria torre, che tuttavia non sarà mai completata (vedere il paragrafo Torre).

Il Nieuw Kerk viene anche colpito durante l’iconoclastia e non è rimasto molto del ricco interno cattolico. Dopo l’alterazione del 1578 la chiesa fu utilizzata come chiesa protestante. Nel 1662 il monumento funebre per ammiraglio Michiel de Ruyter, progettato da Rombout Verhulst, fu eretto nel luogo in cui sorgeva l’altare maggiore.

Mentre la chiesa era sopravvissuta abbastanza bene agli incendi della città del 1421 e del 1452, nel 1645 le cose andarono completamente male. A seguito del lavoro degli idraulici, la chiesa fu distrutta da un incendio, ad eccezione del coro e delle cappelle esplosive. Dopo questo incendio la chiesa fu restaurata in stile gotico.

Incendio del 1645
Verso mezzogiorno dell’11 gennaio 1645, il tetto prese fuoco a causa della disattenzione degli idraulici che lavoravano sotto il tetto. Il tempo era freddo e chiaro quel giorno (alcuni gradi sotto lo zero), e un forte vento da nord-est ha permesso al fuoco di diffondersi rapidamente. In meno di mezz’ora, l’intera chiesa fu illuminata. Alle tre del pomeriggio il tetto e tutto il resto crollarono con un gran rumore. Quasi tutto nella chiesa è bruciato. Lapidi e pilastri furono spezzati dal calore. Tuttavia, i lampadari di rame potevano ancora essere rimossi integri dalle rovine. Dopo l’incendio, la chiesa fu restaurata e ulteriormente abbellita. Alla fine la chiesa ha avuto un aspetto migliore rispetto a prima del fuoco. Le volte in legno erano ora sostituite da volte in pietra, ad eccezione della volta a croce centrale, che era decorata con foglie dorate.

L’interno della chiesa risale in gran parte al periodo successivo all’incendio del 1645. Sebbene il periodo dell’era gotica fosse finito, lo stile gotico fu usato per il restauro. Fu creato un nuovo pulpito, da Albert Vinckenbrinck (1649-1664), e un nuovo organo, il cui gabinetto fu realizzato da Jacob van Campen (1655). Bernard Winsemius è l’organista di questo strumento monumentale.

interno
L’interno contiene, tra le altre cose:

Organo principale del 1655
Organo transetto del XVI secolo
Praalgraf di Jan van Galen
Cantina della tomba e tomba di Michiel Adriaenszoon de Ruyter
Epitaffio per Wolter Jan Gerrit Baron Bentinck
Monumento pilota di Jan Hendrik van Kinsbergen
Epitaffio per Jan Carel Josephus van Speijk
Monumento a Joost van den Vondel
Monumento a Pieter Corneliszoon Hooft
Pulpito 1649-1664
Herenbanken, dopo il 1645
Schermo del coro, circa 1650

Vetrate
Varie vetrate sono state installate nella chiesa, tra cui una serie di bancarelle commemorative: la finestra dell’Incoronazione (Mengelberg, 1898), le bancarelle commemorative in occasione del 40 ° anniversario del regno della regina Wilhelmina (Van Konijnenburg / Nicolas, 1938 ), the Liberation window (1995) di Toon Verhoef e ‘A garden of glass’ (2005) di Marc Mulders, che è stato collocato in occasione del giubileo d’argento della regina.

Torre
Due volte è stato dato il via alla costruzione di un campanile vicino alla chiesa. Le basi furono gettate nel 1565, ma il mutevole clima religioso e politico rese impossibile un’ulteriore attuazione dei piani. Un secondo tentativo fu fatto nel 1646. Jacob van Campen, anche architetto del municipio adiacente (ora Palazzo Reale), progettò una torre in stile gotico. Nel 1647, l’ultima delle 6363 pile per la torre fu fracassata nel terreno. Segue un vecchio rituale magico per garantire che la costruzione vada bene: un sacrificio di 200 fiorini d’oro e una prima posa in pietra, ma nel 1653 la costruzione fu interrotta. Motivo: i costi per la costruzione del nuovo municipio, che è attualmente in pieno svolgimento, sono così alti (in definitiva più di 8 milioni di fiorini) che il consiglio comunale decide di abbandonare la costruzione della torre per essere vista dalla Nuova Chiesa. Nel 1783 lo scafo incompiuto fu demolito. Ciò che rimane è la sottostruttura per la facciata ovest della chiesa.

