Visita guidata del 7° arrondissement di Parigi, Francia

Il 7° arrondissement di Parigi, noto anche come arrondissement di Palais-Bourbon, è uno dei 20 arrondissement della capitale francese. il 7° arrondissement è caratteristico ma sofisticato, questo quartiere merita la sua reputazione di essere uno dei più belli di Parigi. Il 7° arrondissement comprende alcune delle più famose attrazioni turistiche di Parigi, come la Torre Eiffel, l’Hôtel des Invalides, la Cappella di Nostra Signora della Medaglia Miracolosa, musei come il Musée d’Orsay, il Musée Rodin e il Museo del Quai Branly – Jacques Chirac. Emblematico di Parigi, anche il 7° arrondissement è ricco di grandi magazzini.

Situato sulla Rive Gauche, il 7° arrondissement si trova nel cuore di Parigi, offrendo il perfetto mix dei più grandiosi siti della città combinati con l’atmosfera da villaggio di questo quartiere tipicamente parigino. Lo skyline dominava la Torre Eiffel e la cupola dorata degli Invalides, il 7° Arrondissement di Parigi trasuda privilegio e fascino.

Traboccante di fascino e vantando una posizione centrale ideale, il 7° arrondissement è uno dei quartieri più desiderabili di Parigi. Il 7° arrondissement è ricco di monumenti e di storia, come l’Hôtel des Invalides, il Palais Bourbon, l’Ecole Militaire e come bonus, la Torre Eiffel… e anche i musei sono molto numerosi nell’arrondissement: il museo Rodin, il quai Branly museo, il museo d’Orsay o il museo Maillol per citarne solo alcuni.

L’arrondissement è stato dimora dell’alta borghesia francese dal XVII secolo, quando divenne la nuova residenza della più alta nobiltà francese. Il quartiere è stato così di moda all’interno dell’aristocrazia francese che l’espressione le Faubourg, riferendosi all’antico nome dell’attuale 7° arrondissement, è stata usata da allora per descrivere la nobiltà francese. Il 7° arrondissement di Parigi e Neuilly-sur-Seine formano la zona residenziale più ricca e prestigiosa della Francia.

Una delle zone più sicure e prestigiose di Parigi, molti dignitari e VIP popolano questo arrondissement, che comprende lo storico quartiere aristocratico di Faubourg Saint-Germain, contiene una serie di istituzioni nazionali francesi, tra cui l’Assemblea nazionale e numerosi ministeri del governo. È anche sede di numerose ambasciate diplomatiche straniere, alcune delle quali occupano eccezionali hôtels particuliers.

Il ritmo della vita nel 7° arrondissement è rilassato, permettendoti di goderti le sue stradine acciottolate, i negozi sofisticati, i vivaci mercati di strada, i pregiati negozi locali e gli affascinanti bistrot a lume di candela. Immerse tra monumenti di alto profilo ci sono strade intime fiancheggiate da panetterie, gastronomie e pasticcerie che si rivolgono ai residenti benestanti di questo quartiere di lusso.

C’è molto da scoprire passeggiando per il 7° arrondissement, tra i suoi grandi viali alberati, i suoi palazzi dall’architettura imponente, i suoi ponti maestosi… Il 7° arrondissement è ricco di piccoli parchi, piazze e giardini poco frequentati e quasi sconosciuto a turisti e parigini. La graziosa piazza Roger-Stéphane, il giardino della clinica Oudinot, la piazza Denys-Bühler e il giardino Catherine-Labouré.

Quartieri amministrativi
Come tutti gli arrondissement parigini, il 7° arrondissement è diviso in quattro distretti amministrativi.

Quartiere di Saint-Thomas-d’Aquin
Il quartiere Saint-Thomas-d’Aquin è il 25° distretto amministrativo di Parigi situato nel 7° arrondissement. Situato nel cuore del potere parigino, della vita artistica, che comprende l’Hôtel Matignon e il Bon Marché, Sciences Po e rue de Verneuil, è l’autentica Parigi, la vera, la pura, intellettuale, politico, divertente, aristo della Rive Gauche. .. È uno dei quartieri più cari di Parigi. Molte celebrità ne hanno fatto la loro casa.

Quartiere degli Invalides
Il distretto degli Invalides è il 26° distretto amministrativo di Parigi situato nel 7° arrondissement. Il quartiere è occupato principalmente dall’Hotel des Invalides, questo monumentale complesso del XVII secolo fu commissionato da Luigi XIV per offrire alloggio e cure ospedaliere ai reduci delle guerre francesi.

Quartiere della Scuola Militare
Il distretto dell’École-Militaire è il 27° distretto amministrativo di Parigi situato a sud del 7° arrondissement. Questo quartiere prende il nome dalla Scuola Militare. Confina con Avenue de Saxe e Avenue de Ségur a sud, Avenue de Suffren a sud-ovest, Place Joffre a nord-ovest, Avenue de Tourville, Boulevard des Invalides e Rue de Babylone a nord, Rue Vaneau a a est e Rue de Sèvre a sud-est.

Questo quartiere è noto per l’iconico stile parigino di vedute, gli indirizzi prestigiosi e la reputazione del quartiere. Tanto parquet-moulding-camino con bei porticati con ingressi arrotondati e risalenti all’epoca dei carri trainati da cavalli, contornato da belle pietre tagliate alabastro e impreziosito da balconi in ferro battuto ebano, ampi marciapiedi, doppi viali di castagni, ampi spazi .

Quartiere di Gros-Caillou
Il distretto di Gros-Caillou è il 28° distretto amministrativo di Parigi, situato nel 7° arrondissement. L’origine del nome è probabilmente un punto di riferimento naturale, forse un blocco di pietra risalente all’età preistorica, che limita le signorie di Saint-Germain e Sainte-Geneviève. Con lo spazio, gli ampi viali, le strade… oggi questa vasta area trasuda discrezione e serenità.

C’era una fabbrica di tabacco lì nel 19° secolo, situata sul Quai d’Orsay. Situata nei pressi di una fabbrica di trippa e di una pompa antincendio, era “una delle più grandi fabbriche di Parigi, che impiegava più di mille operai” e “una delle più importanti fonti di inquinamento industriale. La fabbrica fu definitivamente chiusa nel 1905.

Attrazioni principali
I quartieri del 7° arrondissement fanno parte di quelli che vengono chiamati i “quartieri belli” della parte occidentale di Parigi. Un quartiere che merita uno sguardo più da vicino per i suoi tanti tesori. Il prestigio di questi quartieri è rafforzato dagli ampi viali alberati e dalla vicinanza del vasto giardino pubblico del Champ-de-Mars dominato dalla Torre Eiffel. Gli edifici sono spesso opulenti e la popolazione molto benestante.

Il 7° arrondissement è un quartiere prestigioso e benestante che concentra monumenti emblematici e importanti musei che scandiscono la vita culturale parigina. I suoi viali alberati, i suoi ampi spazi verdi e le sue banchine della Senna offrono uno scenario ideale per una passeggiata. Il 7° arrondissement riunisce anche indirizzi gourmet, gastronomie e ristoranti di fascia alta. Un quartiere anche delle boutique di lusso e moda più trendy della capitale.

Nel corso del XVII secolo, l’alta nobiltà francese iniziò a trasferirsi dal Marais centrale, l’allora quartiere aristocratico di Parigi dove i nobili costruivano i loro palazzi urbani, al più chiaro, meno popolato e meno inquinato Faubourg Saint-Germain. Le famiglie più antiche e prestigiose della nobiltà francese costruirono residenze eccezionali nella zona, come l’Hôtel Matignon, l’Hôtel de Salm e l’Hôtel Biron.

Dopo la Rivoluzione francese molte di queste dimore, che offrono magnifici spazi interni, molte sale di ricevimento e decorazioni squisite, furono confiscate e trasformate in istituzioni nazionali. Da quell’epoca deriva l’espressione francese “les ors de la Republique” (letteralmente “gli ori della Repubblica”), riferita all’ambiente lussuoso dei palazzi nazionali (dimore ufficiali eccezionali e opere d’arte inestimabili).

Durante la Restaurazione, il Faubourg ha recuperato il suo passato splendore come il più esclusivo quartiere dell’alta nobiltà di Parigi ed è stato il cuore politico del paese, sede dell’Ultra Party. Dopo la caduta di Carlo X, il quartiere perse gran parte della sua influenza politica ma rimase il centro della vita sociale dell’alta borghesia francese.

Durante il XIX secolo, l’arrondissement ha ospitato non meno di cinque Esposizioni Universali (1855, 1867, 1878, 1889, 1900) che hanno avuto un impatto immenso sul suo paesaggio urbano. Per queste Esposizioni (rispettivamente nel 1889 e nel 1900) furono costruiti la Torre Eiffel e l’edificio d’Orsay.

Vi sono concentrate molte istituzioni ufficiali o politiche. Ci sono molti ministeri (tra cui l’Hôtel Matignon, residenza ufficiale e luogo di lavoro del capo del governo), l’Assemblea nazionale, l’Hôtel des Invalides, l’École militaire, la sede dell’UNESCO, l’ex sede del consiglio regionale dell’Île- de-France e numerose ambasciate. Nella via Solferino è stata la sede del Partito Socialista (PS) dal 1981 al 2018. È in questa stessa via che anticamente si trovava anche la sede del Rassemblement du peuple français (RPF) del generale de Gaulle. La sede dell’UDF e poi del MoDem si trova in rue de l’Université.

Torre Eiffel
La Torre Eiffel è una torre in ferro battuto alta 330 m2 situata a Parigi, all’estremità nord-occidentale del parco Champ-de-Mars, sulle rive della Senna, nel 7° arrondissement. Il suo indirizzo ufficiale è 5, avenue Anatole-France. È diventata un’icona culturale globale della Francia e una delle strutture più riconoscibili al mondo. Simbolo di Parigi tra tutti, offre una magnifica vista su tutta la città.

Costruito in due anni da Gustave Eiffel e dai suoi collaboratori per l’Esposizione Universale di Parigi del 1889, in occasione del centenario della Rivoluzione francese. Originariamente alta 312 metri, la Torre Eiffel è rimasta per quarant’anni il monumento più alto del mondo. L’Eiffel è ancora la piattaforma panoramica più alta accessibile al pubblico nell’Unione Europea.

La torre ha tre livelli per i visitatori, con ristoranti al primo e al secondo livello. La piattaforma superiore del livello superiore si trova a 276 m (906 piedi) dal suolo, il ponte di osservazione più alto accessibile al pubblico nell’Unione Europea. I biglietti possono essere acquistati per salire le scale o salire al primo e al secondo livello. La salita dal livello del suolo al primo livello è di oltre 300 gradini, così come la salita dal primo al secondo livello. Sebbene ci sia una scala per raggiungere il livello superiore, di solito è accessibile solo con l’ascensore.

Palazzo Borbone
La sede ufficiale dell’Assemblea nazionale è il Palais Bourbon sulla Rive Gauche della Senna nel 7° arrondissement di Parigi. Il palazzo originale fu costruito a partire dal 1722 per Louise Françoise de Bourbon. Fu poi nazionalizzato durante la Rivoluzione francese. Dal 1795 al 1799, durante il Direttorio, fu luogo di riunione del Consiglio dei Cinquecento, che elesse i capi di governo. A partire dal 1806, durante l’impero francese di Napoleone, la facciata neoclassica di Bernard Poyet fu aggiunta per rispecchiare quella della Chiesa della Madeleine, di fronte ad essa dall’altra parte della Senna oltre Place de la Concorde.

Il complesso del palazzo oggi ha una superficie di 124.000 mq, con oltre 9.500 stanze, in cui lavorano 3.000 persone. Il complesso comprende l’Hôtel de Lassay, sul lato ovest del Palais Bourbon; è la residenza ufficiale del Presidente dell’Assemblea Nazionale. Questo antico palazzo principesco simile al Grand Trianon divenne, dopo molte trasformazioni, la sede dell’Assemblea nazionale francese. L’edificio riunisce dipinti di Eugène Delacroix e una collezione di opere d’arte contemporanea. L’Assemblea utilizza anche altri edifici vicini, tra cui l’Immeuble Chaban-Delmas in Rue de l’Université.

Gli Invalidi
Les Invalides è un complesso di edifici nel 7° arrondissement di Parigi, in Francia. Fondato nel 1671 da Luigi XIV come ospedale per soldati feriti. L’Hôtel des Invalides dalle cupole dorate funziona ancora come infermeria e ora ospita anche il Musée de l’Armée. Sul fronte nord di Les Invalides, la cappella della Cupola di Hardouin-Mansart è abbastanza grande da dominare la lunga facciata, ma si armonizza con la porta di Bruant sotto un frontone ad arco. A nord, il cortile è ampliato da un’ampia spianata pubblica. La chiesa annessa, l’Eglise du Dôme, ospita la tomba di Napoleone.

Les Invalides contiene musei e monumenti, tutti relativi alla storia militare della Francia, oltre a un ospedale e una casa di riposo per veterani di guerra, scopo originale degli edifici. Gli edifici ospitano il Musée de l’Armée, il museo militare dell’Esercito di Francia, il Musée des Plans-Reliefs e il Musée d’Histoire Contemporaine. Il complesso comprende anche l’ex cappella dell’ospedale, ora cattedrale nazionale dell’esercito francese, e l’adiacente ex cappella reale nota come Dôme des Invalides, l’edificio ecclesiastico più alto di Parigi con un’altezza di 107 metri.

Eredità religiosa
Il 7° arrondissement ha una serie di edifici religiosi storici e di grandi dimensioni.

Related Post

Cattedrale della Santissima Trinità e Centro spirituale e culturale ortodosso russo
La Cattedrale della Santissima Trinità e il Centro spirituale e culturale ortodosso russo è un complesso composto da 4 edifici: il Centro culturale che si trova su Quai Branly, un complesso educativo in University Street, un edificio amministrativo in Rapp Street e la Cattedrale della Santissima Trinità degli ortodossi russi Chiesa. Dal punto di vista architettonico mescola lo stile bizantino e quello russo: è sormontato da cinque tradizionali campanili a bulbo in materiale composito ricoperti di oro opaco, e da una croce ortodossa.

Dedicato alla Santissima Trinità e alle “relazioni storiche, culturali e spirituali tra Francia e Russia”, è stato inaugurato nell’ottobre 2016, subentrando alla cattedrale di Trois-Saints-Docteurs come sede episcopale. È integrato nel Centro spirituale e culturale ortodosso russo (CSCOR), un complesso che comprende, oltre alla cattedrale e alla casa parrocchiale, un centro culturale (auditorium, libreria, sale espositive, scuola bilingue franco-russa).

Sainte Clotilde, Parigi
La Basilica di Saint Clotilde è una chiesa basilicale di Parigi, situata in Rue Las Cases, nel 7° arrondissement. Questa basilica neogotica è caratterizzata dalle sue due torri alte 69 metri, è nota soprattutto per le sue guglie gemelle. L’interno è chiaro e ci sono vetrate di Thibaut (un vetraio del XIX secolo), dipinti di Jules Eugène Lenepveu, sculture di James Pradier e Francisque Joseph Duret. Una serie di sculture di Jean-Baptiste Claude Eugène Guillaume che rappresentano la conversione di Valerie di Limoges, la sua condanna a morte, la decapitazione e l’apparizione di San Marziale.

Saint-François-Xavier, Parigi
La chiesa di San Francesco Saverio è una chiesa parrocchiale cattolica romana nel 7° arrondissement di Parigi dedicata a Francesco Saverio, il santo patrono delle missioni. Contiene la tomba di Madeleine Sophie Barat, una santa francese della Chiesa cattolica e fondatrice della Società del Sacro Cuore, un istituto religioso mondiale di educatori. È noto anche per la sua collezione di dipinti barocchi e manieristi italiani, tra cui un’opera di Tintoretto.

L’esterno è stato modellato sulle basiliche italiane del Rinascimento, con il vantaggio moderno di una struttura in ferro nascosta dai muri di pietra, che consente pareti meno massicce, più spazio interno e finestre più grandi. Il frontone triangolare è decorato con una scultura che illustra “San Francois-Xavier che battezza gli abitanti dell’India e del Giappone”. La navata è fiancheggiata da due navate inferiori delimitate da cappelle, separate dalla navata da massicci pilastri con capitelli corinzi. L’arredamento della navata è in gran parte neoclassico, mentre l’adiacente Cappella della Vergine, all’estremità orientale, è decorata in stile rinascimentale. La struttura in ferro della chiesa, nascosta dai muri in pietra, rende possibili le finestre più ampie e l’abbondanza di luce.

