Torre Eiffel, Parigi, Francia

La Torre Eiffel (in francese: tour Eiffel) è una torre a traliccio in ferro battuto sul Champ de Mars a Parigi, in Francia. Prende il nome dall’ingegnere Gustave Eiffel, la cui compagnia ha progettato e costruito la torre.

La Torre Eiffel fu costruita da Gustave Eiffel per la Exposition Universelle del 1889, che celebrò il centenario della rivoluzione francese. La sua costruzione in 2 anni, 2 mesi e 5 giorni è stata una vera conquista tecnica e architettonica. “Utopia raggiunta”, un simbolo di abilità tecnologica, alla fine del XIX secolo fu una dimostrazione dell’ingegneria francese e un momento decisivo dell’era industriale. Come simbolo della Francia nel mondo, e la vetrina di Parigi, oggi accoglie quasi 7 milioni di visitatori all’anno, rendendolo il monumento più visitato che devi pagare nel mondo.

Costruito tra il 1887 e il 1889 come ingresso per l’Esposizione Universale del 1889, fu inizialmente criticato da alcuni dei principali artisti e intellettuali francesi per il suo design, ma è diventato un’icona culturale globale della Francia e una delle strutture più riconoscibili al mondo .

La torre è alta 324 metri (1.063 piedi), circa la stessa altezza di un edificio di 81 piani, e la struttura più alta di Parigi. La sua base è quadrata, misura 125 metri (410 piedi) su ciascun lato. Durante la sua costruzione, la Torre Eiffel ha superato il monumento a Washington per diventare la struttura artificiale più alta del mondo, un titolo che ha conservato per 41 anni fino a quando il Chrysler Building di New York fu terminato nel 1930. A causa dell’aggiunta di una trasmissione aerea nella parte superiore della torre nel 1957, è ora più alta del Chrysler Building di 5,2 metri (17 piedi). Escludendo i trasmettitori, la Torre Eiffel è la seconda struttura più alta in Francia dopo il Viadotto di Millau.

La torre ha tre livelli per i visitatori, con ristoranti al primo e secondo livello. La piattaforma superiore del livello superiore si trova a 276 m (906 piedi) dal suolo – il più alto ponte di osservazione accessibile al pubblico nell’Unione europea. I biglietti possono essere acquistati per salire da scale o ascensore (ascensore) al primo e secondo livello. La salita dal piano terra al primo livello è di oltre 300 gradini, così come la scalata dal primo al secondo livello. Sebbene ci sia una scala al livello superiore, di solito è accessibile solo con l’ascensore.

Storia:
Il progetto della Torre Eiffel fu il prodotto di Maurice Koechlin ed Émile Nouguier, due ingegneri senior che lavoravano per la Compagnie des Établissements Eiffel, dopo aver discusso di un centro adatto per la proposta Exposition Universelle del 1889, una fiera mondiale per celebrare il centenario dei francesi Rivoluzione. Eiffel riconobbe apertamente che l’ispirazione per una torre proveniva dall’osservatorio di Latting costruito a New York nel 1853. Nel maggio 1884, lavorando a casa, Koechlin fece uno schizzo della loro idea, descritta da lui come “un grande pilone, costituito da quattro reticoli le travi si staccano alla base e si uniscono in cima, unite tra loro da tralicci metallici a intervalli regolari “. Eiffel inizialmente mostrò poco entusiasmo, ma approvò ulteriori studi, e i due ingegneri allora chiesero a Stephen Sauvestre, il capo del dipartimento di architettura della compagnia, di contribuire alla progettazione. Sauvestre ha aggiunto archi decorativi alla base della torre, un padiglione di vetro al primo livello e altri abbellimenti.

La nuova versione ottenne il sostegno di Eiffel: acquistò i diritti sul brevetto sul design che Koechlin, Nougier e Sauvestre avevano ritirato, e il progetto fu esposto alla Mostra di Arti Decorative nell’autunno del 1884 sotto il nome dell’azienda. Il 30 marzo 1885, Eiffel presentò i suoi piani alla Société des Ingénieurs Civils; dopo aver discusso i problemi tecnici e sottolineato gli usi pratici della torre, ha finito il suo discorso dicendo che la torre avrebbe simboleggiato,

Non solo l’arte dell’ingegnere moderno, ma anche il secolo dell’Industria e della Scienza in cui viviamo, e per la quale la via è stata preparata dal grande movimento scientifico del XVIII secolo e dalla Rivoluzione del 1789, a cui questo monumento sarà costruito come espressione della gratitudine della Francia.

Pochi progressi furono compiuti fino al 1886, quando Jules Grévy fu rieletto presidente della Francia e Édouard Lockroy fu nominato ministro del commercio. È stato approvato un bilancio per l’esposizione e, il 1 ° maggio, Lockroy ha annunciato una modifica ai termini del concorso aperto che si è tenuto per un centrotavola all’esposizione, che ha effettivamente reso la selezione del design di Eiffel una conclusione scontata, in quanto le voci dovevano includere uno studio per una torre di metallo a quattro lati di 300 m (980 piedi) sul Champ de Mars. (Una torre di 300 metri è stata quindi considerata uno sforzo ingegneristico erculeo). Il 12 maggio fu istituita una commissione per esaminare lo schema di Eiffel e i suoi rivali, i quali, un mese dopo, decisero che tutte le proposte, ad eccezione di Eiffel, erano o poco pratiche o prive di dettagli.

Dopo un certo dibattito sulla posizione esatta della torre, un contratto fu firmato l’8 gennaio 1887. Questo fu firmato da Eiffel che agiva a titolo personale piuttosto che come rappresentante della sua compagnia, e gli concesse 1,5 milioni di franchi per i costi di costruzione: meno di un quarto della stima di 6,5 milioni di franchi. Eiffel doveva ricevere tutte le entrate dallo sfruttamento commerciale della torre durante la mostra e per i successivi 20 anni. In seguito creò una società separata per gestire la torre, mettendo da parte la metà del capitale necessario.

Costruzione
I lavori per le fondazioni sono iniziati il ​​28 gennaio 1887. Quelli per le gambe est e sud erano semplici, con ogni gamba appoggiata su quattro lastre di cemento di 2 m (6,6 ft), una per ciascuna delle travi principali di ciascuna gamba. Le gambe ovest e nord, essendo più vicine al fiume Senna, erano più complicate: ogni lastra aveva bisogno di due pile installate usando cassoni ad aria compressa lunghi 15 m (49 ft) e 6 m (20 ft) di diametro condotti a una profondità di 22 m (72 ft) per sostenere le lastre di cemento, che erano 6 m (20 ft) di spessore. Ciascuna di queste lastre sosteneva un blocco di pietra calcarea con un piano inclinato per sostenere una scarpa di supporto per la lavorazione del ferro.

Ogni scarpa era ancorata alla muratura mediante una coppia di bulloni di 10 cm di diametro e 7,5 m di lunghezza. Le fondazioni furono completate il 30 giugno e iniziò l’erezione delle strutture in ferro. Il lavoro visibile sul posto è stato completato dall’enorme lavoro preparatorio che si è svolto dietro le quinte: l’ufficio di disegno ha prodotto 1.700 disegni generali e 3.629 disegni dettagliati delle 18.038 parti differenti necessarie. Il compito di disegnare i componenti è stato complicato dagli angoli complessi coinvolti nella progettazione e dal grado di precisione richiesto: la posizione dei fori dei rivetti è stata specificata con una precisione di 0,1 mm (0,0039 in) e gli angoli elaborati a un secondo di arco. I componenti finiti, alcuni già rivettati insieme in sottogruppi, arrivarono su carri trainati da cavalli da una fabbrica nel vicino sobborgo parigino di Levallois-Perret e furono dapprima imbullonati insieme, con i bulloni che venivano sostituiti con rivetti mentre la costruzione procedeva. Nessuna perforazione o sagomatura è stata effettuata sul posto: se una parte non si adattava, è stata rimandata in fabbrica per la modifica. In totale, 18.038 pezzi sono stati uniti usando 2,5 milioni di rivetti.

