Arti grafiche

Una categoria di belle arti, l’arte grafica copre una vasta gamma di espressioni artistiche visive, tipicamente bidimensionali, cioè prodotte su una superficie piana. Il termine di solito si riferisce alle arti che si basano più sulla linea o sul tono che sul colore, in particolare il disegno e le varie forme di incisione; a volte è inteso riferirsi specificamente ai processi di stampa, come incisione lineare, acquatinta, puntasecca, incisione, mezzotinta, monotipo, litografia e serigrafia (serigrafia, serigrafia). La grafica comprende inoltre calligrafia, fotografia, pittura, tipografia, computer grafica e bindery. Comprende anche piani e schemi disegnati per progetti di architettura e interni.

Tipologia di arti grafiche
Le arti grafiche sono divise in due gruppi principali:

Nel caso di processi puramente fotografici, le immagini sono formate dall’esposizione alla luce di documenti sensibili e sono rese permanenti mediante processi appropriati.

Nel processo di stampa, i prodotti stampati risultano dal fatto che un modulo di stampa fornito con il colore e viene applaudito al substrato per essere stampato premendo. A seconda del tipo di modulo di stampa, una distinzione tra alta pressione, stampa planografica, calcografia e stampa stencil: quando l’alta pressione, le aree di stampa del modulo sono superiori alla non stampabile e quindi utilizzate solo con il rullo di colorazione e il foglio di carta in contatto (legno tagliato, Autotypie ecc.). Nel caso della stampa planografica, le aree di stampa dello stampo giacciono su un piano con le estremità non stampabili, le seconde – che sono mantenute umide in stato acquoso – respingono il ricco colore (gesso, penna e inchiostro) e fotolitografia e -Algraphie, leggera pressione). Nella stampa rotocalco, le aree di stampa nella forma sono più profonde delle estremità non stampate, da cui il colore applicato in eccesso viene rimosso strofinando mentre le rientranze le trattengono (incisione, incisione, incisione a pietra, incisione su pietra, guilloché, ecc.). Durante la stampa, le aree dell’immagine del modulo di stampa sono costituite da un modello su un supporto per stencil permeabile al colore: un setaccio fatto di fili di plastica o di metallo. Le aree non immagine sono impermeabili al colore (serigrafia, risografia).

Storia
Nel corso della storia, le invenzioni tecnologiche hanno modellato lo sviluppo della grafica. Nel 2500 aC, gli egiziani usarono simboli grafici per comunicare i loro pensieri in una forma scritta nota come geroglifici. Gli egiziani hanno scritto e illustrato narrazioni su rotoli di papiro per condividere storie e arte con altri.

Durante il Medioevo, gli scribi copiarono manualmente ogni singola pagina di manoscritti per mantenere i loro sacri insegnamenti. Gli scribi lasciano sezioni marcate della pagina disponibili per gli artisti per inserire disegni e decorazioni. L’uso dell’arte accanto al testo accuratamente scritto migliorava l’esperienza di lettura religiosa.

Johannes Gutenberg inventò un dispositivo meccanico di tipo mobile migliorato, noto come la macchina da stampa nel 1450, il primo al di fuori dell’Asia. La sua macchina da stampa ha facilitato la produzione di massa di testo e grafica e, infine, ha sostituito le trascrizioni manuali del tutto.

Ancora una volta durante gli anni del Rinascimento, l’arte grafica sotto forma di stampa ha svolto un ruolo importante nella diffusione dell’apprendimento classico in Europa. All’interno di questi manoscritti, i progettisti di libri si sono concentrati molto sul carattere tipografico.

A causa dello sviluppo di caratteri più grandi durante la rivoluzione industriale, i manifesti sono diventati una forma popolare di grafica utilizzata per comunicare le ultime informazioni e per pubblicizzare gli ultimi prodotti e servizi.

L’invenzione e la popolarità del cinema e della televisione hanno cambiato l’arte grafica attraverso l’ulteriore aspetto del movimento, in quanto le agenzie pubblicitarie tentavano di utilizzare la cinetica a proprio vantaggio.

Il successivo grande cambiamento nelle arti grafiche arrivò quando il personal computer fu inventato nel ventesimo secolo. Un potente software per computer consente agli artisti di manipolare le immagini in un modo molto più rapido e semplice rispetto alle abilità degli artisti di bordo prima degli anni ’90. Con i calcoli rapidi, i computer ricolorano facilmente, ridimensionano, ruotano e riorganizzano le immagini se i programmi sono noti.