Spazio culturale
Il 7° arrondissement ospita alcuni dei migliori musei di Parigi, nell’arrondissement si trovano diversi musei importanti, come il Musée d’Orsay, il Musée du quai Branly, il Musée Rodin e il Musée Maillol. L’unico cinema del quartiere è “La Pagode” 5, rue de Babylone. La sua architettura e il suo giardino non mancano di pittoresca.

Museo d’Orsay
Il Musée d’Orsay è un museo a Parigi, in Francia, sulla riva sinistra della Senna. Si trova nell’ex Gare d’Orsay, una stazione ferroviaria Beaux-Arts. Ospita la più grande collezione al mondo di capolavori impressionisti e post-impressionisti, il museo sconnesso a pianta aperta ospita le opere dei grandi artisti del 19° secolo impressionisti, post-impressionisti., Compresi dipinti, sculture, mobili, e fotografia. pittori tra cui Berthe Morisot, Monet, Manet, Degas, Renoir, Cézanne, Seurat, Sisley, Gauguin e Van Gogh. Molte di queste opere si sono svolte presso la Galerie nationale du Jeu de Paume prima dell’apertura del museo nel 1986. È uno dei più grandi musei d’arte d’Europa.

Museo del Quai Branly – Jacques Chirac
Il Musée du quai Branly – Jacques Chirac è un museo progettato dall’architetto francese Jean Nouvel per presentare l’arte e le culture indigene dell’Africa, dell’Asia, dell’Oceania e delle Americhe. La collezione del museo comprende più di un milione di oggetti (oggetti etnografici, fotografie, documenti, ecc.), di cui 3.500 sono esposti in qualsiasi momento, in mostre tematiche permanenti e temporanee. Una selezione di oggetti del museo è esposta anche nel Pavillon des Sessions del Louvre.

Museo dell’Esercito
Il Musée de l’Armée è un museo militare nazionale francese situato a Les Invalides nel 7° arrondissement di Parigi. Il Musée de l’Armée è stato creato nel 1905 dalla fusione del Musée d’Artillerie e del Musée Historique de l’Armée. I sette spazi e dipartimenti principali del museo contengono collezioni che abbracciano il periodo dall’antichità fino al XX secolo. Questo museo si trova nello storico complesso degli Invalides e presenta la storia dell’esercito francese. Un punto culminante è il Musée des Plans-Reliefs, che mostra modelli accuratamente accurati delle fortezze francesi e include un proprio negozio.

Museo della Legione d’Onore
Il Museo Nazionale della Legion d’Onore e degli Ordini cavallereschi è un museo nazionale d’arte e di storia francese dedicato agli ordini cavallereschi e di merito, alle decorazioni e alle medaglie, sia francesi che straniere. Si trova nell’Hôtel de Salm nel 7° arrondissement di Parigi. Il museo occupa un’ala moderna eretta tra il 1922 e il 1925 sul sito delle ex scuderie dell’Hôtel de Salm, affacciata sul piazzale del Musée d’Orsay. Il museo presenta le sue collezioni permanenti su più livelli.

Museo Rodin
Il Musée Rodin è un museo aperto nel 1919, dedicato principalmente alle opere dello scultore francese Auguste Rodin. Ha due siti: l’Hôtel Biron e i giardini circostanti nel centro di Parigi, così come appena fuori Parigi nella vecchia casa di Rodin, la Villa des Brillants a Meudon, Hauts-de-Seine. La collezione comprende 6.600 sculture, 8.000 disegni, 8.000 fotografie antiche e 7.000 oggetti d’arte. I giardini intorno all’edificio del museo contengono molte delle famose sculture in ambienti naturali. Dietro l’edificio del museo ci sono un piccolo lago e un ristorante informale.

Mentre viveva nella Villa des Brillants, Rodin utilizzò l’Hôtel Biron come laboratorio dal 1908, e successivamente donò la sua intera collezione di sculture – insieme ai dipinti di Vincent van Gogh, Claude Monet e Pierre-Auguste Renoir che aveva acquisito – al Stato francese a condizione che trasformino gli edifici in un museo dedicato alle sue opere. Il Musée Rodin contiene la maggior parte delle creazioni significative di Rodin, tra cui Il pensatore, Il bacio e Le porte dell’inferno. Molte delle sue sculture sono esposte nell’ampio giardino del museo. Il museo comprende una sala dedicata alle opere di Camille Claudel e uno dei due calchi de L’età matura.

Museo di Storia Contemporanea
Il Museo di Storia Contemporanea è un dipartimento de La Contemporaine — Biblioteca, archivi, museo dei mondi contemporanei (ex BDIC, biblioteca di documentazione internazionale contemporanea), annesso all’Università di Parigi-Nanterre. Le collezioni del Museo sono state stimate nel 2015 in circa 1,5 milioni di oggetti di cui circa un milione di foto, 75.000 cartoline, 90.000 poster, 40.000 disegni, 12.000 stampe, 750 dipinti oltre a diverse migliaia di oggetti, medaglie, buoni e monete, ecc. Come il resto delle collezioni de La Contemporaine, il Museo è rinomato per le sue collezioni uniche nel campo della storia europea e delle relazioni internazionali del XX secolo e per la diversità delle sue collezioni, in particolare sulle due guerre mondiali.

Musée des Plans-Reliefs
Il Musée des Plans-Reliefs è un museo di modelli militari situato all’interno dell’Hôtel des Invalides nel 7° arrondissement di Parigi, Francia. Oggi questo museo conserva 112 modelli, di cui 15 al Musée des Beaux-Arts de Lille. Il museo espone 28 piante-rilievi di fortificazioni lungo la Manica, le coste atlantiche e mediterranee e i Pirenei. Contiene anche presentazioni sulla costruzione e l’uso dei piani-rilievi.

Museo delle fogne di Parigi
Il Museo delle fogne di Parigi è un museo situato nelle fogne sulla spianata Habib-Bourguiba, vicino al pont de l’Alma. Il museo descrive la storia delle fogne dal loro sviluppo iniziale ad opera di Hugues Aubriot, prevosto di Parigi alla fine del XIV secolo, alla loro struttura moderna, progettata nel XIX secolo dall’ingegnere Eugène Belgrand. Il museo descrive anche il ruolo dei lavoratori delle fognature e i metodi di trattamento delle acque. Questo luogo affascinante che ha ispirato il libro, Il fantasma dell’Opera.

Spazi pubblici
Con i suoi ampi viali, i suoi numerosi spazi verdi e le sue sponde della Senna, il 7° arrondissement è un luogo tranquillo e rilassante dove passeggiare tutto il giorno.

Rive della Senna
Segui il bellissimo Quais oltre alcuni dei più bei monumenti e punti di riferimento di Parigi, oltre l’Eiffel, il Pont Alexandre III, Invalides, il Grand Palais sulla riva destra fino al Musee’ d’Orsay, Musee’ de la Monaie, Louvres, Notre Dame e Ile St. Louis. Le rive del fiume consentono di passeggiare godendosi le numerose chiatte/ristoranti, le bancarelle e gli intrattenimenti che si svolgono in riva al mare. L’alba o il tramonto lungo il fiume è semplicemente indimenticabile.

Campo di Marte
Il Champ de Mars è un grande spazio verde pubblico a Parigi, in Francia, situato nel settimo arrondissement, tra la Torre Eiffel a nord-ovest e l’École Militaire a sud-est. Il parco prende il nome dal Campus Martius (“Campo di Marte”) a Roma, un omaggio al dio romano della guerra. Il parco Champ-de-Mars si estende su oltre 24 ettari. Delimitato dalla Torre Eiffel e dall’Ecole Militaire, questo spazio verde interamente aperto offre ampi prati ideali per i picnic. Diventa regolarmente la cornice di eventi festosi e sportivi e di grandi eventi nazionali.

Esplanade des Invalides
L’enorme Esplanade des Invalides che srotola il suo tappeto verde dall’Hôtel National des Invalides fino alle rive della Senna dove si può ammirare il maestoso ponte Alexandre III.

Esplanade Jacques-Chaban-Delmas
La spianata Jacques-Chaban-Delmas è una strada situata nel quartiere École-Militaire del 7° arrondissement di Parigi. Questa strada, che in precedenza faceva parte di Place El Salvador, corrispondeva alla riserva centrale di Avenue de Breteuil.