inaugurazioni
Il Nieuwe Kerk, da quando il sovrano principe Willem prestò giuramento sulla costituzione in questa chiesa il 30 marzo 1814, fu anche usato per l’inaugurazione e la benedizione di un matrimonio reale.

Suo figlio, Willem II, sale sul palco del trono il 7 novembre 1840 per essere inaugurato come Capo dello Stato. Guglielmo III gli succede nel maggio 1849.

L’inaugurazione ufficiale della regina Guglielmina si svolge il 6 settembre 1898. Viene collocata una finestra commemorativa che viene offerta dal popolo olandese in occasione dell’inaugurazione. In questo giorno sono state realizzate registrazioni cinematografiche delle cerimonie. Questo è il film più antico realizzato ad Amsterdam e nei Paesi Bassi.

La regina Juliana succede a sua madre il 6 settembre 1948. L’inaugurazione della regina Beatrix ebbe luogo il 30 aprile 1980. Nel 2013, l’inaugurazione di Willem-Alexander ebbe luogo lo stesso giorno.

Il 2 febbraio 2002, le nozze civili tra il principe Willem-Alexander e la principessa Máxima, concluse al Beurs van Berlage, furono consacrate nella chiesa. Quando la coppia di sposi entrò in chiesa, le persiane dell’organo principale furono aperte come un abbraccio della coppia, le cui immagini attraversarono il mondo.

restauri
La chiesa ha subito vari restauri, compresi vari cambiamenti. Durante un restauro tra il 1892 e il 1907-1912, furono aggiunti elementi neogotici dall’architetto Christiaan Posthumus Meyjes Sr. per ripristinare la chiesa allo stato prima dell’incendio del 1645. C. Wegener Sleeswijk eseguì un restauro tra il 1959 e il 1980, dove la chiesa fu adattata alle esigenze del suo tempo: l’effetto della luce fu migliorato e furono eseguiti restauri costruttivi, come la posa di nuove fondamenta. Inoltre, il riscaldamento è stato installato sotto il pavimento in pietra naturale e gli allegati sono stati abbassati per ottenere più luce.

Fondazione
Il comportamento di cedimento della fondazione è stato monitorato per molti anni. Negli ultimi anni, le fondamenta della cantina funeraria e dei dieci pilastri circostanti nella navata del coro hanno affondato sempre più velocemente rispetto agli altri pilastri. Nel 2006 è stato deciso di fornire a tutti e dieci i pilastri e alla cantina funeraria una nuova fondazione, progettata dal noto costruttore di restauri di Amsterdam, de Beaufort.

Usi attuali
Oggi non ci sono più servizi religiosi. A causa della secolarizzazione, la Chiesa Riformata non poteva più permettersi i costi di manutenzione e gestione e fu quindi deciso di convertire la chiesa in un centro culturale. Nel 1980 la chiesa fu trasferita alla “National Foundation De Nieuwe Kerk”, fondata nel 1979. Da allora la fondazione ha organizzato attività ecclesiali. Ad oggi, sono state organizzate mostre alternate nella chiesa, spesso di natura etnica. Inoltre, si svolgono concerti per organo.

Nel 2010 è stata celebrata l’esistenza di seicento anni della chiesa. Durante il “Festival della Riforma” di Amsterdam si è tenuto un servizio religioso. “Un evento unico”, secondo la Chiesa protestante di Amsterdam: “Nel 1955, un servizio di chiesa fu tenuto per l’ultima volta a Nieuwe Kerk”. e mennoniti.

Ogni anno, il 4 maggio, si svolge il National Remembrance Day nel Nieuwe Kerk, prima della corona del monumento nazionale in Piazza Dam.

Tags: