Nella Hall of the Mountain King, video a 360 °, Carnegie Hall

Il video 360 con la Philadelphia Orchestra esegue “In the Hall of the Mountain King” di Grieg dalla Peer Gynt Suite n. 1 sotto la direzione del direttore musicale Yannick Nézet-Séguin nel Stern Auditorium / Perelman Stage della Carnegie Hall.

Nella Hall of the Mountain King
“In the Hall of the Mountain King” è un brano di musica orchestrale composto da Edvard Grieg nel 1875 come musica incidentale per la sesta scena del secondo atto dell’opera teatrale di Henrik Ibsen del 1867, Peer Gynt. Originariamente faceva parte dell’Opus 23 ma fu successivamente estratto come pezzo finale di Peer Gynt, Suite n. 1, op. 46. ​​Il suo tema facilmente riconoscibile l’ha aiutato a raggiungere lo status iconico nella cultura popolare, dove è stato organizzato da molti artisti.

La traduzione inglese del nome non è letterale. Dovre è una regione montuosa della Norvegia e “gubbe” si traduce in (vecchio) uomo o marito. “Gubbe” è usato insieme alla sua controparte femminile “kjerring” per differenziare i troll maschili e femminili, “trollgubbe” e “trollkjerring”. Nella commedia, Dovregubben è un re dei troll che Peer Gynt inventa in una fantasia.

Ambientazione
Il pezzo è interpretato come il personaggio del titolo Peer Gynt, in una fantasia onirica, entra nella “sala di Dovregubbens (il troll Mountain King)”. L’introduzione della scena continua: “C’è una grande folla di cortigiani di troll, gnomi e folletti. Dovregubben siede sul suo trono, con corona e scettro, circondato da suoi figli e parenti. Peer Gynt si trova di fronte a lui. C’è un tremendo clamore nel sala.” Le linee cantate sono le prime linee della scena.

Grieg stesso ha scritto “Per la Hall of the Mountain King ho scritto qualcosa che puzza così di cowpats, l’ultra-norvegese e il” te stesso-essere-abbastanza-essere “che non posso sopportare di ascoltarlo, anche se spero che l’ironia si farà sentire “. Il tema di “essere te stesso … abbastanza” – evitando l’impegno implicito nella frase “Per te stesso essere vero” e facendo solo abbastanza – è centrale nella satira di Peer Gynt, e la frase è discussa da Peer e dalla montagna re nella scena che segue il pezzo.

Musica
Il pezzo è nella chiave generale di B minore. Il tema semplice inizia lentamente e silenziosamente nei registri più bassi dell’orchestra, suonato per primo da violoncelli, contrabbassi e fagotti. Dopo essere stato affermato, il tema principale viene quindi leggermente modificato con alcune diverse note ascendenti, ma trasposto fino a un quinto perfetto (alla chiave del maggiore in Fa, la chiave dominante, ma con la sesta appiattita) e suonato su strumenti diversi.

I due gruppi di strumenti si muovono quindi dentro e fuori da ottave diverse fino a quando non si “scontrano” alla stessa tonalità. Il tempo accelera gradualmente fino a un finale di prestigio, e la musica stessa diventa sempre più forte e frenetica.

Il testo della canzone in Peer Gynt
Uccidilo! Il figlio dell’uomo cristiano ha sedotto
la più bella cameriera del re delle montagne!
Uccidilo! Uccidilo!

Posso hackerarlo sulle dita?
Posso tirarlo per i capelli?
Ehi, lasciami mordere nelle cosce!
Sarà bollito nel brodo e mi bree

Arrostirà allo spiedo o sarà rosolato in uno stufato?
Ghiaccio al tuo sangue, amici!

Orchestra di Filadelfia
La Philadelphia Orchestra è un’orchestra sinfonica americana, con sede a Filadelfia, in Pennsylvania. Una delle orchestre americane “Big Five”, l’orchestra ha sede presso il Kimmel Center for the Performing Arts, dove esegue i suoi concerti in abbonamento, numerando oltre 130 all’anno, nella Verizon Hall.

Dalla sua fondazione fino al 2001, la Philadelphia Orchestra ha tenuto i suoi concerti all’Accademia della Musica. L’orchestra continua a possedere l’Accademia e vi ritorna una settimana all’anno per il concerto di gala annuale dell’Accademia di Musica e concerti per i bambini delle scuole. La casa estiva della Philadelphia Orchestra è il Mann Center for the Performing Arts. Ha anche residenze estive al Saratoga Performing Arts Center e da luglio 2007 al Bravo! Vail Valley Festival a Vail, in Colorado. L’orchestra esegue anche una serie annuale di concerti alla Carnegie Hall. Sin dai primi giorni l’orchestra è stata attiva nello studio di registrazione, realizzando numerose registrazioni, principalmente per la RCA Victor e la Columbia Records.

Carnegie Hall
La Carnegie Hall è una sala da concerto a Midtown Manhattan a New York City, negli Stati Uniti, situata nella 881 Seventh Avenue, che occupa il lato est della Seventh Avenue tra West 56th Street e West 57th Street, a due isolati a sud di Central Park.

La missione di Carnegie Hall è presentare musica e musicisti straordinari sui tre palcoscenici di questa sala leggendaria, portare il potere trasformativo della musica al più vasto pubblico possibile, fornire programmi di educazione visionaria e promuovere il futuro della musica attraverso la coltivazione di nuovi opere, artisti e pubblico.