Rue Saint-Dominique
Rue St-Dominique è la spina dorsale del 7° arrondissement, attraversa il quartiere e collega tre dei suoi monumenti iconici: dal Musée d’Orsay a est, passando per l’Hotel des Invalides e finendo al Champ de Mars e alla Torre Eiffel a l’ovest. Lungo la sua lunghezza curva si trovano i luoghi in cui i residenti locali fanno acquisti e mangiano, panetterie e pasticcerie, boutique di abbigliamento, venditori di frutta e verdura, una serie di buoni ristoranti e bistrot.

Giardino Catherine-Labouré
Il giardino Catherine-Labouré è uno spazio verde nel 7° arrondissement di Parigi, nei quartieri Invalides, École-Militaire e Saint-Thomas-d’Aquin. Nascosto dietro le sue alte mura, questo orto di ex monache è ombreggiato da un pergolato, piantumato con viti e molti alberi da frutto. C’è un orto e giochi per bambini. Questo giardino con viti e bacche ornamentali era il potager del convento delle Figlie della Carità dal 1633 ed è aperto al pubblico dal 1977. C’è un orto comunitario e un viale pergolato. Dagli anni 2000, il giardino ha consentito l’accesso, nella parte inferiore, all’ex orto dell’hospice des Incurables, ora ospedale di Laennec.

buongustaio
Il 7° arrondissement riunisce molti indirizzi gourmet. L’elegante centro di Parigi famoso per la sua raffinata selezione di ristoranti e negozi di alimentari. Vivi la vita come fanno i parigini facendo la spesa ogni giorno nelle panetterie e pasticcerie locali, nei negozi di frutta e verdura, nelle macellerie, nei formaggi e nei piccoli supermercati.

Il 7° ospita rue Cler, una delle strade più famose per il cibo a Parigi, e il luogo perfetto per iniziare a imparare l’arte della vita parigina. Cammina lungo la strada colorata e goditi gli spettacoli appetitosi e gli aromi divini che fuoriescono da ogni piccolo negozio. Passa senza fermarti in una delle pasticcerie per ammirare le esposizioni simili a gioielli di invitanti dessert.

Rue du Bac, il negozio Angelina offre cioccolatini, tè e altri dolci, mentre la Chocolaterie Foucher, produce assortimenti di cioccolatini in modo tradizionale da sei generazioni. Ryst Duperyon con grandi annate e distillati di fascia alta. Beaupassage riunisce, boulevard Raspail, negozi e ristoranti gestiti dai nomi più famosi della gastronomia: Thierry Marx, Pierre Hermé, Anne-Sophie Pic o anche il caseificio Barthélemy.

Gli appassionati di pesce possono divertirsi nella casa Divellec. Petrossian, invece, propone una cucina pensata intorno al caviale e al salmone. Arpège, il ristorante a tre stelle dello chef Alain Passard, situato in rue de Varenne, delizierà gli amanti della cucina francese. Per un’atmosfera più popolare, vai in rue Cler con i suoi bistrot, negozi di alimentari, negozi di artigianato e ristorazione.

Il 7° arrondissement è famoso per i suoi ottimi caffè e ristoranti. I parigini amano fermarsi qui per uno spuntino veloce, per aggiornarsi sulle notizie o incontrare gli amici.

Ci sono più mercati aperti nel 7° arrondissement che in qualsiasi altra parte di Parigi. I mercati sono i luoghi ideali per organizzare l’ultimo picnic francese o selezionare gli ingredienti più freschi da preparare nel tuo appartamento ParisPerfect.

Shopping
Il 7° arrondissement, ricco di bei negozi dietro ogni angolo, offre lunghe vie dello shopping e viali dove si incontrano i più grandi marchi e negozi. Le Bon Marché Rive Gauche, vero e proprio tempio del commercio, riunisce i più bei marchi del lusso e della moda della capitale. La rue de Grenelle e le sue numerose boutique di lusso sono una tappa imprescindibile per sognare davanti a capi di alta moda. La posizione unica Ave. Montaigne e Rue du Faubourg St. Honoré, nonché i nuovi designer della riva sinistra fuori Boulevard St. Germain. Le Bon Marché, il grande magazzino più antico ed elegante di Parigi. All’interno sfreccerai gomito a gomito con parigini ben vestiti circondati dalle migliori mode firmate.

Share
Tags: France