Le indagini scientifiche sulla leggibilità hanno influenzato cose come la progettazione di segnali stradali. La città di New York sta cambiando tutti i cartelli stradali con tutte le lettere maiuscole per la sostituzione con cartelli recanti solo lettere maiuscole e minuscole. Stimano che l’aumentata leggibilità faciliterà la ricerca del percorso e ridurrà significativamente incidenti e lesioni.

applicazioni
Le arti grafiche sono attualmente utilizzate come mezzo di diffusione pubblicitaria. Essendo le arti grafiche un importante mezzo di diffusione pubblicitaria per mezzo di poster, contenitori, scatole, loghi e immagini che non si trovano solo nel mondo fisico ma virtualmente in Internet e praticamente in qualsiasi luogo per il quale indirizziamo il nostro sguardo. Oggigiorno è fondamentale gestire la pubblicità nel mondo a causa della concorrenza che esiste in esso, poiché le nuove tecnologie richiedono più e migliori persone che lavorano in questo mezzo, incoraggiando la perfezione a posizionare un marchio, un logo, un partito politico o un’ideologia, in in questo modo le arti grafiche svolgono un ruolo eccellente nel mondo della pubblicità.

I mezzi più comuni per applicare le varie tecniche delle arti grafiche sono:

segni e manifesti
contenitori e scatole
bottiglie e contenitori
etichette
Vestito

I principali sistemi di stampa sono l’offset, la serigrafia, la flessografia, l’incisione, l’alta stampa e la stampa digitale. D’altra parte, rilegatura e finiture includono: tagli, pieghe, pretagliati e piegati al substrato (carta o altro), tra più tipi di finitura.

Software di progettazione grafica
Ci si aspetta che gli artisti grafici che si candidano per posizioni nel mercato del lavoro di oggi abbiano familiarità con i computer e una varietà di programmi software al fine di creare i design più accattivanti e aggiornati.

Il software di grafica include applicazioni come:

Adobe Dreamweaver: uno strumento che facilita la creazione di pagine Web e contenuti Internet dinamici
Adobe Illustrator – un’applicazione software che consente agli artisti di manipolare grafica vettoriale
Adobe InDesign – software di desktop publishing utilizzato per la manipolazione di layout e design
Adobe Photoshop – un software di grafica bitmap che include potenti strumenti di editing grafico che offrono una vasta gamma di funzionalità di editing
CorelDRAW – simile ad Adobe Illustrator, è un altro strumento di manipolazione grafica vettoriale
PhotoImpact – un editor di foto digitali
QuarkXPress – simile ad Adobe InDesign, è un altro strumento software per la pubblicazione di computer

Software gratis
Paint.net: funzionalità di editing di fotografie con molti plugin da utilizzare
GIMP – simile a paint.net e Photoshop
Inkscape – simile a Illustrator
Oltre ai computer e ai software, ci si aspetta che anche gli artisti grafici siano creativi con l’elaborazione del lavoro della fotocamera, la registrazione, i segni di ritaglio e il mascheramento.

Opportunità di lavoro
Uno dei percorsi di carriera più comuni per un artista grafico oggi è il web design. Con la popolarità del World Wide Web, la domanda di web designer è immensa. Gli artisti grafici usano la loro creatività con layout, tipografia e loghi per commercializzare i prodotti o servizi del business del cliente. Oltre a creare progetti grafici, gli artisti grafici devono anche comprendere l’ipertesto, la programmazione Web e la manutenzione delle pagine Web per creare correttamente una pagina web. La responsabilità di una comunicazione efficace ricade anche sotto l’egida del grafico.

Insegnamento
In Francia, ci sono diverse scuole che offrono questo tipo di formazione, come la Penninghen Graduate School of Graphic Arts, la Graduate School of Art and Design di Amiens, la Graduate School of Graphic Arts and Arts. architettura (EPSAA [archivio]), Scuola di comunicazione visiva (ECV), Scuola di specializzazione delle arti e della grafica (ESAIG), Scuola di arti applicate di Aquitania, Scuola superiore di arti applicate di Troyes (gruppo ESC Troyes) , SUP’IMAX …

In Quebec, i grafici sono riuniti sotto la Society of Graphic Designers del Quebec; La formazione è fornita dal Lasalle College, dalla School of Design dell’Università del Quebec a Montreal e da altre istituzioni educative.