Categories: Trasporti

Terminale operatore low cost

Il terminale di linea low cost o il terminale di bilancio LCCT a.k.a. è un tipo specifico di terminal aeroportuale progettato per soddisfare le esigenze delle compagnie aeree low cost. Sebbene i terminal possano avere tariffe e costi differenti, come è comune in Europa, il concetto di un terminal tutto budget è stato promosso e lanciato da Tony Fernandes di AirAsia presso l’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur nel 2006.

Descrizione
In alcuni casi, i progetti di un terminale di trasporto a basso costo imitano i vecchi progetti di un terminal aeroportuale, come l’ex aeroporto di Hong Kong, l’aeroporto di Kai Tak. Con un terminal aeroportuale ridotto, gli aeroporti possono ridurre in modo significativo i costi operativi giornalieri, passando così il risparmio per le compagnie aeree a basso costo e, in definitiva, per i loro passeggeri. In particolare, comporta riduzioni dei costi dai normali aeroporti in termini di:

Edificio fisico:
rinunciare alla costosa progettazione architettonica per un design semplice come un magazzino.
soffitti bassi.
rinunciare a strutture in acciaio e vetro per ridurre i costi generali di condizionamento dell’aria.
Servizi:
potrebbe avere meno scelta in termini di ristoranti e negozi duty-free.
la decorazione potrebbe essere principalmente pubblicità di compagnie aeree.
Strutture di supporto:
lunghi corridoi, marciapiedi mobili e ponti a getto spesso sostituiti dal trasporto con autobus per l’aeroporto e imbarco con gli aerei. (Questo consente anche tempi di consegna più rapidi, che possono abbassare la tassa di atterraggio e aumentare l’utilizzo dell’aeromobile).
La gestione dei bagagli è molto semplificata, ad es. alcuni LCCTS mancano i caroselli dei bagagli.
Tuttavia, questi terminali possono anche disporre di servizi moderni come la connessione Wi-Fi gratuita ed essere comodamente climatizzati. Uno studio tedesco (Swanson 2007) dei costi ha dimostrato che alle compagnie aeree malesi KLIA e Changi LCCT, le compagnie aeree hanno addebitato circa 2/3 ai 3/4 del costo totale dello sbarco al terminal principale; per i gestori sensibili al budget, qualsiasi vantaggio di risparmio può essere critico.

Klia2 è il terminale più grande al mondo dedicato alle compagnie aeree low cost, progettato per soddisfare 45 milioni di passeggeri all’anno con capacità di espansione della capacità futura. Costruito a un costo di 1,3 miliardi di dollari, la Klia2 ha iniziato le operazioni commerciali il 2 maggio 2014 presso l’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur (KLIA) in Malesia.

Realizzazione dei progetti
Mentre il concetto di un semplice terminale di base in teoria ridurrebbe i costi, in pratica, può essere trasformato in un progetto di barili di maiale come klia2.

Related Post

Quando fu proposta per la prima volta la klia2, MAHB disse che sarebbe costato 2 miliardi di MYR, una cifra che è stata successivamente rivista in 2,6 miliardi di MYR. Poi arrivò la notizia che il terminale sarebbe costato 4 miliardi di MYR, il doppio della stima originale. Ora si dice che il conto potrebbe arrivare a 5 miliardi di MYR. Questo non ha senso – il terminale a basso costo ora costerà molto più di KLIA. Sì, ho chiesto un nuovo terminale, ma uno che ha strutture semplici. Doveva costare 20 volte il nostro LCCT attuale?

– Tony Fernandes, su klia2.
I terminali di bilancio devono anche considerare se servono solo compagnie aeree a basso costo o tutte le compagnie aeree. In questo modo, un terminale può essenzialmente “perdere la propria identità di budget”. Nel caso dell’aeroporto di Macao, “dal punto di vista dell’aeroporto, avere un LCCT separato è spesso più costoso di un unico terminale per tutti i tipi di operatori, a causa della necessità di duplicare servizi e sistemi tra cui il check-in, la sicurezza e l’immigrazione”. Nel caso di KLIA2, gli aeroporti della Malesia hanno incaricato Airasia nel 2016 che il terminale di overbudget non è affatto un terminale LCCT.

Elenco dei terminali di budget esistenti / in espansione
Australia Aeroporto di Melbourne – il primo terminal di bilancio in Australia, il Terminal 4 è attualmente utilizzato da Tiger Airways Australia e Jetstar Airways.
Francia Aeroporto Marseille Provence – primo terminal interamente sviluppato per le compagnie aeree low cost in Francia.
Aeroporto di Lione-Saint Exupéry Francia: creazione del Terminal 3, un ex servizio charter per compagnie aeree low cost.
Ungheria Budapest International Airport – non un terminal dedicato a basso costo anche se Terminal 2 è più economico da usare rispetto al Terminal 1.
India Indira Gandhi International Airport – Terminal 1 non dedicato ma utilizzato dai vettori low-cost
India Chhatrapati Shivaji International Airport – Terminal 1 non dedicato ma utilizzato da vettori low-cost (solo voli nazionali)
Aeroporto Internazionale Soekarno-Hatta dell’Indonesia – Terminal 3 (vecchio), sostituito con Terminal 3 Ultimate, tutte le compagnie aeree LCC si trasferiranno al terminal 1 o 2.
Israel Ben Gurion International Airport – Terminal 1, dedicato ai voli internazionali a basso costo, inaugurato a giugno 2017
Italia Aeroporto di Roma Fiumicino – Il Terminal 2 è dedicato esclusivamente ai vettori low-cost.
Aeroporto internazionale Naha del Giappone – terminal piccolo budget aperto a ottobre 2012.
Il Terminal 3 dell’Aeroporto Internazionale Narita del Giappone è stato inaugurato l’8 aprile 2015 con una tassa aeroportuale scontata.
Japan Kansai International Airport – terminal piccolo budget aperto a ottobre 2012.
Georgia (paese) David the Builder Kutaisi International Airport – aeroporto servito principalmente da compagnie low cost
Aeroporto internazionale Kuala Lumpur della Malesia – klia2, aperto a maggio 2014 ed è un terminal ibrido che ospita un vettore low cost.
Aeroporto internazionale Malesia Kota Kinabalu – non un vero terminal LCCT poiché i vettori non di bilancio utilizzano questo terminale, ma incorpora il concetto.
Polonia Varsavia-Modlin Mazovia Airport – aeroporto dedicato ai vettori low cost.
Singapore Changi International Airport – Terminale vecchio budget demolito per nuovo con 7 milioni di passeggeri.

Elenco dei terminali di bilancio proposti
Aeroporto internazionale di Taiwan Taoyuan
Aeroporto internazionale di Filippine Clark
Aeroporto di Russia Ramenskoye
Thailandia Bangkok è anche sollecitata dalle compagnie aeree a prendere in considerazione un terminale del genere
Il Giappone Chubu (Nagoya) lo stava prendendo in considerazione nel 2013.
Australia Brisbane sta considerando un LCCT sotto il suo piano generale.
Il Sottosegretario alle Filippine delle Filippine ha presentato un piano per un LCCT a NAIA.
La Cina sta esaminando attivamente i LCCT e i vettori a basso costo.

Share