Inizialmente le gambe erano costruite a sbalzo, ma a circa metà del primo livello, la costruzione è stata messa in pausa per creare una sostanziosa impalcatura in legno. Questa rinnovata preoccupazione riguarda l’integrità strutturale della torre e titoli sensazionali come “Eiffel Suicide!” e “Gustave Eiffel è diventato pazzo: è stato rinchiuso in un manicomio” è apparso sulla stampa scandalistica. In questa fase, una piccola gru “creeper” progettata per salire la torre è stata installata in ogni tappa. Hanno fatto uso delle guide per gli ascensori che dovevano essere montati nelle quattro gambe. La fase critica di unione delle gambe al primo livello fu completata entro la fine di marzo 1888. Sebbene la lavorazione dei metalli fosse stata preparata con la massima attenzione ai dettagli, era stato previsto di effettuare piccole regolazioni per allineare con precisione le gambe; alle prese alla base di ciascuna gamba sono stati montati martinetti idraulici, in grado di esercitare una forza di 800 tonnellate, e le gambe sono state intenzionalmente costruite con un angolo leggermente più ripido del necessario, essendo supportate da sandbox sul ponteggio. Sebbene la costruzione coinvolgesse 300 dipendenti sul posto, solo una persona morì grazie alle rigorose precauzioni di sicurezza di Eiffel e all’uso di passerelle mobili, parapetti e paraventi.

Materiale
Il ferro da stiro (ferro battuto) della Torre Eiffel pesa 7.300 tonnellate e l’aggiunta di ascensori, negozi e antenne ha portato il peso totale a circa 10.100 tonnellate. A dimostrazione dell’economia del design, se le 7.300 tonnellate di metallo nella struttura fossero state fuse, riempirebbero la base quadrata, 125 metri (410 piedi) su ciascun lato, fino ad una profondità di soli 6,25 cm (2,46 pollici) supponendo che la densità del metallo sia di 7,8 tonnellate per metro cubo. Inoltre, una scatola cubica che circonda la torre (324 m x 125 m x 125 m) conterrebbe 6.200 tonnellate di aria, quasi il peso del ferro stesso. A seconda della temperatura ambiente, la parte superiore della torre potrebbe spostarsi dal sole fino a 18 cm (7 pollici) a causa dell’espansione termica del metallo sul lato rivolto verso il sole.

Considerazioni sul vento
Quando fu costruito, molti furono scioccati dalla forma audace della torre. Eiffel fu accusata di tentare di creare qualcosa di artistico senza riguardo ai principi dell’ingegneria. Tuttavia, Eiffel e la sua squadra – esperti costruttori di ponti – capirono l’importanza delle forze del vento e sapevano che se stavano per costruire la struttura più alta del mondo, dovevano essere sicuri che potesse reggerli.

Ha usato metodi grafici per determinare la forza della torre e prove empiriche per spiegare gli effetti del vento, piuttosto che una formula matematica. Un attento esame della torre rivela una forma sostanzialmente esponenziale. Tutte le parti della torre sono state sovradimensionate per garantire la massima resistenza alle forze del vento. Si pensava che la metà superiore non avesse lacune nel reticolato. Negli anni successivi al suo completamento, gli ingegneri hanno avanzato varie ipotesi matematiche nel tentativo di spiegare il successo del progetto. La più recente, ideata nel 2004 dopo che le lettere inviate da Eiffel alla Società francese di ingegneri civili nel 1885 furono tradotte in inglese, è descritta come un’equazione integrale non lineare basata sulla contrazione della pressione del vento su qualsiasi punto della torre con la tensione tra gli elementi di costruzione in quel punto.

Ascensori per passeggeri
La disposizione degli ascensori è stata cambiata più volte durante la storia della torre. Data l’elasticità dei cavi e il tempo necessario per allineare le macchine agli atterraggi, ogni ascensore, nel normale servizio, richiede in media 8 minuti e 50 secondi per effettuare il viaggio di andata e ritorno, con una spesa media di 1 minuto e 15 secondi a ogni livello. Il tempo di percorrenza medio tra i livelli è di 1 minuto. Il meccanismo idraulico originale è esposto al pubblico in un piccolo museo alla base delle gambe est e ovest. Poiché il meccanismo richiede frequenti lubrificazioni e manutenzione, l’accesso pubblico è spesso limitato. Il meccanismo a fune della torre nord può essere visto mentre i visitatori escono dall’ascensore.

Più di 250 milioni di persone hanno visitato la torre da quando è stata completata nel 1889. Nel 2015, ci sono stati 6,91 milioni di visitatori. La torre è il monumento pagato più visitato al mondo. Una media di 25.000 persone sale la torre ogni giorno e può causare lunghe code. I biglietti possono essere acquistati online per evitare lunghe code.

Tags: